Laura Bosi Celletti - Turismo Italia News

  • Arrosto morto di quaglia con delicate di rapa rossa

    Un piatto di grandi sapori, dove la tradizione si fa sentire grazie ad ingredienti che arricchiscono non poco: il guanciale, l’olio extravergine d’oliva, cipolle rosse, salsiccia. E poi la protagonista di questa ricetta di Casa Spineto: la quaglia.

  • Biscottini della salute al miele, zucchero di canna, latte fresco e cannella

    Per uno snack, per il mattino a colazione o più semplicemente come dessert a fine pranzo. Ecco i Biscottini della salute di Casa Spineto, i cui ingredienti bastano a spiegarne il nome: miele (di qualità, da scegliere a secondo dei gusti), latte, olio extravergine di oliva e un po’ di cannella per profumarli. Adattissimi in ogni stagione e in ogni circostanza.

  • Biscottini vegani alla curcuma della Tunisia, la salute e il gusto insieme a tavola

    Biscottini vegani, ma in fondo per tutti. Con uno sfizio: un pizzico di curcuma tunisina. Buoni per uno snack, o anche da inzuppare al mattino al colazione. Mangiateli come volete, pensando alla salute a tavola...

  • Biscottoni magri di Casa Spineto alle noci e cannella

    Ma che dolcezza! Al gusto di noci e cannella questi Biscottoni di Casa Spineto si annunciano una vera squisitezza, soprattutto per chi è attento alle calorie. Buoni come dessert al termine del pranzo, sono adattissimi per uno snack a metà mattinata o magari all’ora del tè nel pomeriggio.

  • Bocconcini di totano alla ricotta con purea di fagioli bianchi

    Sapore di mare all’insegna dei prodotti più genuini della campagna. L’accostamento in cucina è sempre più frequente perché se da un lato dà spazio alla fantasia, dall’altro dà la possibilità di ottenere piatti gustosi. Come nel caso di questi Bocconcini di totano alla ricotta con purea di fagioli banchi che ci propone Laura Bosi Celletti da Casa Spineto. Un piatto peraltro adattissimo in qualsiasi stagione.

  • CAPODANNO | Coldiretti: la ripresa si sente a tavola, per il cenone di fine anno spesi 2,3 miliardi di euro (+10%)

    La ripresa si sente a tavola e per il cenone di fine anno gli Italiani hanno speso un importo di 2,3 miliardi di euro per i cibi e le bevande, con un aumento del 10% rispetto allo scorso anno. E' quanto emerge da una indagine Coldiretti/Ixé dalla quale si evidenzia il ritorno a tavola dei prodotti piu' tipici della notte piu' lunga dell'anno.

  • Cappellacci alla ricotta di pecora con pomodoro fresco, asparagi e Pecorino

    A tavola sono parte integrante della tradizione più buona, anche per la loro forma oltre che per gli ingredienti interni ed esterni. Soprattutto a primavera gli abbinamenti possono essere diversi e quando c’è disponibilità di asparagi, ne guadagna persino il piacere di guardarli. Ecco allora la ricetta dei Cappellacci alla ricotta di pecora con pomodoro fresco, asparagi e Pecorino che arriva da Casa Spineto.

  • Carciofi all’aglio, al pane grattugiato e Parmigiano: cottura in padella e morbidezza di gusto

    Buonissimi a tavola e consigliati per il basso contenuto calorico, i carciofi sono tra quegli alimenti (di cui peraltro l’Italia è produttore leader nel mondo) apprezzati in molteplici versioni. La proposta che arriva da Casa Spineto combina elementi semplici con una modalità altrettanto semplice di preparazione, che assicurano gusto e apprezzamento da parte dei commensali.

  • Celentano alla crema di cipolle rosse con tonno e pancetta

    Stavolta mettiamo in padella Celentano. La pasta ovviamente, quella a forma sinusoidale molto gusto in cucina perché grazie alla sua forma riesce ad amalgamarsi meglio al condimento. La ricetta che arriva da Casa Spineto propone infatti un primo piatto in cui sono protagoniste le cipolle rosse accompagnate dal tonno e dalla pancetta.

  • Chitarrine all’uovo con pannocchie, pistacchi e Pecorino

    Pannocchia, ma anche canocchia oppure cicala di mare o persino Squilla mantis in termini scientifici. Chiamatelo come volete, ma di certo questo gustoso crostaceo che si trova lungo tutte le coste del Mediterraneo, è un ingrediente prelibato che si abbina bene a tavola in diversi piatti. Peraltro è di facile reperibilità durante tutto l’anno, anche se i mesi migliori sono marzo, aprile, maggio, giugno, luglio, agosto, settembre e  novembre. E la pannocchia è ovviamente una delle componenti della nuova ricetta che arriva da Casa Spineto.

  • Chitarrine all’uovo con pannocchie, pistacchi e Pecorino

    Pannocchia, ma anche canocchia oppure cicala di mare o persino Squilla mantis in termini scientifici. Chiamatelo come volete, ma di certo questo gustoso crostaceo che si trova lungo tutte le coste del Mediterraneo, è un ingrediente prelibato che si abbina bene a tavola in diversi piatti. Peraltro è di facile reperibilità durante tutto l’anno, anche se i mesi migliori sono marzo, aprile, maggio, giugno, luglio, agosto, settembre e  novembre. E la pannocchia è ovviamente una delle componenti della nuova ricetta che arriva da Casa Spineto.

