Compie 70 anni la Costituzione della Repubblica Italiana: un francobollo-foglietto ne ricorda la promulgazione

Stampa
images/stories/francobolli2017/2017ItaliaCostituzioneRepubblica.jpg
turismo   italia   news   turismoitalianews   2017   filatelia   collezionismo   anniversario   francobollo   Quirinale   Costituzione   promulgazione  

Compie 70 anni la Costituzione della Repubblica Italiana. L’atto di promulgazione porta la data del 27 dicembre del 1947 e venne firmato a Roma a Palazzo Giustiniani dal Capo provvisorio dello Stato Enrico De Nicola, affiancato dal presidente del Consiglio Alcide De Gasperi e dal presidente dell’Assemblea Costituente Umberto Terracini. Proprio questi tre statisti compaiono sul francobollo (stampato in versione foglietto) che celebra l’anniversario.

 

(TurismoItaliaNews) La Costituzione della Repubblica Italiana era stata approvata dall’Assemblea Costituente il 22 dicembre del 1947 e dopo la firma, la promulgazione sottoposta al visto del Guardasigilli Giuseppe Grassi. Il Progetto di Costituzione era stato redatto dalla “Commissione per la Costituzione”, istituita il 15 luglio 1946 con l’incarico di “elaborare e proporre il Progetto di Costituzione”.

Presieduta da Meuccio Ruini, composta di 75 membri scelti fra i componenti dell’Assemblea Costituente e organizzata in 3 sottocommissioni (la prima, “Diritti e doveri dei cittadini”, presieduta da Umberto Tupini; la seconda, “Ordinamento costituzionale dello Stato”, presieduta da Umberto Terracini; la terza, “Lineamenti economici e sociali”, presieduta da Gustavo Ghidini), la “Commissione dei 75” tenne 362 sedute e protrasse i suoi lavori sino al 31 gennaio 1948. La Commissione, all’avvio dei suoi lavori, espresse in modo esplicito l’esigenza di comunicare e trasmettere i contenuti complessi della Costituzione – principi fondamentali e architettura costituzionale dello Stato - con un linguaggio di larga accessibilità.

“La Costituzione deve essere, più che è possibile, breve, semplice e chiara; tale che tutto il popolo la possa comprendere”, scrisse Meuccio Ruini. Al Comitato di redazione (detto “Comitato dei 18”), formato dall’Ufficio di presidenza della Commissione dei 75 allargato ai rappresentanti di tutti i gruppi politici, fu affidato il compito di coordinare ed armonizzare il lavoro prodotto dalle tre sottocommissioni. Il 6 febbraio 1947 Meuccio Ruini presentò alla Presidenza dell’Assemblea Costituente la “Relazione al progetto di Costituzione della Repubblica italiana” articolata in titoli – “Disposizioni generali”, “Diritti e Doveri dei Cittadini”, “Ordinamento della Repubblica” – che rappresentavano le partizioni del “Progetto di Costituzione”. Seguirono poi la discussione e l’approvazione in Aula.

L’Archivio Storico della Presidenza della Repubblica conserva uno dei tre originali della Costituzione firmati da Enrico De Nicola. L’Archivio storico della Camera dei Deputati e l’Archivio centrale dello Stato conservano gli altri due originali. La conservazione della Costituzione, documento fondante dell’Italia Repubblicana, riveste un forte valore simbolico. La tutela di documenti che rappresentano una parte rilevante della storia del nostro Paese risponde all’esigenza di conoscenza espressa dalla società civile ed è indispensabile per custodire e tramandare la memoria collettiva del nostro passato. I documenti costituiscono infatti la memoria di un Paese, sedimentano l’identità di una comunità che si riconosce e si integra attraverso la conoscenza della storia e delle storie che ne hanno segnato il passato.

Il francobollo celebrativo è in circolazione dal 27 dicembre 2017, nel valore da 0,95 euro. La tiratura è di quattrocentomila francobolli-foglietto. In particolare, il dentello è impresso in un riquadro perforato posto al centro del foglietto (formato 10 x 7 centimetri) in cui sono riprodotte la prima e l’ultima pagina della Costituzione Italiana, delimitate, in alto a destra e in basso a sinistra, rispettivamente dallo stemma della Repubblica Italiana e dal logo ufficiale delle celebrazioni del 70° anniversario della Costituzione Italiana. La bozzettista è Maria Carmela Perrini. Le pagine della Costituzione Italiana sono riprodotte su concessione dell’Archivio Storico della Presidenza della Repubblica; il logo ufficiale delle celebrazioni del 70° anniversario della Costituzione Italiana è riprodotto su concessione della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Struttura di Missione per gli anniversari di interesse nazionale; © Archivi Luigi Leoni / Archivi Alinari, per la foto da cui è tratta la raffigurazione dell’atto di promulgazione della Costituzione della Repubblica Italiana.

Il sito della Presidenza della Repubblica
Per scaricare la Costituzione Italiana in formato Pdf

 

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...