I disegni li firma Leonardo da Vinci: una cartolina e una busta postale con dettagli di opere conservate agli Uffizi

Stampa
images/stories/francobolli2017/2017ItaliaBustaLeonardescaAnatra.jpg
turismo   italia   news   turismoitalianews   2017   filatelia   collezionismo   Leonardo da Vinci   cartolina   busta postale   Leonardesca  

L’impronta è del grande Leonardo da Vinci. Proseguendo sulla strada (molto apprezzata) della “Leonardesca”, vale a dire la nuova serie ordinaria di francobolli a tiratura illimitata e di fatto con validità postale permanente visto che non caratterizzata da un valore espressa in euro, ma con una lettera dell’alfabeto a cui corrisponde la tariffa postale del momento, approdano negli uffici postali la cartolina postale e la busta postale con due dettagli di altrettanti disegni firmati dal Genio toscano.

 

(TurismoItaliaNews) La data di emissione dei nuovi interi postali – come si chiamano in gergo tecnico e collezionistico – è il 14 dicembre 2017: entrambi a tariffa del primo scaglione di peso di posta prioritaria per l’Italia (recanti quindi nell’impronta di affrancatura la lettera “A”) raffigurano un particolare della “Testa femminile” e lo “Studio di anatra”, entrambi conservati presso il Gabinetto dei Disegni e delle Stampe della Galleria degli Uffizi in Firenze. Le due nuove carte-valori vanno ad affiancarsi ai quattro francobolli, stampati in calcografia, che raffigurano particolari di altrettante note opere di Leonardo, ossia l’Uomo vitruviano, la Vite aerea, l’Ala meccanica e la Balestra.

L’ultima manovra tariffaria delle Poste, datata 2015, ha completamente rivisto il tariffario postale italiano, elevando i singoli importi e reintroducendo la differenziazione, per la posta non massiva, tra corriere ordinario e corriere prioritario. L’introduzione delle lettere dell’alfabeto sui francobolli e sugli interi postali ha il fine di renderli “forever”, cioè sempre utilizzabili in caso di cambio della tariffa postale, grazie alla possibilità di utilizzarli anche dopo la variazione dei prezzi, senza necessità di integrazione, dato che il loro valore nominale varia nel tempo a seconda della variazione dell’importo corrispondente ad un determinato servizio (ovviamente anche se acquistati prima della modifica tariffaria).

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...