Aeroporti italiani: a giugno primi segnali di ripresa, crescono i passeggeri ma per Assaeroporti i numeri pre-Covid19 sono lontani

Il traffico aereo in Italia dà finalmente qualche, sia pur debole, segnale di ripresa. Inevitabilmente è previsto un calo delle presenze negli scali nazionali di circa 130 milioni di viaggiatori nel 2020. “Sono indispensabili misure a sostegno delle imprese aeroportuali messe in ginocchio dalla pandemia” argomenta Assaeroporti nel commentare i dati raccolti.