Glow 2021, più spazio per la light art: al Festival delle luci magnifiche installazioni luminose decorano Eindhoven

images/stories/varie_2021/Eindhoven05_Glow2021_AnnaMalagoli.jpg

 

Le più innovative installazioni luminose di circa 35 artisti nazionali e internazionali trasformano nuovamente Eindhoven nella più grande mostra all'aperto sulla luce, dove le facciate degli edifici e i luoghi pubblici si trasformano in opere d'arte fiabesche. Dal 6 al 13 novembre 2021 oltre ai grandi artisti internazionali della luce, Glow dà spazio a progetti unici e innovativi. Ogni edizione ha un tema che viene dato agli artisti della luce, per incorporare nella loro opera di light art la loro libera interpretazione.

 

(TurismoItaliaNews) Quest'anno il tema è "Moved by Light", ovvero "Spinti dalla luce" a significare che Glow cresce, anticipa, cambia e si estende costantemente. I progetti di light art sono collegati tra loro da un itinerario percorribile a piedi. Dalla prima edizione nel 2006, la kermesse è diventata la manifestazione di riferimento per i professionisti, i cultori e gli appassionati di "light art", non ristretta a un ambiente museale, ma collocata in spazi pubblici e quindi aperta e accessibile a chiunque. Perché Glow esalta la fertilizzazione incrociata tra idee e tecnologia e non a caso è supportata da artisti e comunità, imprese e istituzioni.
A differenza delle precedenti edizioni, Glow 2021 si svolge in quattro diversi quartieri di Eindhoven:
-Centro
-Strijp S/ Strijp T
-Campina
-TU/e Eindhoven University of Technology

Glow 2021, più spazio per la light art: al Festival delle luci magnifiche installazioni luminose decorano Eindhoven

Glow 2021, più spazio per la light art: al Festival delle luci magnifiche installazioni luminose decorano Eindhoven

L'invito ad esplorare altre aree, rispetto a quelle centrali, è coerente col claim "Moved by Light", nell'accezione fisica e non solamente artistica. "Vedere la città con occhi nuovi. Muoversi, visitare luoghi meno noti, conoscere personalmente artisti, persone e le loro storie è un nostro obiettivo" afferma il direttore della Fondazione Glow, Ronald Ramakers. L'espansione in altre parti della città consente di esporre opere d'arte le più varie, perché ogni area prescelta ha una propria identità, architettura, storia e carattere.

Altre iniziative che completano il festival
-Studio Festi illumina il centro della città con il progetto "Porte Celesti" collocato anche all'aeroporto di Eindhoven.
Porte Celesti è un progetto di Valerio Festi. La passione per il teatro all'aperto per Valerio Festi venne ispirata dalle feste rinascimentali e dell'ingegnoso teatro barocco. La festa pubblica divenne pertanto lo scenario dei suoi esperimenti e il teatro ispirazione per scene teatrali a cielo aperto. Da anni, Valerio Festi è immerso nella progettazione e nella produzione di quest'arte: Ispirandosi al genio rinascimentale e alla meraviglia barocca costruisce, con il supporto di artigiani, tecnici e artisti di grande talento, eventi spettacolari unici e feste a cielo aperto particolarmente suggestive.

Glow 2021, più spazio per la light art: al Festival delle luci magnifiche installazioni luminose decorano EindhovenGlow 2021, più spazio per la light art: al Festival delle luci magnifiche installazioni luminose decorano Eindhoven

-La cittadina di Nuenen ospita il progetto Glow "Girasoli per Van Gogh"
La speciale opera d'arte luminosa 'Sunflowers for van Gogh' – esposta durante l'edizione Glow 2019 – ritorna nella cittadina di Nuenen, dove Vincent Van Gogh visse tra il 1883 e il 1885. Questa volta nel luogo dove Vincent van Gogh dipinse il suo primo capolavoro "I mangiatori di patate": vicino al mulino Molen De Roosdonck. Van Gogh considerò 'I mangiatori di patate' come il suo primo capolavoro di successo. Il dipinto riunisce il suo fascino per la gente comune e le sue ricerche del periodo di Nuenen su luce, colore e prospettiva. L'opera d'arte 'Sunflowers for van Gogh', oltre a renderle omaggio al dipinto di Van Gogh, segna l'inizio dei lavori di ampliamento del Museo "Vincentre" di Nuenen, dove aprirà nel 2023 il "LightLab" di Vincent, un'esperienza interattiva sul fenomeno della luce basata sul lavoro di Vincent van Gogh, sviluppato in collaborazione con Asml.

-Il progetto “Domus Luma” è stato concepito appositamente per l'ex chiesa agostiniana, ora conosciuta come Domusdela. L'artista Yann Nguema combina proiezione, luce e laser per creare una narrazione innovativa e poetica, dove Nguema ha disegnato digitalmente tutte le 50.000 pietre della chiesa.

-L'High Tech Campus di Eindhoven presenta uno spettacolo di luci e acqua e il progetto “Led Light District”
Gli studenti della TU/e Eindhoven University of Technology hanno coinvolto aziende locali innovative, che rendono Eindhoven così famosa, e altre scuole nella creazione di percorsi guidati di "light art", così come light designer hanno avviato collaborazioni con negozianti, commercianti e titolari di locali per rendere sempre più grande e nota nel mondo questa eccellenza di Eindhoven: Glow 2021 "Moved by Light".

Per saperne di più

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...