  • Crema al cucchiaio di Casa Spineto con fragole al succo di arancia e zucchero di canna

    Crema che passione! E sì, piace proprio a tutti e presentata a tavola non solo alla fine di un pasto come dessert, ma perfino come snack pomeridiano, si rivela sempre un convincente argomento. Ecco la ricetta di Casa Spineto impreziosità dalla stagionalità della frutta fresca.

  • Dead Sea Marathon, la maratona nel posto più basso della Terra si corre in Israele il 1 febbraio 2019

    Un percorso tracciato interamente attraverso il Mar Morto, con panorami mozzafiato tra cristalli di sale e incantevoli scorci di deserto. E’ la Dead Sea Marathon, che si corre il 1 febbraio 2019 in Israele. La corsa più bassa del mondo offre ai partecipanti un'esperienza unica su un terreno mai proposto prima.

  • Fagottini di maiale alla crema di fave con scamorza della Puglia e speck dell'Alto Adige Igp

    Buoni e variegati ingredienti per questa ricetta che sforna la cucina di Casa Spineto. Laura Bosi Celletti propone fagottini di maiale serviti con crema di fave con scamorza e speck. Considerando la scelta degli elementi, dal gusto deciso e saporito, il risultato a tavola non potrà che essere apprezzato dai commensali.

  • Farfalle all’Aceto balsamico di Modena con tonno e Pecorino

    A ben guardare, e soprattutto a ben gustare, questo che arriva da Casa Spineto è un piatto della tradizione italiana, nel senso che gli ingredienti appartengono tutti al Bel Paese e sono soprattutto tutte eccellenze: la pasta, l’Aceto balsamico di Modena, il tonno e il formaggio Pecorino. La qualità degli ingredienti fa ovviamente il resto.

  • Farfallone alla Melagrana con Barbatta, il sapore della tradizione

    E’ un elemento nobile della tavola. Tanto che molto spesso appare su quadri famosi, scelto da altrettanti artisti famosi oltre che per la sua bellezza anche per il suo significato simbolico. A tavola ma non solo: alcuni dipinti a tema religioso di Sandro Botticelli e Leonardo da Vinci riprendono il tema del melograno o del suo frutto: ad esempio la Madonna della melagrana del Botticelli. In molti dipinti è un Gesù bambino a tenere in mano un melograno. In questi casi è un simbolo anticipatore della passione. Per il colore del suo succo il melograno richiama infatti il sangue. E la melagrana si rivela una scoperta anche nel gusto…

  • Farro all’olio extravergine di oliva con rucola, pomodorini e scaglie di tartufo

    Il farro (triticum dicoccum) è il cereale più antico tra tutti quelli pervenuti fino ai giorni nostri. Già coltivato dagli Italici, per molti secoli ha rappresentato la coltura comune a tutti i popoli latini. I Romani lo usavano per fare il "Puls", una minestra di cereali bolliti, oppure focacce azzime e lo davano come premio ai soldati per le battaglie vinte. In Umbria, a Monteleone di Spoleto, c’è la prima Dop d’Europa. La nuova ricetta che arriva da Casa Spineto ha come protagonista proprio il farro…

  • Farro all’olio extravergine di oliva con rucola, pomodorini e scaglie di tartufo

    Il farro (triticum dicoccum) è il cereale più antico tra tutti quelli pervenuti fino ai giorni nostri. Già coltivato dagli Italici, per molti secoli ha rappresentato la coltura comune a tutti i popoli latini. I Romani lo usavano per fare il "Puls", una minestra di cereali bolliti, oppure focacce azzime e lo davano come premio ai soldati per le battaglie vinte. In Umbria, a Monteleone di Spoleto, c’è la prima Dop d’Europa. La nuova ricetta che arriva da Casa Spineto ha come protagonista proprio il farro…

  • Fesa di tacchino farcita ai pistacchi

    La carne bianca – buona e nutriente – per una ricetta che si coniuga ad un’altra eccellenza italiana: i pistacchi. E’ un secondo piatto che ha per protagonista la festa di tacchino quello che propone Laura Bosi Celletti da Casa Spineto. Non mancano il profumo mediterraneo del limone e la delicatezza dell’extravergine di oliva.

  • Filetti di platessa al profumo di arancia con granella di Pistacchi verdi di Bronte

    Che sia un “servito di cucina” (per usare un tipico termine barocco) dal tipico sapore mediterraneo non c’è dubbio. Parliamo di pesce, di olio extravergine di oliva e di pistacchio di Bronte, un’eccellenza siciliana. La nuova ricetta di Casa Spineto combina come sempre sapori, profumi e colori che una volta a tavola conquistano la gola e pure gli occhi. Per dirla tutta, la platessa è abbastanza rara nel Mare Nostrum, essendo più frequente nell’Atlantico, nel Baltico e nel Mar Bianco, ma comunque si trova…

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...