cantina - Turismo Italia News

  • “Sacrantino”, colore e profumo sono la sua forza: la tradizione di Montefalco nella Cantina Pardi

    Giovanni Bosi, Montefalco / Umbria

    E’ la Ringhiera dell’Umbria per antomasia. Borgo tra i più belli d’Italia, una storia antichissima, il misticismo di santa Chiara, l’arte di Benozzo Gozzoli, la tradizione dei giochi tra i quartieri medievali. E naturalmente i vigneti, che in ogni stagione dell’anno le regalano colori straordinari, soprattutto in autunno. Siamo a Montefalco, dove ebbrezza e santità vanno di pari passo. E il Sagrantino da queste parti è la star, con il suo colore inconfondibile e il profumo intenso. A due passi dalle mura c’è la Cantina dei Fratelli Pardi, un tempo luogo della tessitura e del ricamo e oggi tempio della sapienza del buon vino.

  • Brindisi al tramonto fra i vigneti di Ischia: la storia della Casa D’Ambra parla di un'antica tradizione vinicola

    Giovanni Bosi, Ischia

    Affacciarsi dai terrazzamenti della Tenuta Frassinelli, dove la vigna Pietra Martone e Tifeo viene baciata dal sole per l’intera giornata, e scoprire scorci romantici di Ischia, è una sensazione che non ha prezzo, specie se si ha la fortuna di trovarsi lì al tramonto. E’ quello il punto giusto per comprendere come sull’isola verde si porta avanti quella viticoltura eroica che ha conquistato tutto il mondo.

  • Dagli orti storici rinasce il Vino di Siena, alla scoperta di Castel di Pugna sulle tracce degli antichi vitigni tradizionali

    Giovanni Bosi, Siena

    E’ negli orti degli antichi conventi e negli ampi spazi verdi tuttora esistenti all’interno delle sue mura, che Siena ha messo a punto il progetto scientifico ideato dal Laboratorio di etruscologia e antichità italiche dell'Università di Siena e promosso dall’Associazione Città del Vino con il contributo della Fondazione Monte dei Paschi. Lo scopo è quello di arrivare alla produzione di un vino tipicamente senese grazie al ritorno alla coltivazione degli antichi vitigni autoctoni di cui si era persa memoria. Uno dei luoghi privilegiati in cui si sta portando avanti il progetto “Senarum Vinea” è l’Azienda agricola Castel di Pugna. Siamo andati a vedere.

  • Ecco il Metodo Classico dell’Umbria autentica espressione del vitigno Spoletino: lo firma la Cantina Omero Moretti

    Giovanni Bosi, Giano dell’Umbria

    E’ in questo lembo di Umbria - uno dei più belli del cuore d’Italia per aver saputo mantenere intatta e inviolata la sua essenza - che l’ulivo e la vite hanno trovato da tempo immemorabile il loro habitat ideale. Lo dimostra un testimonial d’eccezione come l’Ulivo Secolare di Macciano, così come la sapienza e la perizia tramandata di generazione in generazione nel coltivare la tradizione più autentica. Come quella della famiglia Moretti di San Sabino di Giano dell’Umbria.

  • Festival Franciacorta in Cantina 2019, un weekend da trascorrere alla riscoperta dei luoghi dove nascono le bollicine

    Un rilassante weekend alla riscoperta dei luoghi dove nasce il Franciacorta. Il pretesto per esserci è il il Festival del Franciacorta in Cantina 2019, l’imperdibile appuntamento per gli amanti del bello e del buono che torna sabato 14 e domenica 15 settembre. Le cantine apriranno le porte per accogliere chiunque vorrà degustare le varie tipologie di Franciacorta e divertirsi in compagnia vivendo un’esperienza unica.

  • Fragranza e sapida giovinezza: il Verdicchio della Cantina Moncaro ed il gusto dello chef

    Giovanni Bosi, Montecarotto / Ancona

    Prima una visita della Bottaia, per scoprire come nascono il Verdicchio e gli altri vini della tradizione marchigiana. Poi a tavola dallo chef del “ristorante di mare in collina” per scoprire con i cinque sensi abbinamenti di grande efficacia. Siamo alla Casetta e al centro “Le Busche” di Montecarotto, in provincia di Ancona, dove l’alleanza tra l’azienda vitivinicola Terre Cortesi Moncaro e il ristorante Erard ha creato un connubio tutto da gustare.

