"Giotto, l'Italia", la rivoluzione della pittura in mostra al Palazzo Reale di Milano

Stampa
news   turismoitalianews   trenitalia   febbraio   marzo   Dinosaur Provincial Park   Olinda   sito   tradizioni   Msc Crociere   Msc  

Tredici opere del fondatore della cultura figurativa italiana, dalle prove giovanili ai dipinti della maturità, in mostra al Palazzo Reale di Milano fino al 10 gennaio 2016. Con “Giotto, l’Italia” una sequenza di capolavori assoluti per la prima volta in un'unica mostra. Al progetto collaborano Soprintendenze, Musei italiani ed esteri e istituzioni religiose che conservano opere di Giotto.

 

(TurismoItaliaNews) “Giotto, l’Italia” è il grande evento espositivo che conclude il semestre di Expo 2015, a Palazzo Reale di Milano dal 2 settembre al 10 gennaio 2016. La mostra – che propone di incontrare i grandi capolavori dell’artista fondatore della cultura figurativa italiana, l’alter ego di Dante Alighieri – riunisce tredici opere, prevalentemente su tavola, nessuna delle quali prima esposta a Milano e mai riunite tutte insieme.

Il percorso espositivo parte dalle sale in cui sono esposte le prove giovanili: il frammento della Maestà della Vergine da Borgo San Lorenzo e la Madonna da San Giorgio alla Costa, documentano il momento in cui il giovane Giotto era attivo tra Firenze e Assisi. Poi il nucleo dalla Badia fiorentina, con il Polittico dell’Altar Maggiore, attorno al quale sono ricomposti alcuni frammenti della decorazione affrescata che circondava lo stesso altare. La tavola con Dio Padre in trono proviene dalla Cappella degli Scrovegni e documenta la fase padovana del maestro; segue poi il gruppo che inizia dal polittico bifronte destinato alla cattedrale fiorentina di Santa Reparata, e che ha il suo punto d’arrivo nel Polittico Stefaneschi, dipinto per l’altar maggiore della Basilica di San Pietro.

 

La rassegna milanese si chiude con i dipinti della fase finale della carriera del maestro: il Polittico di Bologna, che Giotto dipinse nel contesto del progetto di ritorno in Italia della corte pontificia allora ad Avignone e il Polittico Baroncelli dall’omonima cappella di Santa Croce a Firenze, che nell’occasione della mostra viene ricongiunto con la sua cuspide, raffigurante il Padre Eterno, conservata nel museo di San Diego in California.

Grazie all’impiego di appropriate tecnologie la mostra è completata dalla visione ravvicinata dei dipinti murali che Giotto realizzò nella Cappella Peruzzi di Santa Croce a Firenze: al ciclo, rovinatissimo per ridipinture e cattivi restauri, è stato infatti recentemente dedicato un progetto diretto dall’Opificio delle Pietre Dure di Firenze e sostenuto da Villa I Tatti The Harvard University Center for Italian Renaissance Studies. L’intervento ha consentito di sottoporre gli affreschi a indagini innovative, in particolare tramite riprese fotografiche a ultravioletto, inconsuete per dipinti di questo tipo: l’iniziativa rende omaggio alla tradizione di eccellenza scientifica che l’Italia ha costruito, nel corso di molti decenni, nel campo del restauro, della conservazione e della conoscenza del suo patrimonio storico artistico.

 

Promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e dal Comune di Milano, ideata da Éupolis Lombardia, curata da Pietro Petraroia e Serena Roma, la mostra è organizzata da Palazzo Reale e da Electa. Il progetto allestitivo – che riguarda le sale in cui Giotto eseguì la sua ultima opera, gli affreschi nel Palazzo di Azzone Visconti, purtroppo perduti – è a cura di Mario Bellini; il comitato scientifico del progetto è composto da Antonio Paolucci, da Cristina Acidini, Davide Banzato, Caterina Bon Valsassina, Gisella Capponi, Marco Ciatti, Luigi Ficacci, Cecilia Frosinini, Marica Mercalli, Angelo Tartuferi. Hanno collaborato all’iniziativa le Soprintendenze, i Musei e le istituzioni religiose che conservano opere di Giotto.

 

“Giotto, l’Italia”
Palazzo Reale
Piazza del Duomo 12, Milano
www.mostragiottoitalia.it
#GiottoItalia
Orari: lunedì 14.30-19.30; martedì, mercoledì, venerdì e domenica 9.30-19.30; giovedì e sabato 9.30-22.30. Il servizio di biglietteria termina un’ora prima della chiusura
Ingresso: intero € 12; ridotto € 10
Info e prenotazioni tel. 02 - 92800821
www.vivaticket.it

 

turismo italia news
turismoitalianews
TurismoItaliaNews.it
www.facebook.com/turismoitalianews
www.twitter.com/turismoitalianw

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...