Jules Van Biesbroeck: un fiammingo a Palermo nel primo Novecento, mostra alla Galleria d'Arte Moderna

Stampa
news   turismoitalianews   trenitalia   febbraio   marzo   Dinosaur Provincial Park   Recife   tradizioni   Aristotele   volontari   rischio idrogeologico   online  

Artista cosmopolita e raffinato, di origine belga ma a lungo attivo in Italia, rappresenta con le sue opere una testimonianza di notevole interesse, fin qui misconosciuta e poco indagata. Al pittore e scultore Jules Van Biesbroeck jr., vissuto tra il 1873 e il 1965, viene ora dedicata una mostra alla Galleria d'Arte Moderna di Palermo.

 

(TurismoItaliaNews) “Jules Van Biesbroeck: un fiammingo a Palermo” è la mostra che fino al 10 gennaio 2016 viene dedicata all’attività di questo artista (Portici 1873 – Bruxelles 1965) e che rivela le sue matrici tardoromantiche e secessioniste unite agli accenti simbolisti che ne caratterizzano il linguaggio stilistico. La sua presenza e quella del padre a Palermo (anch’egli scultore, che portava lo stesso nome) si deve all’ammirazione entusiasta di Edoardo Alfano, funzionario comunale, giornalista, letterato, collezionista d’arte e fotografo, uno dei personaggi più in vista nella vita pubblica palermitana tra la fine dell’Ottocento e i primi decenni del Novecento. I due artisti, insieme alle rispettive mogli, esuli dal Belgio occupato dall’esercito tedesco, soggiornarono a lungo nella capitale dell’Isola tra la fine del 1908 e gli inizi del 1909, nel 1910 e nel 1918, ospiti di Alfano nella casa di via Isnello.

Tra le opere esposte (dipinti e disegni, pastelli, sculture in marmo e in bronzo) vanno segnalate la serie di nove sanguigne su carta dal titolo Delenda Messana, accompagnate dai versi di Achille Leto in ricordo del terremoto di Messina del 1908, presentate alla LXXIX Esposizione della Società Amatori e Cultori di Roma del 1909 e acquistate dal Comune di Palermo per la Galleria; l’intenso elegantissimo Ritratto di Ennio Alfano in marmo e il grande gesso di gusto simbolista La Madre Terra, modellato da Van Biesbroeck jr. in collaborazione con il padre, a testimonianza di gratitudine per il suo ospite.

 

Oltre alle opere di Jules Van Biesbroeck jr. e di Jules Van Biesbroeck senior, sono esposte per l’occasione tutte le altre opere della collezione Alfano che non sono comprese nell’allestimento museale della Galleria: dipinti e sculture di Natale Attanasio, Giuseppe Casciaro, Michele Catti, Ettore Cercone, Domenico Costantino, Giuseppe La Manna, Mario Mirabella, Giovanni Nicolini, Saverio Partinico, Salvatore Profeta, Giuseppe Rondini, Giuseppe Rosselli. In una sezione documentaria vengono presentate alcune lettere autografe di Van Biesbroeck e una scelta di suggestive fotografie d’epoca tratte dall’archivio Alfano.

La mostra, organizzata da Civita Cultura, è curata da Gioacchino Barbera, Direttore della Galleria Regionale della Sicilia di Palazzo Abatellis, specialista di pittura siciliana dell’Ottocento e del primo Novecento. In catalogo (Torri del Vento edizioni, Palermo) gli scritti del curatore, di Antonella Purpura, Antonio Di Lorenzo, Erminia Scaglia e le schede delle opere redatte da Cristina Costanzo.

 

Costo del biglietto: 6,00 €; cumulativo mostra + museo € 9,00; riduzioni 4,00 €
Orario: martedì – domenica 9.30 – 18.30 lunedì chiuso; la biglietteria chiude alle ore 17.30
Tel. 091 - 8431605
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.gampalermo.it

 

turismo italia news
turismoitalianews
TurismoItaliaNews.it
www.facebook.com/turismoitalianews
www.twitter.com/turismoitalianw

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...