archeologia - Turismo Italia News

  • Gli arredi della casa di Giulio Polibio: a Pompei la storia di una famiglia e la ricostruzione dei volti

    “Gli Arredi della Casa di Giulio Polibio”, la mostra allestita al piano superiore dell’Antiquarium di Pompei, con i numerosi reperti rivenuti nella dimora, si immette in quella che doveva essere la vita di una ricca famiglia pompeiana, quella di Giulio Polibio. Il racconto di una famiglia, di un personaggio pubblico, di individui strappati alla vita. Le loro abitudini, il vezzo e il desiderio di mostrare la propria ricchezza, attraverso il lusso negli arredi e negli oggetti di vita quotidiana.

  • Gli Etruschi conquistano l’Europa: a Palma di Maiorca sul podio il progetto di promozione della Toscana

    “Etruschi: antico popolo contemporaneo” votato come il miglior progetto tra quelli presentati dai partner del progetto europeo Brand Tour in occasione dell’ultimo meeting dedicato alle good practice che si è tenuto a Palma di Maiorca.

  • Gli Etruschi, antico popolo contemporaneo: presentato a Ttg Travel Experience il progetto di Toscana Promozione

    E' un innovativo progetto di promozione quello messo a punto da Toscana Promozione Turistica, con il coinvolgimento delle istituzioni e dei diversi operatori della cultura e del turismo presenti sul territorio toscano. Un modo nuovo di parlare degli Etruschi: racconti e audiolibri (il primo scaricabile dal 15 ottobre, con un'avventura etrusca per ragazzi), pubblicazioni divulgative e video-pillole sui social network che stanno sensibilizzando migliaia di persone, e videogames – uno dei quali, chiamato Mi Rasna, già scaricabile per Android nel Play Store Google -  realizzati con la collaborazione e la partecipazione di molti siti museali e archeologici.

  • Gobekli Tepe, è qui il più antico esempio di tempio in pietra: in Anatolia con Paolo Pretelli in uno straordinario viaggio virtuale (ma solo per ora…)

    “Siamo davanti a una società complessa che è compatibile con un sito come Gobekli Tepe. E proprio questo l’avrebbe indotta all’agricoltura”: così Paolo Pretelli, gran patron del tour operator Apatam Viaggi di Urbino, introduce in’interessantissima presentazione sul sito archeologico della Turchia, sulle montagne Germuş nell’Anatolia sud-orientale. La traduzione letterale del nome è “collina tondeggiante” e la sua origine è davvero remota: inizio del Neolitico o fine del Mesolitico. Ecco allora un "viaggio di conoscenza" in attesa di andarci davvero...

  • Gran Bretagna: vacanza a Bristol, la città della Street Art e del maestoso Clifton Suspension Bridge

    E’ di certo una delle destinazioni più popolari del Regno Unito, nominata dal Sunday Times la migliore città in cui vivere in Gran Bretagna nel 2014 e nel 2017. La street art è un elemento caratterizzante della città, per i numerosi murales presenti in tutta Bristol. Banksy, il famoso street artist è originario di qua, le sue opere si trovano disseminate in tutta la città e meritano una visita guidata ad hoc. Benvenuti a Bristol…

  • Grand Tour dal Tempio del Cinema di Torino alle antiche vestigia di Alba Fucens

    Eugenio Serlupini, Torino

    Dalla Mole Antonelliana, tempio del cinema nel cuore di Torino, alle possenti Mura rinascimentali di Lucca, dal sito archeologico di Alba Fucens in Abruzzo, al complesso monumentale di Santa Sofia a Benevento, per arrivare fino alla Cattedrale di Nardò. E’ una sorta di tour alla scoperta del patrimonio artistico e culturale italiano quello che propongono i nuovi cinque francobolli da 0,70 euro che hanno visto la luce il 30 novembre 2013.

