Un secolo fa i carabinieri sul Titano: Italia e San Marino celebrano il centenario del distaccamento con francobolli gemelli

images/stories/francobolli_2021/2021Italia_DistaccamentoCarabinieriSanMarino.jpg

 

Eugenio Serlupini, Roma

Celebra non solo il centenario del distaccamento dei Carabinieri a San Marino ma anche la concreta vicinanza tra l’Arma ed il Corpo della Gendarmeria della piccola Repubblica, evocando quei valori di pace, giustizia, libertà e concordia sociale che sono racchiusi nell’universo simbolico in cui si ritrovano istituzioni militari votate alla difesa della Patria, alla salvaguardia delle istituzioni democratiche ed al servizio della collettività. Sono i due francobolli gemelli che Italia e San Marino mandano in pista per celebrare l’anniversario.

 

(TurismoItaliaNews) Era il 1° giugno 1921 quando un contingente composto da una ventina di Carabinieri Reali del Comando Legione di Ancona, grazie agli accordi stabiliti tra il Regio Governo e quello del Monte Titano, venne inviato nella Repubblica di San Marino con il compito di vegliare sulla sicurezza dei cittadini e garantire l’ordine pubblico nell’attesa che la locale Gendarmeria si potesse riorganizzare all’indomani della conclusione della Grande Guerra. Il distaccamento, concesso inizialmente in via provvisoria per sei mesi, venne poi reso disponibile fino al 1936 quando avverrà il passaggio delle consegne e il conseguente rientro dei carabinieri in Italia. Ad un secolo di distanza, i due Paesi ricordano quell’evento con l’emissione di un francobollo racchiuso in foglietto, perfettamente identico a parte la dicitura della nazione che lo emette.

Un secolo fa i carabinieri sul Titano: Italia e San Marino celebrano il centenario del distaccamento con francobolli gemelli

Un secolo fa i carabinieri sul Titano: Italia e San Marino celebrano il centenario del distaccamento con francobolli gemelli

La vignetta raffigura un carabiniere e un gendarme di spalle, vestiti in alta uniforme, che attraversano piazza della Libertà di San Marino; sullo sfondo la Statua della Libertà e il Palazzo Pubblico, noto anche come Palazzo del Governo. In alto, sono riprodotti l’emblema dell’Arma dei Carabinieri, una granata sormontata da una fiamma, e lo stemma del Corpo della Gendarmeria della Repubblica di San Marino sorretti, rispettivamente, da nastri con i colori della bandiera italiana e della Repubblica di San Marino. Il bozzetto è a cura di Maria Carmela Perrini e la stampa dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato.

“In realtà le due organizzazioni non si sono mai allontanate – sottolinea il Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri, Teo Luzi nel bollettino illustrativo che accompagna l’emissione  - il loro legame, anzi, divenne indissolubile, tanto che la Gendarmeria, fino al 1984, scelse, per alimentare i propri organici, di arruolare anche quei Carabinieri in congedo che nei pregressi 15 anni di carriera avevano maturato un buono stato di servizio. Inoltre, a partire dagli anni ’60, venne sviluppata una importante sinergia istituzionale nel campo della polizia giudiziaria, alimentata da continue collaborazioni per il contrasto alla criminalità in genere”.

Un secolo fa i carabinieri sul Titano: Italia e San Marino celebrano il centenario del distaccamento con francobolli gemelli

Un secolo fa i carabinieri sul Titano: Italia e San Marino celebrano il centenario del distaccamento con francobolli gemelli

“Il Corpo della Gendarmeria fu fondato nel 1842 e per alcuni decenni sopperì con le proprie modeste risorse alle esigenze di tutela della sicurezza e dell’ordine pubblico che investivano quotidianamente anche il territorio sammarinese – ricorda il colonnello Maurizio Faraone, comandante del Corpo della Gendarmeria della Repubblica di San Marino - poi, le mutate dinamiche socio-economiche e le difficoltà insorgenti nel primo dopoguerra portarono l’antica Repubblica a richiedere la collaborazione dei Carabinieri Reali, che dal 1° giugno 1921 prestarono lodevole servizio a San Marino sino al 2 febbraio 1936, quando ebbe luogo il passaggio delle consegne ai Gendarmi. La Bandiera dei Carabinieri Reali d’Italia fu insignita della Medaglia al Valor Militare di Prima Classe per i circa tre lustri di servizio svolti a San Marino”.

Il francobollo italiano ha il valore della tariffa B pari a 1,10 euro mentre quello sammarinese è da 2,60; le tirature sono rispettivamente di centocinquantamila e settantamila foglietti.

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...