Il mondo da leggere

Turismo Italia News

Il paradiso terrestre è in Ungheria: ecco la Foresta di Gemenc, popolata da cervi incredibili e una Natura di grande bellezza

 

Angelo Benedetti

E’ la più grande foresta di pianura alluvionale contigua in Europa. I suoi boschi di querce e olmi sono popolati da cervi, cinghiali, cicogne, aironi cenerini, girifalchi, aquile dalla coda bianca. Addirittura la popolazione di cervi ha fama mondiale, poiché il loro patrimonio genetico è eccezionale e i palchi ramificati sono impressionanti. Non solo: grazie ai vari habitat acquatici, sono presenti molte specie di anfibi, rettili e  pesci. Ci sono persino il curioso Imperatore viola di Freyer, ben 13 specie di farfalle protette, cervi volanti, i grandi coleotteri pricorno e una specie di ragno che vive solo qui. Questo paradiso terrestre si trova in Ungheria, a 130 km a sud di Budapest, lungo il Danubio: è la Foresta di Gemenc, parte irrinunciabile del Parco Nazionale del Danubio-Drava.

Bombardate, colpite dal terremoto, fratturate, puntellate: le colonne della Casa del Fauno di Pompei tornano integre

 

E’ una delle più sontuose dimore pompeiane, estesa su un intero isolato per circa 3mila metri quadrati, ma durante la seconda guerra mondiale è finita nel mirino, come molti edifici di Pompei, del tragico bombardamento del settembre 1943, quando due bombe precipitarono sull’abitazione, e una di queste piombò sull'atrio tetrastilo (a 4 colonne) che costituiva l'accesso alla zona privata della casa, radendo al suolo tre delle quattro colonne corinzie in tufo, decorate in stucco. Oggi le colonne della Casa del Fauno tornano integre, perfettamente restaurate.

La natura nella sua forma più pura: in Aragona centinaia di angoli solitari e affascinanti che risvegliano l’immaginazione

 

Giovanni Bosi

Forse è fin troppo poco conosciuta al turismo di massa considerando quanto è spettacolare. Come dire: per molti ma non per tutti. E sì perché se amate la natura e gli spazi naturali quasi incontaminati, in Aragona troverete quello che cercate: centinaia di angoli solitari e affascinanti che risveglieranno la vostra immaginazione.

L'Istria autentica con i suoi 5 luoghi più belli: dalla romantica Rovigno a Pola con il suo straordinario anfiteatro

 

Non importa se siete amanti delle prelibatezze gastronomiche, delle emozionanti attività outdoor o del ricco patrimonio culturale, qui ognuno può trovare qualcosa d'intrigante. Perché l’Istria è piena di bellezze ed emozioni per tutti. La meravigliosa costa con le sue numerose spiagge e l'entroterra inesplorato, ricco di storia, sono solo alcuni dei motivi per i quali questa parte della Croazia è la destinazione ideale per sfuggire dalla realtà quotidiana.

Il santuario di pietra in stile neogotico sulla collina di Castelpetroso: un pretesto in più per esplorare il magnifico Molise

 

Giovanni Bosi, Castelpetroso / Molise

Domina la collina con la sua insolita silhoutte. Insolita per questo meraviglioso territorio, ma al contempo suggestiva e carica di significati. E sì, perché a ben guardare lo stile neogotico in architettura esprime l’aspirazione a raggiungere il cielo e quello che c’è oltre. E la mole possente del Santuario di Maria Santissima Addolorata di Castelpetroso questa sensazione riesce a trasmetterla. Siamo in Molise, in provincia di Isernia.

Hide Main content block

Ultime novità

 

Una mappa con oltre 50 luoghi magici, perché non hanno mai abbandonato completamente la loro fede nei poteri soprannaturali che li circondano. Una caratteristica che ancora oggi contraddistingue i lituani, in quella che è l'ultima nazione pagana in Europa. Ecco perché Lituania Travel, l’Agenzia nazionale per lo sviluppo del turismo responsabile del marketing e della promozione del turismo nel Paese, ha creato una mappa che descrive in dettaglio oltre cinquanta tra siti e oggetti - sculture, monumenti e luoghi - sparsi in tutto il Paese, ciascuno con proprietà che esaudiscono i desideri e una storia magica.

 

E' una delle più apprezzate dell'intero comprensorio delle Dolomiti sia nella stagione estiva, per il relax e il fresco che offre, sia nella stagione invernale grazie alle sue montagne imbiancate e a tutte le attività offerte. E', naturalmente, durante l'inverno che è possibile sfruttare le potenzialità del luogo: le piste perfettamente preparate e i moderni impianti di risalita, assicurano la massima efficienza e tutto il divertimento possibile agli amanti degli sport invernali. Ecco allora l'area dell'Alpe di Siusi: emozioni garantite.