  • Grecia, missione archeologica internazionale sull’isola di Rinia: a sole 3 miglia da Mykonos è ancora tutta da scoprire

    Giuseppe Botti, Roma

    La chiamato anche la Grande Delos, perché si trova proprio di fronte alla vera e propria isola. Ma Rinia (o Renea) ha una propria storia antica ancora da indagare. E infatti il ministero della Cultura greco - Eforia delle Cicladi, con la collaborazione del Mibact italiano e dell’École française d’Athènes è alla scoperta di un sito archeologico quasi sconosciuto e tutto da esplorare, nel cuore del mar Egeo, su questa isola, disabitata, che custodisce ancora straordinarie testimonianze antiche.

  • Guatemala: Uaxactun, nel cuore del Mondo Maya la gente mobilitata per preservare il luogo

    Uaxactun - luogo sacro nel Petén, il cui significato è “Otto pietre” – è il sito archeologico considerato uno dei principali della Riserva della Biosfera Maya per la sua posizione strategica nel cuore del Mondo Maya, molto vicino al Parco Nazionale di Tikal, ma ancora poco visitato. Siamo in Guatemala, in prima linea per quanto riguarda il turismo comunitario, perché molte delle più importanti destinazioni del Paese sono gestite da comunità locali.

  • Hadrumetum, dall’antica città fenicia ai preziosi mosaici: ecco il Museo Archeologico di Sousse

    Giovanni Bosi, Sousse / Tunisia

    Un moderno “contenitore” custode delle testimonianze artistiche più preziose della storia antica del territorio e a sua volta custodito all’interno di un possente fortilizio che già di per sé è un testimone emblematico del passato, oggi tornato al suo antico splendore. Siamo a Sousse, sulla costa mediterranea tunisina, dove il Museo Archeologico realizzato al di sotto del cortile della kasbah protetta dai bastioni, è assolutamente da visitare.

  • Herculaneum 3D Scan, nel Parco archeologico grazie alla rivoluzione digitale: ecco l'antica città come non l'avete mai vista

    Protagonisti di un’esperienza di visita immersiva: il Parco Archeologico di Ercolano, a poche settimane dal lancio dei Lapilli del Parco, mette in rete “Herculaneum 3D Scan”, nuovi contenuti digitali interattivi accelerando la rivoluzione digitale di tutte le proprie attività, con strumenti online per esperti e appassionati e tutte le attività smart. In collaborazione con l’Herculaneum Conservation Project sostenuto dal Packard Humanities Institute (Phi).

  • I 2.200 anni dalla fondazione della città di Aquileia si celebrano con la grande mostra “Magnifici Ritorni”

    A distanza di quasi 200 anni, alcuni tra i più importanti reperti archeologici restituiti dal ricchissimo sottosuolo aquileiese, attualmente esposti nella collezione permanente del Kunsthistorisches Museum di Vienna, tornano ad Aquileia. L'occasione è la mostra “Magnifici Ritorni. Tesori aquileiesi dal Kunsthistorisches Museum di Vienna” che da sabato 8 giugno viene presentata al Museo Archeologico Nazionale della città del Friuli-Venezia Giulia.

  • I Giardini La Mortella e il Museo Archeologico di Pithecusae insieme per la messa “a sistema” dei siti di interesse culturale di Ischia

    La riscossa di Ischia passa inevitabilmente per la messa in rete dei siti di interesse culturale dell’Isola campana. E così i meravigliosi Giardini La Mortella, che raccontano la grande storia d’amore di Sir William Walton e di sua moglie Susana, si alleano con il Museo Archeologico di Pithecusae ospitato nel complesso di Villa Arbusto, a Lacco Ameno.

  • I mosaici di Pupput, l’area archeologica a due passi da Hammamet era la Colonia Aurelia Commoda Pia Felix Augusta

    Giovanni Bosi, Pupput / Tunisia

    Il suo nome è cambiato più volte nel corso dei secoli, ma di certo Pupput (Colonia Aurelia Commoda Pia Felix Augusta Pupput secondo i Romani oppure Souk el-Obiod o Souk el-Abiod ) è un sito archeologico che ha molto da raccontare e da mettere in mostra, mosaici inclusi. Situato a una manciata di chilometri a nord-ovest della medina di Hammamet, era una colonia romana che ha tramandato ai posteri interessanti reperti . Siamo in Tunisia, dove le sorprese non finiscono mai.

