archeologia - Turismo Italia News

  • "Alla ricerca di Stabia": aspetti inediti della storia in mostra all'Antiquarium di Pompei

    Due contesti di grande importanza per la ricostruzione delle dinamiche insediative del territorio stabiano e per le sue vicende storiche in epoca preromana. "Alla ricerca di Stabia" è il titolo della mostra in corso all'Antiquarium di Pompei fino al 31 gennaio 2019.

  • "Annuncio ritardo: renne sui binari": cosa c'è di meglio di una birra a Tromsø in attesa del treno che non arriverà mai?

     

    Giovanni Bosi, Tromsø / Norvegia

    Cosa c'è di meglio di una birra nel bistrot della stazione ferroviaria in attesa di un treno... che non arriva mai? La curiosa esperienza si può vivere a Tromsø, la città artica della Norvegia, il cui nucleo storico si allunga su un'isola dove la strada ferrata non c'è mai stata. Ma l'orgoglio sì...

  • “De Gustibus. Cibi e sapori antichi nell’Agro”: al Museo archeologico di Sarno in mostra alimentazione, archeologia e paesaggio

    Al Museo archeologico nazionale della Valle del Sarno apre la mostra "De Gustibus. Cibi e sapori antichi nell’Agro", dedicata alla produzione e al consumo del cibo nelle ville rustiche che costellavano il territorio in epoca romana. Dal 19 ottobre al 21 dicembre 2018 l’evoluzione del gusto dall’antichità a oggi e lo stretto legame tra alimentazione, archeologia e paesaggio.

  • “L’imbarcadero per Mozia”, il romanzo di Sabrina Sciabica ambientato nella splendida isoletta che fu un antico emporio fenicio

    E’ un romanzo per molti versi storico, nelle intenzioni archeologiche che scavano a fondo nei sostrati psicologici dei personaggi e nell’impianto lirico, animato da uno stile che, alternando il verso alla prosa, rievoca il dialogo classico e tragico tra coro e attore. E’ “ L’imbarcadero per Mozia” di Sabrina Sciabica ambientato nella splendida isoletta di Mozia, nata come emporio fenicio nell’VIII secolo a.C. ed oggi uno straordinario sito archeologico…

  • A 2.200 anni di distanza da Plauto: Sarsina lo celebra insieme alla Zecca di Stato con la nuovissima moneta da 2 euro

    Si celebra il 2.200° anniversario della morte di Tito Maccio Plauto, commediografo e uno dei più prolifici e importanti autori dell’antichità latina nato tra il 255 e il 250 avanti Cristo e morto (forse) a Roma nel 184 a.C.. L’Italia lo celebra con la nuovissima moneta da 2 euro realizzata in versione Proof, con tiratura limitata a 7.000 esemplari, e la città di Sarsina, in Romagna che gli ha dato i natali diventa l’epicentro degli eventi.

  • A Paestum attese sorprese e rilevazioni dagli scavi intorno al celebre Sacello – Heroon dell'agorà di Poseidonia

    L'esplorazione di uno spazio mai prima indagato, che si trova immediatamente all'esterno del recinto di epoca romana, allo scopo di verificare l'originale assetto del monumento e di ricostruirne le varie fasi architettoniche. Paestum, o meglio l'antica Poseidonia continua a riservare misteri e affascinanti scoperte. Sono appena cominciati gli scavi archeologici dell'Università degli Studi di Napoli "L'Orientale" presso il celebre Sacello - Heroon, un monumento tardo-arcaico che si trova nell'agora e che era dedicato al fondatore della città greca.

  • A Pompei nuovi ritrovamenti archeologici grazie a scavi e ricerche in collaborazione con università italiane e straniere

    Nuovi reperti, nuove identificazioni, nuovi elementi da valutare per una conoscenza sempre più approfondita del Parco archeologico di Pompei, dove proseguono le attività di ricerca e di studio condotte in collaborazione con università italiane e straniere in città e nel suburbio.

