Per il centenario di Gino Bartali arriva da San Marino la moneta in argento da 5 euro

images/stories/numismatica/2014RsmBartali1.jpg

Arriva l’omaggio numismatico della Repubblica di San Marino al campionissimo di sempre Gino Bartali. L’occasione è il centenario della nascita di “Ginettaccio”, come veniva soprannominato il ciclista da appassionati e sportivi. Il campione di ciclismo ed emblema del dopoguerra italiano viene così immortalato anche sulla moneta in argento da 5 euro inclusa dal Titano nella Divisionale 2014 fior di conio. Martedì 29 aprile la presentazione in forma ufficiale.

 

(TurismoItaliaNews) Nel palmares di Gino Bartali figurano centinaia di gare vinte tra il 1930 ed il 1950, tre Giri d’Italia, due Tour de France. Toscano burbero e tenace, capace di entrare nell’immaginario collettivo degli sportivi del Belpaese e di tutta Europa, con la ritrosia riservata dei semplici e la determinazione contagiosa dei vincenti. Un uomo che è stato capace di accendere il cuore di un popolo, animando storiche e avvincenti sfide con l’avversario di sempre, Fausto Coppi. “Ginettaccio” andò però ben oltre le disfide sui sellini, non a caso è stato dichiarato “Giusto tra le nazioni” dallo Yad Vashem, il memoriale ufficiale israeliano delle vittime dell'olocausto fondato nel 1953. La nomina è un riconoscimento per i non-ebrei che hanno rischiato la vita per salvare quella anche di un solo ebreo durante le persecuzioni naziste. Bartali, tra il settembre 1943 e il giugno 1944, agì, infatti, come corriere della rete, nascondendo falsi documenti e carte nella sua bicicletta, trasportandoli attraverso le città, con la scusa che si stava allenando. Non parole, proclami o gesti eclatanti, bensì un quotidiano «no» alle barbarie naziste.

Così Gino Bartali manifestò il suo orrore per la tragedia del nazifascismo, aiutando, facendosi egli stesso partecipe della lotta, rischiando in prima persona. Un campione, uno straordinario protagonista del suo tempo, un esempio di umanità e concretezza. A quattordici anni dalla sua scomparsa, il ricordo della sua persona e del coraggio che alimentò i suoi giorni, sono più vivi che mai. Sudore, fatica, traguardi vinti e avversari da rispettare, per Gino Bartali l’etica nello sport non potevano che combaciare con la passione per la vita. Nella moneta in argento è raffigurato il campione in bicicletta sullo sfondo uno scorcio della Repubblica di San Marino con le sue caratteristiche Torri.

Alla presentazione di martedì 29 aprile (ore 11.30 Sala Zodiaco, Palazzo Begni, Contrada Omerelli 31- Città di San Marino) intervengono il Segretario di Stato alle finanze e bilancio della Repubblica di San Marino Claudio Felici, il presidente del Cons Gian Primo Giardi e il presidente della Federazione Ciclismo di San Marino, Enea Santi. Sarà presente anche Laura Morini coordinatrice dei progetti culturali della Fondazione Gino Bartali - Onlus. La Fondazione nata nel 2008 esercita attività in campo istituzionale ed educativo con le scuole di tutta Italia, per preservare la memoria delle gesta di Gino Bartali nel periodo della seconda guerra mondiale, promuove in veste istituzionale lo sport come stile di vita nelle categorie giovanili fin età scolare perché «se lo sport non è solidarietà non serve a nulla!» diceva Gino Bartali.

La Divisionale 2014 è coniata in 20.000 esemplari dalla zecca di Roma con bozzetti firmati da Frantisek Chochola (parte dritto) e di Luc Luycx (parte rovescio); le incisioni sono di Ettore Lorenzo Frapiccini. La moneta dedicata a Bartali è coniata in argento fior di conio 925/000; l’autore del bozzetto è Valerio De Seta. Prezzo di vendita a confezione 41 euro (oltre Iva per i residenti in Italia).

Per saperne di più
Ufficio Filatelico e Numismatico
Dipartimento Finanze della Repubblica di San Marino
Via 28 Luglio, 212 - 47893 Borgo Maggiore
Tel. +378 (0549) 882350
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.aasfn.sm

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...