A Cosenza aperto il nuovo ponte di Santiago Calatrava: è il simbolo di un Sud che cresce, propositivo e concreto

images/stories/varie_2018/Cosenza_PonteCalatrava05_PhComuneCosenza.jpg

E’ il ponte strallato più alto d'Europa, l'impalcato è retto da una serie di cavi ancorati a piloni di sostegno e con i suoi 130 metri di ampiezza e l'imponente torre di 104 metri, non delinea esclusivamente un collegamento da una sponda all'altra del fiume Crati, dalla periferia al centro urbano, ma idealmente avvicina la città alle architetture delle più belle metropoli europee. E’ il nuovo ponte progettato per Cosenza da Santiago Calatrava.

 

(TurismoItaliaNews) E’ il simbolo non solo di un Comune capoluogo della Calabria, ma di un Sud che cresce, propositivo e concreto: il Ponte firmato da Calatrava per Cosenza è un significativo simbolo urbanistico di quel motore della ripresa che anche al Meridione attraverso grandi infrastrutture produce azioni concrete di sviluppo.

A sottolinearlo è stato il sindaco Mario Occhiuto, il quale ha messo in evidenza come si tratti di “un’opera di rigenerazione urbana che va a recuperare ‘pezzi’ di città periferici e dunque prima scollegati dal centro, integrati adesso attraverso una riqualificazione fisica che vuole essere pure sociale. Imponente, bellissimo, oltre a rappresentare un elemento di attrazione turistica, il ponte di Calatrava di Cosenza contribuisce a completare il disegno di città che stiamo delineando dal 2011. Il contesto paesaggistico dove sorge è tra i più belli e suggestivi”.

Il ponte di Calatrava, intitolato a San Francesco di Paola, è stato ufficialmente tenuto a battesimo venerdì 26 gennaio con il tradizionale taglio del nastro a cui oltre il sindaco Mario Occhiuto ha partecipato il progettista di fama mondiale Santiago Calatrava; tantissimi i sindaci e gli amministratori arrivati da ogni parte della Calabria. Ma, soprattutto, nel rituale dell’inaugurazione accompagnato da una voce narrante e poi dallo spettacolo ideato dal direttore artistico Valerio Festi, c’erano loro, i bambini che rappresentano il futuro e ai quali questa imponente opera architettonica è principalmente dedicata.

Dopo 15 anni dalla genesi, è stato portato a compimento il progetto consegnando alla città la struttura realizzata dalla ditta Cimolai (e da molte alre ditte a supporto) alta 104 metri, con una inclinazione di 52 gradi e lunga 130 metri.

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...