Pizza, mozzarella e Napoli: i “Sapori d’Italia” patrimonio dell'Umanità diventano una moneta da 5 euro del Belpaese

Stampa
images/stories/numismatica/2020Italia_Pizza.jpg
turismo   italia   news   turismoitalianews   Unesco   patrimonio   collezionismo   numismatica   moneta   Napoli   2020   Ipzs   5 euro   pizza   mozzarella  

Eugenio Serlupini, Roma

Se parliamo di “Sapori d’Italia” non si può non fare riferimento alla Pizza, emblema nazionale nel mondo. Soprattutto ora che l'Arte dei Pizzaiuoli Napoletani è diventata Patrimonio culturale immateriale dell'umanità dell'Unesco. Tanto che l'Italia la celebra attraverso una moneta da 5 euro in cupronichel coniata dalla Zecca dello Stato ed emessa il 21 aprile.

 

(TurismoItaliaNews) Dici pizza e dici golfo di Napoli, mozzarella e Pulcinella. Sono proprio questi gli ementi che Maria Carmela Colaneri ha combinato insieme sulla nuova moneta con elementi colorati, una composizione di elementi rappresentativi della Campania, con la scritta “Repubblica Italiana” inserita in un cartiglio con decori tipici campani. Sul rovescio sono rappresentati, in una cornucopia, gli ingredienti della pizza, uno tra i prodotti gastronomici italiani più conosciuti nel mondo: la bocca di un forno e un particolare del bassorilievo del Corteo Bacchico conservato nel Museo Archeologico Nazionale di Napoli.

Pizza, mozzarella e Napoli: i “Sapori d’Italia” patrimonio dell'Umanità diventano una moneta dell'Italia

La tiratura annunciata è di 8.000 esemplari, venduti al prezzo di 25 euro ciascuno.

 

L'Arte dei Pizzaiuoli Napoletani è patrimonio culturale immateriale dell'umanità dell'Unesco

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...