  • I 150 anni della Cantina Carpenè Malvolti: dalla Marca Trevigiana brindisi a un’eccellenza dell’imprenditoria veneta e nazionale

    Giuseppe Botti

    Un’eccellenza dell’imprenditoria veneta e nazionale che da 150 anni è icona dell’italianità nel mondo. Proprio la celebrazione del 150° anniversario della fondazione diventa per Carpenè Malvolti l’occasione per confermare come sia sempre stata protagonista da una generazione all'altra, declinando il proprio impegno imprenditoriale ed etico, tra due millenni e tre secoli tutti vissuti tra sogni, ricerca, innovazione ed intenso lavoro. In un territorio di grande valore paesaggistico, storico e culturale: la Marca Trevigiana.

  • I profumi e i colori di Donna Clara che fanno impazzire il Cilento: ecco i vini che nascono nell’azienda agraria di Orazio Parlati

    Giovanni Bosi, Camerota / Campania

    Un ottimo Aglianico rosso o magari un bianco Fiano di Camerota, rigorosamente in purezza? Nel Parco nazionale del Cilento, a Licusati di Camerota, là dove si coltiva il Maracuoccio che Slow Food ha voluto elevare a proprio presidio, nascono anche degli ottimi vini espressione della tradizione e del sole di questo straordinario lembo di Campania. A “crearli” è Orazio Parlati nell’azienda agraria che porta il nome di sua madre: Donna Clara.

  • Il Carapace, l’unica scultura al mondo diventata cantina

    Eugenio Serlupini, Bevagna / Umbria

    C’è un motivo in più per vedere da vicino il Carapace della Tenuta Castelbuono, firmato da Arnaldo Pomodoro per la famiglia Lunelli: la struttura ha ricevuto il premio “La Fabbrica del Paesaggio” “'per il valore artistico e l'attenzione all'ambiente che lo circonda”. Ad assegnare il riconoscimento il Club Unesco di Foligno Valle del Clitunno con il patrocinio della Commissione italiana Unesco, della Regione Umbria e dell'Associazione dei beni italiani patrimonio mondiale Unesco.

  • Moldova, a Castel Mimi vini di alta qualità con una lunga storia: la nuova frontiera è la wine-spa

    Giovanni Bosi, Chișinău / Moldova

    Le leggende nascono da grandi persone che realizzano grandi cose, guidate dalla loro passione e dai loro sogni, senza sottrarsi al duro lavoro e alla dedizione. E’ stato questo lo stile di vita di Constantin Mimi, pioniere enologo del XX secolo in Moldova, la cui saga oggi prosegue lì dove era cominciata: Castel Mimi, a pieno titolo una delle principali attrazioni dell’ex repubblica sovietica. Dove i vini sono i protagonisti e dove il concetto di enologia trova un’evoluzione in ben-essere. Una cantina 2.0 che è pure un gioiello dell’architettura contemporanea grazie al gusto italiano.

  • Moldova: Castel Mimi, il designer italiano Arnaldo Tranti svela il concept di un luogo votato al gusto e al benessere

    Giovanni Bosi, Chișinău / Moldova

    Designer, art director e consulente per aziende e enti pubblici nel mondo. Da oltre 30 anni lavora su progetti transdisciplinari. I suoi prodotti sono una fusione tra arte, design, grafica, architettura, moda e pratiche sociali. Lui è l’italiano Arnaldo Tranti, che annovera realizzazioni per luoghi e brand cult come Castel Mimi (Moldova) Château de Ferrand (Francia), Ferrero (Italia), Bargash Mohammed Al Said (Oman) e Cantine Pescaja (Italia). La cantina Castel Mimi è diventata in pochissimi anni un luogo di forte attrazione, legata alla produzione del vino ma anche al benessere. Ne abbiamo parlato con lui.