  • A Pompei riaprono la Casa dei Ceii e il complesso di Giulia Felice: ricche decorazioni da ammirare nel loro splendore

    La Casa dei Ceii, celebre per le pitture sugli alti muri del giardino con scene di ispirazione egizia e animali selvaggi, e i Praedia di Giulia Felice, grande complesso residenziale con ampi spazi verdi, ricche decorazioni e il lussuoso quartiere termale privato sono le due importanti dimore pompeiane che a Pompei riaprono al pubblico dal 1° novembre 2018.

  • A Stagira, l’antica città greca, gli archeologi non hanno dubbi: la tomba di Aristotele è questa costruzione a forma di petalo

    Giovanni Bosi, Stagira / Grecia

     GRECIA  Per gli archeologi ci sono pochi dubbi: quella struttura in pietra a forma di ferro di cavallo nel sito archeologico di Stagira, nella Penisola Calcidica, a poca distanza da Olympiada, è la tomba del grande Aristotele, considerato il padre del pensiero occidentale moderno. I suoi studi non si sono limitati a un particolare settore del sapere, ma hanno investito ogni campo umano. Nato proprio a Stagira nel 384 aC, al tempo una piccola città della Macedonia, e morto nel 322 nella Calcide, le ceneri di Aristotele – precettore di Alessandro Magno – sarebbero state riportate dai suoi concittadini in questo suggestivo luogo d’origine, a picco sull’Egeo. Siamo andati a vedere.

  • A Tarquinia l’inaugurazione della Tomba dei Demoni Azzurri, altro importante tassello della civiltà etrusca

    Un altro importante tassello della civiltà etrusca viene restituito al grande pubblico, costituendo un nuovo elemento di conoscenza e di attrazione per questo straordinario territorio. A Tarquinia, nella Necropoli dei Monterozzi, viene inaugurata la Tomba dei Demoni Azzurri, scoperta fortuitamente nel 1985.

  • A tourismA 2018 il Pakistan di Viaggi Levi, workshop del turismo culturale per gli agenti di viaggio

    Il tour operator “I Viaggi di Maurizio Levi” riconferma la sua presenza a tourismA 2018, il Salone internazionale dell'archeologia, che si tiene al Palazzo dei Congressi di Firenze da venerdì 16 a domenica 18 febbraio. In occasione della fiera, due importanti appuntamenti: la presentazione "Pakistan, un viaggio nel tempo dalla civiltà dell'Indo ai regni Moghul" a cura dell'archeologo Dante Bartoli, e il primo workshop del turismo culturale riservato agli agenti di viaggio.

  • Accordo Anas - MiBact per la valorizzazione delle scoperte archeologiche nei cantieri stradali

    Fino ad oggi i ritrovamenti erano ritenuti un’interferenza del passato, una presenza ingombrante che, annunciando un bene da tutelare, ritardavano la costruzione di un’opera funzionale al presente. Con il patto sottoscritto da Anas e MiBact viene profondamente modificata la prospettiva: la scoperta è messa al centro di un circolo virtuoso che connette anche soggetti istituzionali e attori pubblici e privati che sappiano riconoscere l’archeologia come indice e acceleratore di benessere oltreché di crescita culturale e sociale.

  • Ad Assisi l’edizione 2018 della Borsa del Turismo Religioso Internazionale con buyers italiani ed esteri

    E’ in calendario ad Assisi dal 24 al 27 novembre 2018 la Borsa del Turismo Religioso Internazionale. La Btri, giunta alla quarta edizione, è un importante appuntamento per quanti operano nel campo del turismo religioso e culturale, consapevoli anche dell’apertura di questa tipologia di mercato, attraverso i “Cammini”, verso prodotti di carattere ambientale e di turismo esperienziale.

  • AEROPORTI | A Fiumicino la zona di imbarco internazionale E diventa un museo: in mostra tre statue del II secolo dopo Cristo

    Grazie alla partnership tra Aeroporti di Roma e il Parco Archeologico di Ostia Antica, l’area di imbarco internazionale E di Fiumicino diventa un museo: sino alla fine dell’anno i passeggeri dei voli internazionali extra Schengen potranno ammirare tre statue originali, risalenti al II secolo dopo Cristo e rinvenute durante gli scavi del 1939, che rappresentano Apollo, Afrodite e la divinità fluviale del Tevere.

