Turisti curiosi con domande esilaranti su Venezia: lo staff di Venice Insider Guide spiega ogni dubbio e accoglie il mondo

http://www.turismoitalianews.it/images/stories/veneto/VeneziaCanalGrande2.jpg

 

Romina Gobbo, Venezia

Why was Venice built on water? Where can you park your car in piazza San Marco? Is the water that comes out of the fountains of Venice drinkable? Can you swim in Venice Canals? Sono alcune delle domande più esilaranti e ricorrenti che i turisti stranieri, intenzionati a visitare Venezia, affidano alla rete. A rispondere, in tempo reale, è lo staff di Venice Insider Guide (veniceinsiderguide.com), progetto editoriale nato nel 2022, esclusivamente dedicato alla città dei Dogi. Dove sta la novità? Che è in lingua inglese. Lapalissiano. Eppure sembra che nessuno ci avesse pensato prima...

 

(TurismoItaliaNews) I siti che offrono informazioni sulla città “più bella del mondo” sono, per lo più, in lingua italiana. Parte, quindi, dalla volontà di soddisfare i bisogni di "un mondo più grande” il progetto di Vladimir Grigoriev, 32 anni, moldavo di origine, ma veneziano di adozione. Per narrarci la sua storia, ha deciso di portarci “a spasso” per i canali. Un tour dedicato ai media, il 10 maggio scorso, un giorno in cui tempo peggiore non poteva esserci. Abbiamo scoperto, così, che Venezia è bella anche se c'è pioggia e “tira vento”. In fondo, il peggio che può succedere è di restare senza ombrello a causa delle folate. Ma la laguna imbizzarrita, il cielo plumbeo e l'atmosfera grigia sono quanto di più romantico si possa desiderare.

Turisti curiosi con domande esilaranti su Venezia: lo staff di Venice Insider Guide spiega ogni dubbio e accoglie il mondo

Vladimir

Racconta Vladimir di “quanti chiedono se Venezia sta per affondare, o se è pericolosa quando c'è l'acqua alta, o di quanti vogliono sapere il numero dei ponti sul Canal Grande. Domande che ci costringono a studiare per poter essere precisi. Oltre a rispondere, cerchiamo di giocare d'anticipo, raccontando la città, anche nei suoi aspetti più nascosti e curiosi, attraverso tre rubriche: Attractions, Events, Food. Articoli brevi che ‘catturano’”.

Poi si va sulle questioni più generiche, alberghi, tariffe, consigli su cosa visitare. Anche questo chiedono gli utenti. Tra i luoghi di interesse non noti a tutti, c'è sicuramente l'isola di San Francesco del Deserto, situata fra Sant'Erasmo e Burano. Nel 1220, di ritorno dall'Oriente, vi approdò san Francesco d'Assisi. Da allora vi risiede una Fraternità francescana. Convento, monastero e chiesa sono visitabili (www.sanfrancescodeldeserto.it). È stata per noi l'occasione per un'immersione storico-religiosa, grazie a fra' Agostino Pedron. Ma, per chi fosse interessato a fermarsi qualche giorno, può diventare anche un'esperienza di spiritualità. Senza dimenticare la tranquillità del meraviglioso parco, con le due terrazze panoramiche che consentono di ammirare la laguna. Ma, proprio perché Venezia è un gioiello prezioso, va rispettata. A questo proposito, il sito elenca le quindici cose da non fare, perché sconsigliate o perché proprio vietate: nuotare, camminare sopra le alghe dei gradini, dar da mangiare ai cocai (tipici uccelli di laguna, ndr), fare picnic, sedersi sulle scale vicino ai monumenti.

Turisti curiosi con domande esilaranti su Venezia: lo staff di Venice Insider Guide spiega ogni dubbio e accoglie il mondo

Turisti curiosi con domande esilaranti su Venezia: lo staff di Venice Insider Guide spiega ogni dubbio e accoglie il mondo

Turisti curiosi con domande esilaranti su Venezia: lo staff di Venice Insider Guide spiega ogni dubbio e accoglie il mondo

“A volte - riprende Vladimir - ai nostri utenti facciamo anche delle raccomandazioni, invitandoli a ricercare i veri valori veneziani. Per esempio, consigliamo loro di evitare acquisti di souvenir di bassa qualità, preferendo gli oggetti caratteristici realizzati dagli artigiani locali”. E, naturalmente, il sito è esploso quando si è sparsa la voce del numero chiuso per i turisti. Will you have to pay to enter Venice? Chiedevano. Così, nel giro di una settimana, si è passati da cento a cinquecento accessi al giorno. L'obiettivo per fine anno è arrivare ai centomila. E, vista la determinazione di Vladimir, che è anche proprietario di tre locali, è sicuro che ce la farà. Un ultimo suggerimento ai potenziali turisti? “Non preoccupatevi se vi perdete tra le calli - conclude - preoccupatevi invece, se non avviene, perché allora non potrete dire di essere stati a Venezia”.

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...