La Terra del Mito raccontata da antiche sculture inedite e da “Zeus in Trono” tornato a casa: Campi Flegrei verso il riconoscimento Unesco

images/stories/varie_2018/CampiFlegrei_ZeusInTrono.jpg

Undici sculture inedite che raccontano la Terra del Mito, racchiusa tra mare e terra e caratterizzata da vulcani e fenomeni geologici che ne hanno delineato nel tempo tratti unici, esaltando e conservando lo splendore di un patrimonio immenso. Al Castello Aragonese di Baia per la mostra "Il Visibile, l'Invisibile e il Mare", è ritornata a casa la statua di “Zeus in Trono” esposta per 25 anni al Getty Museum di Los Angeles dopo essere finito in un giro di ricettatori. Nove di successi per il Parco archeologico dei Campi Flegrei, in Campania.

 

(TurismoItaliaNews) Grazie alle indagini condotte delle autorità italiane e alle informazioni fornite al museo californiano – che da anni collabora per far chiarezza sulle provenienze di alcune opere entrate nelle sue collezioni – è stato possibile ottenere la restituzione di “Zeus in Trono”. Ospitata in un primo periodo al Mann – Museo Archeologico Nazionale di Napoli, ha fatto ritorno in quella che dovrebbe essere la sua reale area di provenienza.

“Abbiamo un valido sistema giuridico di tutela, per recuperare il nostro patrimonio – ha spiegato Tiziana Coccoluto, capo di gabinetto del Mibac – il ritorno di Zeus oggi è importante perché evidenzia la volontà di un'intera comunità pronta a ritrovare e diffondere le proprie radici. L'autonomia di un Parco è un valore aggiunto nella gestione museale perché crea autonomia per ricerca e collaborazione, fondamentali per la crescita culturale”. La mostra è stata l'occasione per raccontare la nuova immagine del Parco Archeologico dei Campi Flegrei e presentare le attività in corso e gli obiettivi dell'immediato futuro a fronte di nove mesi di crescita del parco diretto da Paolo Giulierini.

“Questa è la terra che rappresenta l'eccellenza dell'archeologia campana – ha spiegato il direttore Giulierini – i Campi Flegrei sono magici, lo riscontriamo nel Mito e nella realtà, in tutto ciò che abbiamo ereditato, dalla natura alla storia. Questo Parco è l'insieme di territori che offrono il mix culturale perfetto da esportare, da conoscere e da cui farsi trasportare”. Una combinazione vincente che va perfezionando la sua forma, a partire dall'immagine: oggi il Parco ha un dialogo aperto – anche via social - con i visitatori e con il territorio, un logo e una linea grafica che lo rendono riconoscibile anche attraverso l'identificazione dei confini di un territorio, che comprende ben 24 siti archeologici. In fase di lavorazione anche il sito web, al momento presente in rete con una landing page, pronto fra alcuni mesi.

“A giugno saremo pronti per la Grotta di Cocceio. A fine maggio riapriremo al Castello le sale del Ninfeo e – ha aggiunto il direttore Paolo Giulierini – il Museo avrà un orario di visita pomeridiano, con un nuovo impianto di illuminazione, rendendolo centro della vita culturale del Parco e in dialogo con la comunità. E da subito, da oggi, abbiamo tutti - Comuni, associazioni, enti autonomi - un motivo in più per continuare a lavorare energicamente: i Campi Flegrei riprendono la corsa per ottenere il riconoscimento del Patrimonio mondiale Unesco. Un'occasione che tutti vogliamo sicuramente coltivare per il futuro di questa terra”.

La mostra allestita nella sala Polveriera ospita, tra le diverse sculture, l'unico capitello proveniente dal pronao del Sacello degli Augustali (II secolo d.C), finito in un giro di ricettatori, recuperato da un'attenta azione di tutela del 2014 ad opera dei carabinieri del Comando Tutela Patrimonio Culturale. L'esposizione è accompagnata un percorso multimediale che narra la particolarità del bradisismo, fenomeno geologico che ha conservato il patrimonio archeologico dei Campi Flegrei tra terra e mare. È possibile visitare la mostra dal martedì alla domenica, dalle 9 alle 14.20, ultimo ingresso ore 13.10 - via Castello, 39 - Bacoli (ticket 4 euro).

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...