  • Akanthos, l’antica necropoli greca a due passi dal leggendario canale artificiale costruito dai Persiani

    Giovanni Bosi, Ierissos / Penisola Calcidica

    Il luogo è citatissimo dagli storici antichi e al suo territorio è legata anche la vicenda di un leggendario canale artificiale costruito dai Persiani nel 480 a.C. per evitare le mareggiate che avevano distrutto la loro flotta intorno alla penisola del Monte Athos. Siamo in Grecia, nella Penisola Calcidica, e il luogo che oggi si rivela un interessante sito archeologico è Akanthos, al secolo Ierissos. Siamo andati a visitarlo.

  • Alasia, a Limassol il boutique hotel che racconta l'accoglienza millenaria dell'Isola di Cipro

    Giovanni Bosi, Limassol / Cipro

    Il nome è impegnativo perché fa riferimento alla storia antica di Cipro, l'Isola di Afrodite. Ma a ben guardare è un impegno che si traduce in un patto con gli ospiti: accoglienza (come amano fare i ciprioti), qualità (come lo stile di vita mediterraneo) e decisamente friendly. Non a caso questo Boutique Hotel è stato chiamato più volte dai suoi ospiti “una vera casa lontano da casa” essendo una delle strutture ricettive più antiche di Limassol gestita dalla stessa famiglia di albergatori dal 1963. E' l'Alasia, siamo andati a vederlo.

  • Alba Fucens, la città degli antichi Romani che nel Parco Sirente Velino continua a stupire il mondo

    Eugenio Serlupini, Alba Fucens / Abruzzo

    Non solo la sua storia intrigante, ma anche le sue mura arrivate sino a noi fanno di questo antico centro romano una testimonianza da vedere e da studiare. Per essere stata considerata sempre una città ben fortificata è stata il luogo di prigionia di personaggi importanti come Siface, Perseo di Macedonia e Bituito. Un luogo tutto da scoprire, a pochi chilometri da Roma. E’ Alba Fucens, a metà strada fra il Tirreno e l'Adriatico.

  • Albania: a Butrinto una speciale combinazione di archeologia, monumenti e natura del Mediterraneo

    Giovanni Bosi, Butrinto / Albania

    Il luogo più affascinante è probabilmente il teatro. Guardando verso gli spalti sembra quasi di cogliere i volti concentrati dei suoi spettatori o sentire gli applausi diretti agli attori impegnati nella rappresentazione di una commedia o di una tragedia. Siamo a Butrinto, nel sud dell’Albania, ad una ventina di chilometri dalla moderna Saranda. Questo sito inscritto dall’Unesco nella World Heritage List si svela al visitatore con la sua speciale atmosfera creata dalla combinazione di archeologia, monumenti e natura del Mediterraneo.

  • Alla corte di Venere: Cipro rivela i segreti di antichi siti archeologici e apre nuovi percorsi

    Dopo diecimila anni di miti, storia e inestimabili vestigia che documentano i rapporti tra le Grandi civiltà del passato, Cipro rivela i segreti di antichi siti archeologici e apre nuovi percorsi che interpretano la sua storia e aiutano a comprendere quella dell’intero Mediterraneo.

  • Amore a prima vista: a Tivoli la straordinaria Villa Adriana racconta fasti e vizi dell’Imperatore che la ideò

    Angelo Benedetti, Tivoli / Lazio

    Un capolavoro che riunisce in modo unico le più alte espressioni delle culture materiali del mondo antico mediterraneo. E di fatto combina i migliori elementi del patrimonio architettonico di Egitto, Grecia e Roma nella forma di una “città ideale”. Villa Adriana a Tivoli, vicino a Roma, è un eccezionale complesso di edifici classici sorti nel II secolo d.C. per volere dell’imperatore romano Adriano. Lo studio dei monumenti che la compongono ha avuto un ruolo cruciale nella riscoperta degli elementi dell’architettura classica da parte dei progettisti del periodo rinascimentale e barocco, fino ad influenzare profondamente anche molti designer del XIX e XX secolo.

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...