Swarovski Kristallwelten, l’Opacità Trasparente del designer israeliano Arik Levy

Gli Swarovski Kristallwelten aprono al pubblico uno spazio espositivo dal look totalmente rinnovato. "Opacità Trasparente" è il frutto delle idee dell’artista e designer israeliano Arik Levy, ed elementi ed echi della sua installazione sono individuabili anche all’interno del parco degli Swarovski Kristallwelten a Wattens, in Austria.  

 

(TurismoItaliaNews) Sin dalla loro apertura, gli Swarovski Kristallwelten hanno regolarmente invitato artisti e designer a considerare le Camere delle Meraviglie e il parco come una tela bianca su cui esprimere le proprie idee creative e ad esporre in modo permanente o temporaneo le loro personali interpretazioni del cristallo. Ora, una nuova opera si è aggiunta ai numerosi elementi artistici che già si possono ammirare in questo spazio di ispirazione, incontro, simbolismo, bellezza e perfezione cristallina. Sulla scia di personaggi del calibro di Toord Boontie, Jim Whiting e Fabrizio Plessi, Arik Levy, un altro artista che valica i confini di genere e stile, ha disegnato la sua personale camera cristallina. L’opera sarà aperta al pubblico per un periodo di due anni sino a settembre 2014.

 

La regione turistica di Hall
Attrazioni e cultura

E’ uno splendido comprensorio che raggruppa, oltre alla omonima città, altri dieci piccoli paesi nel classico stile tirolese: Absam, Baumkirchen, Fritzens, Gnadenwald, Mils, Thaur, Tulfes, Volders, Wattenberg e Wattens. Undici paesi tutti accomunati da forti accostamenti quali ambiente e cultura, tradizione e modernità, atmosfera urbana e tranquillità rurale. Per il turista italiano la regione Hall-Wattens è proprio dietro l’angolo. Ecco le distanze da alcune città italiane: Verona 278 km, Bolzano 126 km, Milano 431 km, Firenze 509 km, Venezia: 396 km. Le maggiori città italiane sono collegate con la città di Innsbruck tramite treni diretti. Dal capoluogo tirolese si può proseguire con treno locale (10 min) o con l’autobus fino ad Hall i.T. I biglietti del treno possono essere acquistati direttamente online sul nuovo sito delle ferrovie austriache: www.obb-italia.com con offerte a partire da 19 euro. L'aeroporto più vicino è a Innsbruck, servito dai voli di linea austriaci.

Come artista visivo, oltre che come scenografo, stilista di moda e designer industriale e di sistemi di illuminazione, Arik Levy è andato via via aggiungendo nuove dimensioni alla sua lunga collaborazione con Swarovski. Nel 2009, ha ideato l’esposizione "Osmosis" per lo Swarovski Crystal Palace e nel 2011 ha disegnato una propria linea di gioielli per la gamma dell’Atelier Swarovski. Da allora, Levy ha integrato gli approcci che ha scoperto in questo contesto in altre creazioni, reinterpretandoli e sviluppandoli in vari design ed esposizioni.

 

La competenza tecnica e la precisione con cui Swarovski produce il suo cristallo hanno giocato un ruolo importante nell'indurre Levy a collaborare con l’azienda. L’artista è stato inoltre colpito dall’approccio "democratico" dimostrato dagli Swarovski Kristallwelten nell’incoraggiare le persone ad esplorare arte e cristallo con tutti i loro sensi. Tale approccio ha spinto Levy a donare al Gigante un cuore cristallino attraverso il quale i visitatori possono immergersi nella vita interna dei cristalli e sperimentarli appieno nelle loro varie forme e dimensioni. Si tratta di uno spazio luminescente nell’ambito delle incantevoli Camere delle Meraviglie che farà presa su molti sensi e inviterà i visitatori a soffermarsi un po’. Il nome dello spazio, "Opacità Trasparente", fa riferimento alla combinazione di due qualità apparentemente contraddittorie del cristallo, e gioca con la varietà di forme e misure che si possono vedere, toccare e con cui si può interagire.

I visitatori svolgono un ruolo importante non solo come osservatori ma anche come co-creatori dell’esposizione. Muovendosi lentamente o rapidamente attraverso della sala, indossando abiti dai colori vivaci oppure bianchi e a malapena visibili, guardando, toccando e reggendo diversi oggetti, appoggiandosi a grossi elementi oppure soffermandosi dinanzi a una piccola scultura, esercitano un effetto diretto sull’opera e cambiano in modo significativo l’impressione creata sull’osservatore. Una creazione interattiva di Levy e del musicista Leon Milo – uno schermo con motivi cristallini grafici che cambiano a seconda del numero di persone che stanno dinanzi a loro e dei loro movimenti – offre un’ulteriore opportunità di partecipazione al visitatore dell’esposizione.

 

 

 

turismo italia news
TurismoItaliaNews
www.TurismoItaliaNews.it
www.twitter.com/TurismoItaliaNw
www.facebook.com/TurismoItaliaNews

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...