Due monete per celebrare l’arte e le figure femminili del nostro Paese: la Basilica di Trani e le opere di Artemisia Gentileschi

Stampa
images/stories/numismatica/2018Italia_Trani10euro.jpg
turismo   italia   news   turismoitalianews   collezionismo   Puglia   numismatica   monete   2018   euro   Ipzs   cattedrale   Trani   Artemisia Gentileschi  

La Basilica Cattedrale di Santa Maria Assunta di Trani si erge altissima su un lembo di terra che si allunga sullo splendido mare azzurro dell’Adriatico. Eccellente esempio di architettura romanico-pugliese in pietra calcarea chiara, la Basilica è divenuta, proprio grazie alla sua singolare posizione, una delle più famose al mondo, sentinella di questa caratteristica città della Puglia. Le opere di Artemisia Gentileschi rappresentano un eccezionale viaggio nell’arte barocca del XVII secolo, in cui la sublime e originale tecnica della pittrice coniuga l’esperienza dei suoi contemporanei e degli antichi maestri. Alla prima l’Italia dedica una moneta in argento da 10 euro, alla seconda una moneta aurea da 20 euro, in circolazione dal 9 luglio 2018.

 

(TurismoItaliaNews) È definita la sentinella di una delle città più caratteristiche della Puglia: la Basilica Cattedrale di Santa Maria Assunta di Trani. Eccellente esempio di architettura romanico-pugliese in pietra calcarea chiara, la Basilica è divenuta, proprio grazie alla sua singolare posizione, una delle più famose al mondo. La moneta in argento della Serie Italia delle Arti, dal valore nominale di dieci euro, è stata emessa dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato. Disegnata dall’artista incisore Uliana Pernazza e coniata presso le Officine della Zecca dello Stato, ha una tiratura di 4.000 pezzi per la versione “proof”. Sul dritto compare la Cattedrale di Trani; ad arco, decorazioni tratte da sculture dell’edificio sacro. Sul rovescio, composizione con elementi architettonici decorativi tipici dell’architettura romanico-pugliese tratti sempre dalla cattedrale. La tiratura è di 4.000 pezzi venduti al prezzo di 55 euro ciascuno; il peso è di 22 grammi.

L’altra moneta, in oro, della serie “Le Donne nell’Arte”, dal valore nominale di 20 euro, ha il volto di Artemisia Gentileschi, artista straordinaria e grande donna di temperamento, icona dell’affermazione e del talento femminile. Artemisia racconta di donne coraggiose e determinate. Le sue opere, un eccezionale viaggio nell’arte barocca del XVII secolo, incantano per i colori, le luci e le ombre di caravaggesca memoria. La moneta disegnata dall’artista incisore Maria Angela Cassol e coniata presso le Officine della Zecca dello Stato, ha una tiratura di 1.200 pezzi per la versione «proof» venduti al prezzo di 315 euro; il peso è di 6,451 grammi.

Sul dritto, particolare dell’autoritratto di Artemisia Gentileschi come suonatrice di liuto con un turbante in testa (Wadsworth Atheneum Museum Hartford, Stati Uniti). Sul rovescio, particolare del dipinto «Giuditta e l’ancella con la testa di Oloferne» (Galleria Palatina, Palazzo Pitti, Firenze).

Per saperne di più

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...