MUSICA Perugia si scopre ancora una volta cornice di Umbria Jazz: 250 eventi con artisti internazionali di prestigio

(TurismoItaliaNews) Dal 10 al 19 luglio Perugia si scopre ancora una volta cornice di Umbria Jazz, che per l’edizione 2015 assicura 250 eventi con gli artisti internazionali di prestigio. Dalla prima edizione nel 1973, Umbria Jazz ha portato grandi artisti della scena musicale internazionale sui palchi del centro storico perugino, dove la manifestazione si è consolidata. Punto di riferimento per la musica di livello, l’Umbria Jazz si è contraddistinto per la qualità delle proposte artistiche e la capacità di reinventarsi ben ancorato alla propria identità. E così dal 10 al 19 luglio 2015 torna nel cuore di Perugia il festival della grande musica che per 10 giorni propone 250 eventi da vivere fino a tarda notte. Si può scegliere tra i concerti dell’Arena Santa Giuliana alle performance musicali nei luoghi più suggestivi della città, con il privilegio di ascoltare musicisti che hanno fatto e continuano a fare la storia della musica. Un concentrato di espressioni jazz fino alla black music, ma lasciando spazio al pop, al soul e alla canzone d’autore.

 

Dopo l’anteprima del 9 luglio con il concerto della Faculty Band di Larry Monroe e Donna McElroy e di Alissia Benveniste & The Funketeers, e la consegna delle lauree ad honorem del Berklee College of Music al sassofonista statunitense Charles Lloyd e il trombettista italiano Paolo Fresu, venerdì 10 luglio lo special guest è Paolo Conte, tra i più originali cantautori del mondo del jazz. L’11 luglio tocca ai Subsonica che arrivano accompagnati dal sax di Emanuele Cisi, la tromba di Flavio Boltro e il trombone di Mauro Ottolini. Domenica 12 è la volta del pianista Stefano Bollani che porta un omaggio a Frank Zappa e della Brass Band! Di Paolo Fresu. Tonalità funk e R&B, fusion e rock nell’esibizione degli Snarky Puppy, novità musicale degli ultimi anni che apre a Perugia i concerti dell’Arena di Santa Giuliana del 13 luglio con The Bad Plus, classica formazione jazz, e l’artista internazionale Joshua Redman.

Il 14 tocca a 2 grandi pianisti: Chick Corea e Harbie Hancock, mentre il 15 c’è la sorprendente Lady Gaga che presenta con Tony Bennet l’album “Cheek to Cheek”, vincitore del Grammy 2015. Cassandra Wilson è la regina della notte del 16 luglio, quando sul palco dell’Umbria Jazz c’è anche Robert Glasper in trio. Tornano a suonare insieme dopo 21 anni i brasiliani Caetano Veloso e Gilberto Gil per inaugurare l’ultimo weekend del festival (17 luglio) con la Spokfrevo Orquestra. Sabato 18 luglio c’è The Brand New Heavies ed Incognito, due band imperdibili. Per la serata finale del 19 gli spettatori possono assaporare le nuove tendenze della musica con Taylor McFerrin, che si esprime tra soul degli anni 60/70 e il beat, la carismatica cubana Daymé Arocena, il giovane Romare in un mix di suoni afroamericani molto originale, Orlando Julius & The Heliocentrics uno dei maggiori compositori della musica africana. Infine c’è il  Dj set di Gilles Peterson con Mc Earl Zinger.

 

La storia. Umbria Jazz è uno dei festival più importanti del mondo per la sua storia, per la qualità e l'imponenza del cartellone, per il fascino di una manifestazione che ricava dal binomio musica-ambiente i tratti di un'identità assolutamente peculiare. Il valore aggiunto è l'Umbria: un festival di così alta qualità sarebbe possibile anche altrove, ma la sua interazione con la regione e le sue città non è facilmente ripetibile. Il miracolo è stato, in definitiva, di aver creato un evento popolare, dai grandi numeri e dalla forte risonanza, partendo da un genere musicale che popolare, soprattutto in Italia, non era per nulla. Ma frequentando i teatri, le piazze, i giardini di Perugia, e Orvieto, sede della versione invernale della kermesse, molti che non avevano dimestichezza con questa musica inquieta, talvolta tormentata, spesso problematica, ma anche vitale e curiosa, che è il jazz avranno capito quanto tutta la musica, popolare e non, del secolo scorso le debba.

 

I Manifesti di UJ 15 di Alberto Burri. La Fondazione Palazzo Albizzini Collezione Burri ha aderito con entusiasmo alla proposta di realizzare il manifesto dell'edizione 2015 di Umbria Jazz. Negli incontri di preparazione all'accordo, è stata ricordata la volontà del Maestro Burri di concedere un'opera per il manifesto, evento che, per una serie di impegni e concomitanze, non fu possibile realizzare. Nell'anno del Centenario della nascita di Alberto Burri, Umbria Jazz e Fondazione Palazzo Albizzini Collezione Burri hanno deciso insieme di celebrare la ricorrenza con una proposta straordinaria di tre manifesti diversi. Le opere scelte sono tratte dal ciclo di 16 serigrafie, titolato Sestante, ideato dal Maestro nel 1989 ed eseguito dalla Stamperia Multiplo Serigrafico di Città di Castello su carta Fabriano Rosaspina, tiratura da 1/75 a 75/75, e 15 numeri romani.

Una buona sistemazione. E chi in arriva a Perugia per Umbria Jazz può rigenerarsi tra le mura secolari e i suoni della natura dell’Hotel Castello di Petroia. Per immergersi in questo vortice di emozioni e poi rigenerarsi tra i suoni più autentici e rilassanti della natura, l’Hotel Castello di Petroia, a 27 km dal centro storico di Perugia, maniero medievale che si erge su una verdissima vallata in cui troneggia la piscina - sulla strada tra Gubbio e la città capitale del jazz - propone ai buongustai della musica un’offerta di 2 notti per 2 persone con prima colazione nel maestoso piano nobile decorato di mobili e camini d’epoca e fra le 13 preziose stanze decorate nello stile del tempo che diede i natali a Federico da Montefeltro. Per la camera classic il prezzo è di 66 euro a notte a persona, per la superior di 79 euro, per l’esclusiva camera realizzata nell’antica torre dell’XI secolo 92 euro, stesso prezzo per la suite. Per soggiornare nella junior deluxe con vasca idromassaggio angolare si paga 101 euro, nella Deluxe con mini piscina 114 euro.

 

Per saperne di più
Il sito ufficiale di Umbria Jazz

Il portale ufficiale della Regione Umbria per il turismo

Il portale ufficiale del Comune di Perugia per il turismo

Castello di Petroia - loc. Petroia - Gubbio (Pg)
tel. 075-920287
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.petroia.it

 

All’Accademia di Belle Arti di Perugia tra passato e futuro: grandi opere e grandi artisti, di ieri e di domani

 

 

 

turismo italia news
turismoitalianews
TurismoItaliaNews.it
www.facebook.com/turismoitalianews
www.twitter.com/turismoitalianw

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...