 

Sapone e birra. Nel cuore di Bruxelles, Amy Lam ha avviato la sua attività che fonde queste due antiche tradizioni del Belgio. In Belgio, Francia e Germania stanno diventando un vero e proprio "must have" tra gli appassionati di cosmesi e articoli per la casa e da qualche giorno sono disponibili anche in Italia, come idea regalo per San Valentino: sono i saponi alla birra di "La Beer Epoque", saponeria artigianale fondata nel cuore di Bruxelles dall'imprenditrice Amy Lam, che, in pieno lockdown, ha deciso di unire in un inedito connubio birra e saponi.

 

 

Incontri con dentici, barracura, tonni, sardine, murene, astici e nudibranchi oppure esplorare relitti, come quello di Pomonte, un mercantile italiano affondato nel 1972 e ancora la famosa secca di Fetovia; una parete che sprofonda nel blu dove possiamo trovare tane e fenditure usate come rifugio da polpi, gronghi e scorfani. Tra le zone migliori dove immergersi nel Mediterraneo, l’Isola d’Elba regala immersioni adatte a tutti, con la sua lunga stagionalità permette di avere un temperatura dell’acqua di 26 gradi d’estate e raramente sotto i 10 durante la stagione più fredda. E allora ecco l’idea di Go Scuba, il brand di viaggi a tema della grande famiglia Go World.

 

E’ un’opera d'arte ma anche il prototipo di un modo più sostenibile di produrre cibo. E’ Grow, 20mila metri quadrati di performance artistica firmata dal designer olandese Daan Roosegaarde per esaltare la bellezza dell’agricoltura. Lui si ispira alla scienza ed esplora come specifici sistemi di luce possano migliorare la crescita e la resistenza delle piante.

 

Domenica 24 gennaio la Msc Grandiosa riprende le crociere settimanali già programmate nel Mediterraneo occidentale, dopo la sospensione temporanea delle festività natalizie. La conferma è arrivata in seguito all’ultimo Dpcm che consente alle crociere di ripartire grazie al protocollo di salute e sicurezza.

 

Con un nuovo allestimento della collezione permanente curato dalla direttrice artistica Caterina Riva e ingresso gratuito per tutti, ha riaperto al pubblico il Macte, il Museo di Arte contemporanea di Termoli, in Molise.

 

Emirates fa da battistrada. Il Gruppo ha lanciato oggi - in collaborazione con l'Autorità Sanitaria di Dubai e il ministero della Salute e della Prevenzione emiratino - il programma di vaccinazione per il Covid-19 dedicato alla propria forza lavoro operante negli Emirati Arabi Uniti. I cicli di vaccinazione sono iniziati in mattinata, dando la precedenza alle figure lavorative in prima linea, tra le quali i membri dei cabin crew, coloro che operano nel Flight Deck o che hanno altri ruoli operativi.

Il piacere di mangiare

Genova lancia il concorso internazionale di grafica e design per individuare “la mascotte del pesto”

  E’ fissato per l’8 febbraio il termine per per partecipare gratuitamente al concorso internazionale di cartoon “Pestochampionship Mascot” per l’individuazione della mascotte del Pesto, il testimonial che accompagnerà e valorizzerà tutte le manifestazioni del Campionato Mondiale nei prossimi anni, a partire dall’edizione 2021, in calendario per il 20 marzo.

L’arte dei grandi chef anima i capolavori del museo e gli Uffizi diventano “da mangiare”, nuovo format per le Gallerie

  Nuovo format di video su Facebook per le Gallerie degli Uffizi di Firenze: dal 17 gennaio, ogni settimana, un noto personaggio del mondo enogastronomico interpreterà un dipinto delle collezioni attraverso le sue ricette. Con la magia dei grandi chef i capolavori della storia dell’arte escono dai dipinti e diventano piatti appetitosi da gustare a tavola.

Nuovo Presidio Slow Food in Calabria: i fagioli di Cortale, cinque varietà differenti, ognuna adatta a un piatto diverso

  Un'eccellenza della Calabria da tutelare e assicurare al futuro. Dalla provincia di Catanzaro arriva un nuovo Presidio Slow Food: è il fagiolo di Cortale. Anzi, in un certo senso ne arrivano cinque, perché tanti sono gli ecotipi di questo legume interessati dal progetto. Parlando di fagiolo cortalese, infatti, intendiamo cinque diverse varietà: la reginella bianca (detta "ammalatèddha"), la reginella gialla, la cannellina bianca (o rognonella per la forma simile a un rene), la cocò gialla (nota anche come "limunìdu") e la cocò bianca.

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...