Roma, itinerario per scoprire di notte la grande bellezza: nuove suggestioni dall’Arco di Costantino alle Mura Aureliane

http://www.turismoitalianews.it/images/stories/roma/MuraAureliane02.jpg

Angelo Benedetti, Roma

Riscoprire Roma di notte con tutte le sue spettacolari antiche attrazioni. L’opportunità è data dai nuovi impianti di illuminazione artistica attivati in questi ultimissimi mesi grazie all’azione combinata del Comune di Roma e di Acea. Dall’Arco di Costantino al Pantheon, da Santa Maria in Trastevere al Borgo di Ostia Antica, da San Giovanni in Laterano a Santa Maria Maggiore, dalla Cupola del Tempio maggiore a Piazza del Campidoglio, ecco l’itinerario per scoprire la grande bellezza.

 

(TurismoItaliaNews) Il Parco lineare delle Mura Aureliane è sicuramente uno spazio urbano di eccezionale valore storico e monumentale della Città Eterna: è la cinta urbana più lunga, antica e meglio conservata della storia innalzata nel III secolo dall’imperatore Aureliano, che adesso può contare su una nuova luce grazie all’illuminazione artistica realizzata nel contesto del programma di valorizzazione di piazze, monumenti e luoghi iconici di Roma. Il progetto di illuminazione è stato realizzato con criteri innovativi e sostenibili: il vecchio impianto è stato sostituito con luci a led di ultima generazione, ad alta resa cromatica ed elevata efficienza energetica, con una riduzione di circa il 50% circa della potenza assorbita. Ben 78 nuovi proiettori a incasso illuminano le pareti della cinta muraria, mentre circa 50 segna-passo evidenziano i percorsi pedonali all’interno del Parco, nel tratto che va da Piazzale Metronio a via Numidia. L’impianto è dotato inoltre di un sistema di telecontrollo che permette di gestire tutte le luci in maniera più veloce ed efficiente.

Le Mura Aureliane

Piazza del Popolo

L’intervento di riqualificazione di questo spazio urbano di grande valore archeologico, realizzato da Acea, fa parte del progetto promosso da Roma Capitale che intende collegare, in un unico percorso, i grandi parchi del quadrante sud-est della Capitale, come il Parco dell’Appia Antica e quello della Caffarella, ricucendo giardini e viali alberati e riqualificando l'antica cinta muraria della città.

Piazza del Popolo è un altro amatissimo luogo romano che riconquista un’immagine più pertinente. Il progetto di light architecture, che ha riguardato nello specifico l’obelisco al centro della piazza, è stato realizzato dalla multiutility mediante l’utilizzo di sei nuovi proiettori di luci a led di ultima generazione e con ottiche di precisione che migliorano l’effetto cromatico dell’illuminazione d’accento e producono una riduzione dei consumi energetici, che non arrivano a superare i 300W.
L’intervento ha riguardato anche la manutenzione dell’illuminazione della Fontana dei Leoni, costituita da quattro vasche alla base dell’obelisco e da altre due fontane situate ai lati della piazza: la Fontana della Dea Roma e la Fontana del Nettuno. Anche in questo caso i vecchi punti luce (venti per ogni fontana) sono stati sostituiti da quaranta moderni proiettori led ad immersione.

Piazza del Popolo

L'Arco di Costantino

L'Arco di CostantinoL'Arco di Costantino

Suggestivo quanto straordinario è l’Arco di Costantino, a breve distanza dal Colosseo, considerato come un vero e proprio museo di scultura romana ufficiale, straordinario per ricchezza e importanza. Le dimensioni generali del prospetto parlano per lui: 21 metri di altezza, 25,9 di larghezza e 7,4 di profondità. Il progetto di illuminazione artistica, messo a punto d’intesa con il Parco Archeologico del Colosseo, è stato realizzato mediante l’utilizzo di 30 luci a led di ultima generazione che hanno sostituito le vecchie apparecchiature, minimizzando l’impatto estetico dei proiettori, migliorando l’effetto cromatico dell’illuminazione d’accento delle arcate e riducendo i consumi energetici. Questo nuovo impianto, con l’uso di tecnologie innovative e sostenibili, valorizza uno degli scorci più caratteristici della Capitale, soffermandosi su un monumento dall'alto valore simbolico che, celebrando la vittoria di Costantino su Massenzio, ricorda uno dei momenti fondamentali nella storia dell'Occidente che ha aperto la strada alla cristianità.

Anche per il Pantheon si è ricorsi a tecnologie innovative e sostenibili al fine di offrire una panoramica notturna del tutto nuova dell’intera piazza. “Con la nuova illuminazione artistica del Pantheon, inseriamo un altro prezioso tassello nel percorso di valorizzazione dei luoghi di cultura e d’arte della città. Con questo nuovo impianto che utilizza lampade a led di ultima generazione, esaltiamo anche di notte l’imponenza e il fascino di uno dei monumenti simbolo di Roma, visitato ogni anno da milioni di persone provenienti da tutto il mondo” ha sottolineato il sindaco di Roma Virginia Raggi.

Il Panthron

Il Panthron

In funzione anche la nuova illuminazione artistica della Basilica di Santa Maria in Trastevere: la tonalità della luce, calda e con un’alta resa cromatica, è stata appositamente studiata per integrarsi perfettamente nell’atmosfera dello storico quartiere romano. L’impianto di illuminazione è dotato, inoltre, di un sofisticato sistema digitale di controllo che permette, attraverso una rete wi-fi Bluetooth, di controllare ciascun punto luce, misurandone la giusta intensità per valorizzare ogni elemento architettonico.

Completa l’illuminazione la presenza di un palo innovativo, progettato da Acea, che sostiene 9 punti luce diretti sulla facciata e sul campanile e che riduce l’impatto visivo dei fari nel contesto artistico della piazza. L’intervento, realizzato nel rispetto delle indicazioni della Soprintendenza Speciale di Roma e della Sovrintendenza Capitolina, con la collaborazione dell’Università di Roma Tre e con la Comunità di Sant’Egidio, permette piena visibilità notturna della Basilica e contribuisce, coniugando sensibilità artistica e tecnologia, a riqualificare la piazza antistante la chiesa e uno spazio urbano tra i più celebri della Capitale.

La Basilica di Santa Maria in Trastevere

Il borgo di Ostia Antica

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...