  • I segreti svelati dell’Assisi romana: la città underground torna a vivere con i suoi colori e la sua raffinatezza

    Giovanni Bosi, Assisi / Umbria

    C’è un’Assisi meno conosciuta della città francescana, ma allo stesso modo di grande rilevanza per la storia. E’ l’Assisi romana, la città underground del Foro e delle domus tornate alla luce dalle viscere della terra, in un centro che ha sempre avuto un ruolo di primo piano nel corso dei millenni. E che continua a riservare ancora sorprese. Perché gli scavi proseguono.

  • I ventuno secoli di mistero della nave romana naufragata sulla spiaggia: a Comacchio un viaggio nella storia

    Giuseppe Botti, Comacchio / Ferrara

    Ha atteso per duemila anni di essere individuata e svelata con tutto il suo carico per raccontare pagine di storia avvincenti e per certi versi ancora misteriose. E’ la nave romana di epoca augustea rinvenuta a pochi chilometri da Comacchio e i cui reperti sono oggi esposti nel Museo del carico della Nave Romana, là dove una volta si marinava il pesce del Delta del Po.

  • Il busto di Arianna, capolavoro della scultura etrusca

    E’ un capolavoro della scultura etrusca recuperato dall’oblio solo negli ultimi anni. Il busto di Arianna in terracotta, proveniente da Falerii e datato al III secolo avanti Cristo, può essere considerato come uno degli esempi più belli di coroplastica etrusca di età ellenistica. Dal 5 marzo al 3 luglio 2011 può essere ammirato a Cortona nell’ambito dell’eccezionale esposizione di opere etrusche del Louvre che testimonia la civiltà e la cultura dell’Etruria, tra l’Arno e il Tevere.

  • Il Colosseo si racconta: la storia infinita di un’icona tra archeologia, filmati e lingue orientali [VIDEO]

    Giuseppe Botti, Roma

    E' il monumento più visitato d’Italia e ormai è un’icona per l’eccezionale architettura, per la fama dei gladiatori e dei giochi, per la sua fortuna nei secoli, dal riuso medievale e cristiano a quello ideologico che ne hanno fatto il simbolo di un impero e oggi quello della città di Roma e del mondo. Adesso il Colosseo e il suo parco archeologico offrono al pubblico il nuovo allestimento permanente del grande anfiteatro, arricchito con contenuti multimediali e materiali frutto delle ricerche coordinate in questi anni da Rossella Rea, in collaborazione con l’Università di Roma 3 e l’Istituto Archeologico Germanico di Roma.

  • Il kottabos, quel gioco che faceva impazzire gli Etruschi: all’Ipogeo dei Volumni si svela ogni segreto

    Giovanni Bosi, Perugia

    Era il gioco più praticato nell’antica Etruria e negli scavi archeologici ne sono stati ritrovati numerosi esemplari, la maggior parte nel territorio perugino. In genere era posizionato nell'ambiente destinato ai banchetti e la gara consisteva nel provocare la caduta del dischetto dal proprio sostegno mediante un getto di liquido scagliato dalla coppa.

  • Il Kouros ritrovato in mostra a Catania al Museo Civico di Castello Ursino: il torso e la testa finalmente assemblati

    Sono in mostra a Catania, nelle prestigiose sale del Museo Civico di Castello Ursino, fino al 3 novembre 2019, il torso del Kouros di Lentini e la Testa Biscari, finalmente assemblati. E' la seconda tappa dell’esposizione dopo l’inaugurazione palermitana. L’iniziativa è promossa dalla Regione Siciliana, dal Comune di Catania – Assessorato alle Attività e beni culturali, dalla Fondazione Sicilia, in collaborazione con Associazione Lapis, Siqilliya srl. L’organizzazione e la promozione sono state affidate a Civita Sicilia.

  • Il Parco archeologico dei Campi Flegrei si rinnova: immagine moderna che perfeziona la forma e trasmette tradizione e storia

    Un’immagine moderna che perfeziona la forma e trasmette la tradizione e la storia: un logo e una linea grafica che lo rendono riconoscibile, anche attraverso l’identificazione dei confini del territorio, che comprende ben 24 siti archeologici. Il Parco archeologico dei Campi Flegrei apre con nuovo slancio le proprie porte.

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...