Dalla Puglia il primo Piano strategico decennale della cultura per governare lo sviluppo e la crescita

images/stories/puglia_Alberobello/Alberobello7.JPG

La Puglia è la prima Regione in Italia ad aver redatto un Piano strategico decennale della cultura. Dieci anni (2017-2026) e 400 milioni di euro di investimenti in cultura: con questi numeri, che appartengono al "PIIIL Cultura", la regione guarda proprio alla cultura come strumento per governare lo sviluppo e la crescita, come traino per l'economia.

 

(TurismoItaliaNews) L’occasione per la presentazione del Piano strategico è la seconda edizione della manifestazione "All Routes Lead to Rome", l’evento ufficiale dell'Anno Mondiale del Turismo Sostenibile per lo Sviluppo, proclamato dall'Organizzazione Mondiale del Turismo (Unwto).

“La cultura - spiega Loredana Capone, assessore al Turismo della Regione Puglia - come strumento per governare lo sviluppo e la crescita, come traino per l'economia. Con PIIIL abbiamo voluto mettere in campo una vera e propria rigenerazione del sistema e del settore culturale. Una strategia, una visione che non solo ribaltasse lo stereotipo della cultura come hobby a vantaggio di una consapevolezza ben diversa, ovvero che la cultura è innanzitutto lavoro, ma riconoscesse alla programmazione delle attività e alla fruizione degli spazi comuni il valore fondamentale dell'opportunità del confronto e della condivisione”.

Prodotto, Identità, Innovazione, Impresa e Lavoro. Sono questi i 5 temi del Piano, che ha l'obiettivo di sviluppare il prodotto culturale, di valorizzare l'identità del territorio, di costruire una nuova cultura d'impresa, di puntare su innovazione, internazionalizzazione, formazione e di generare lavoro e buona occupazione. Un Progetto che promuove e auspica il pieno coinvolgimento del tessuto produttivo, la partecipazione delle comunità e la formazione di partenariati pubblico-privati. Con questo Piano si intende, per la prima volta a livello nazionale, adottare un metodo di piena partecipazione delle Istituzioni e di tutti gli attori della filiera culturale. Realizzare una pianificazione strategica e operativa, prevedendo un monitoraggio costante della stessa e consentendo l'ottimizzazione di risorse e risultati.

“Insieme agli operatori, alle imprese, alle associazioni di categoria, alle Istituzioni e ai cittadini - continua Loredana Capone - abbiamo avviato un percorso che intendiamo mettere a sistema come metodo di governo. Il nostro essere comunità è la nostra forza. Lo abbiamo fatto anche per il turismo. E proprio dal binomio cultura/turismo passa il futuro delle economie mondiali. Nulla più dell'elemento culturale può determinare, infatti, l'identità di un territorio. E, oggi, i turisti hanno i palati sopraffini e al viaggio del mero divertimento in oasi di bellezza sempre uguale preferiscono il viaggio dell'esperienza che si affida alle emozioni dei luoghi”.

La Puglia, partendo da un patrimonio inestimabile di bellezze naturali e antiche vie di storia, cultura e pellegrinaggio, mira a destagionalizzare l'offerta turistica, non puntando solo su un turismo balneare, ma ampliando e sviluppando un'offerta più autentica, esperienziale e di alta qualità. E’ una regione da vivere 365 giorni all'anno grazie all'inestimabile e unico patrimonio di bellezze. La Regione con questo Piano Strategico punta sulla valorizzazione della cultura per uno sviluppo veramente sostenibile, che vede al centro il benessere per rendere le persone, residenti o turisti che siano, più consapevoli e un po' più felici.

Per saperne di più
www.facebook.com/routes2rome
www.routes2rome.it
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...