  • Poderi dei Colli, sulle colline marchigiane il buon vino di tradizione guarda all’innovazione

    Giovanni Bosi, Montalto delle Marche

    Trarre dalla terra la propria energia è sicuramente la qualità più premiante per un’azienda. E se questa azienda è vitivinicola, ha il pregio di essere tramandata di padre in figlio e in più rispecchia l’amore per la regione d’origine, allora il palmares è completo. Siamo a Montalto delle Marche dove l'azienda agricola "Poderi dei Colli" rappresenta la continuità di una lunga tradizione contadina che si rinnova da anni.

  • Porto Santo, l’isola di Cristoforo Colombo in mezzo all'Atlantico

    Giovanni Bosi, Porto Santo

    Adagiata com’è in mezzo all’Oceano Atlantico, Porto Santo è l’isola che non ti aspetti. Lanciata in tempi recenti sul mercato internazionale del turismo, gli italiani la stanno scoprendo a piccole dosi. Isola portoghese appartenente alla regione autonoma di Madeira, è ad un tiro di schioppo dalla più famosa isola che ha per capitale Funchal. Lunga dieci chilometri e larga sei, Porto Santo ha legato il proprio nome a Cristoforo Colombo, la cui casa è stata trasformata in un museo. Siamo andati a vederla.

  • Sulle colline di Amelia la produzione del vino riscopre le tradizioni dell’Umbria più genuina

    Giovanni Bosi, Amelia / Terni

    Quella della viticoltura nel territorio di Amelia, in Umbria, è una storia che parte davvero da lontano. Tanto che Publio Virgilio Marone nelle sue “Georgiche” documenta come in questa zona i contadini erano soliti legare i tralci di vite con “vergelle” di salice. Ma si sa pure che il vino di queste parti era trasportato a Roma persino via fiume. Una tradizione così lunga presuppone inevitabilmente un’autentica arte nel saper produrre oggi vini di grande qualità. E allora siamo andati a visitare la cantina della famiglia Zanchi, in una suggestiva zona collinare.

  • Terresacre, Molise: quando vino significa terra, una viticoltura antica e una cantina devota

    Fabrizio Salce, Montenero di Bisaccia / Molise

    Una viticoltura antica che si ritrova oggi con grande piacere a Montenero di Bisaccia in provincia di Campobasso e più precisamente in Contrada Montebello sui 35 ettari di una cantina devota al vino: cantina Terresacre. Siamo in Molise.

  • VINO | Coldiretti, inizio vendemmia festeggia record storico export, prima senza voucher nati 10 anni fa per raccolta uve

    Con l’inizio della vendemmia l’Italia festeggia il record storico delle esportazioni di vino Made in Italy che fanno registrare un aumento del 4,7% rispetto allo scorso anno quanto avevano raggiunto su base annuale i 5,6 miliardi di euro, la prima voce dell’export agroalimentare nazionale.

  • Vino e archeologia: Tinazzi racconta il sito archeologico scoperto nella cantina San Giorgio in Puglia

    Una necropoli e una grotticella risalenti probabilmente al periodo alto medievale, sono tornate alla luce nel terreno della nuova cantina San Giorgio in Puglia di cui è proprietaria la famiglia veneta Tinazzi. Il mantenimento del sito archeologico è stato affidato all’Archeoclub di Carosino guidato dall’architetto Angelo Campo.

  • Visite in cantina con degustazioni per scoprire quanto lavoro e storia c’è dietro al perlage dei Franciacorta

    Sono fra le aziende storiche della Franciacorta. E adesso si raccontano con degustazioni guidate e porte aperte durante tutti i weekend. Così le Tenute La Montina di Monticelli Brusati, in Franciacorta, accolgono gli enoturisti. La cultura del vino e l’accoglienza in cantina sono sempre stati un elemento caratterizzante dell’azienda dei fratelli Bozza, a cui nel 2008 era stato assegnato il Premio Accoglienza Essere Franciacorta, indetto dalla Strada del Franciacorta in collaborazione con l’Università Bocconi di Milano.

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...