archeologia - Turismo Italia News

  • AGRIGENTO | Lo spettacolo dell'alba: dei ed eroi alla Valle dei Templi, viaggio nel mito con visite teatralizzate in un percorso narrativo unico

    Dei e dee del pantheon classico ed eroi mitologici si risvegliano al sorgere del sole in un percorso narrativo unico. Uno straordinario spettacolo emozionale nella Valle dei Templi ad Agrigento: dal 14 al 1° settembre visite teatralizzate a cura di CoopCulture in collaborazione con Casa del Musical. Un'esperienza irripetibile sospesa tra archeologia, mito e la magia di un sogno estivo ad occhi aperti.

  • Akanthos, l’antica necropoli greca a due passi dal leggendario canale artificiale costruito dai Persiani

    Giovanni Bosi, Ierissos / Penisola Calcidica

    Il luogo è citatissimo dagli storici antichi e al suo territorio è legata anche la vicenda di un leggendario canale artificiale costruito dai Persiani nel 480 a.C. per evitare le mareggiate che avevano distrutto la loro flotta intorno alla penisola del Monte Athos. Siamo in Grecia, nella Penisola Calcidica, e il luogo che oggi si rivela un interessante sito archeologico è Akanthos, al secolo Ierissos. Siamo andati a visitarlo.

  • Alalia, la battaglia che ha cambiato la storia: al Museo di Vetulonia la mostra che è già un grande evento internazionale

    “La Màχe (battaglia) del mare detto Sardonio, tra i Focei di Alalìe in Corsica e forse di Massalìe (Marsiglia), da una parte e i Cartaginesi e gli Etruschi, dall’altra, fu l’evento capitale del Mediterraneo centro occidentale del VI secolo a.C., che decise le sorti delle due isole tirreniche di Kyrnos (Corsica) e Sardò (Sardegna)”… All’evento che ebbe luogo intorno al 540 a.C. al largo delle acque di Alalia, nello spazio tirrenico compreso fra la Corsica, l’Elba e il litorale toscano, il Museo di Vetulonia dedica la mostra-evento 2019. Fino a domenica 3 novembre 2019. Fino a domenica 3 novembre 2019.

  • Alasia, a Limassol il boutique hotel che racconta l'accoglienza millenaria dell'Isola di Cipro

    Giovanni Bosi, Limassol / Cipro

    Il nome è impegnativo perché fa riferimento alla storia antica di Cipro, l'Isola di Afrodite. Ma a ben guardare è un impegno che si traduce in un patto con gli ospiti: accoglienza (come amano fare i ciprioti), qualità (come lo stile di vita mediterraneo) e decisamente friendly. Non a caso questo Boutique Hotel è stato chiamato più volte dai suoi ospiti “una vera casa lontano da casa” essendo una delle strutture ricettive più antiche di Limassol gestita dalla stessa famiglia di albergatori dal 1963. E' l'Alasia, siamo andati a vederlo.

  • Alba Fucens, la città degli antichi Romani che nel Parco Sirente Velino continua a stupire il mondo

    Eugenio Serlupini, Alba Fucens / Abruzzo

    Non solo la sua storia intrigante, ma anche le sue mura arrivate sino a noi fanno di questo antico centro romano una testimonianza da vedere e da studiare. Per essere stata considerata sempre una città ben fortificata è stata il luogo di prigionia di personaggi importanti come Siface, Perseo di Macedonia e Bituito. Un luogo tutto da scoprire, a pochi chilometri da Roma. E’ Alba Fucens, a metà strada fra il Tirreno e l'Adriatico.

  • Albania: a Butrinto una speciale combinazione di archeologia, monumenti e natura del Mediterraneo

    Giovanni Bosi, Butrinto / Albania

    Il luogo più affascinante è probabilmente il teatro. Guardando verso gli spalti sembra quasi di cogliere i volti concentrati dei suoi spettatori o sentire gli applausi diretti agli attori impegnati nella rappresentazione di una commedia o di una tragedia. Siamo a Butrinto, nel sud dell’Albania, ad una ventina di chilometri dalla moderna Saranda. Questo sito inscritto dall’Unesco nella World Heritage List si svela al visitatore con la sua speciale atmosfera creata dalla combinazione di archeologia, monumenti e natura del Mediterraneo.

  • Alla corte di Venere: Cipro rivela i segreti di antichi siti archeologici e apre nuovi percorsi

    Dopo diecimila anni di miti, storia e inestimabili vestigia che documentano i rapporti tra le Grandi civiltà del passato, Cipro rivela i segreti di antichi siti archeologici e apre nuovi percorsi che interpretano la sua storia e aiutano a comprendere quella dell’intero Mediterraneo.

  • Alle Terme dell’imperatore Vespasiano: a Cittaducale si rilancia il sito archeologico che ha molto da raccontare

    Giovanni Bosi, Cittaducale / Lazio

    Portano il nome di un grande imperatore romano del passato, gloria della Sabina e ricordato dalla storia come il riorganizzatore dell’impero, nel quale riuscì a riportare equilibrio politico. Lui è Vespasiano, vissuto tra il 9 e il 79 avanti Cristo, e il luogo sono le antiche Terme lungo la Via Salaria a Cittaducale, nel Lazio. Un sito archeologico di grande interesse, per il quale scatta l’opportuna valorizzazione.

  • Amore a prima vista: a Tivoli la straordinaria Villa Adriana racconta fasti e vizi dell’Imperatore che la ideò

    Angelo Benedetti, Tivoli / Lazio

    Un capolavoro che riunisce in modo unico le più alte espressioni delle culture materiali del mondo antico mediterraneo. E di fatto combina i migliori elementi del patrimonio architettonico di Egitto, Grecia e Roma nella forma di una “città ideale”. Villa Adriana a Tivoli, vicino a Roma, è un eccezionale complesso di edifici classici sorti nel II secolo d.C. per volere dell’imperatore romano Adriano. Lo studio dei monumenti che la compongono ha avuto un ruolo cruciale nella riscoperta degli elementi dell’architettura classica da parte dei progettisti del periodo rinascimentale e barocco, fino ad influenzare profondamente anche molti designer del XIX e XX secolo.

  • Angelokastro, il castello di Corfù a strapiombo sul mare: pirati e Ottomani non sono mai riusciti ad espugnarlo

    Giovanni Bosi, Corfù / Grecia

    Imponente, indomito, inespugnabile. Ancora oggi sono queste le sensazioni che suscita Angelokastro, la splendida rocca costruita a poca distanza da Paleokastritsa, sulla costa occidentale di Corfù, l’isola ionia greca che in fatto di testimonianze storiche ha molto da raccontare. E’ suggestivo impegnare la “scalata” del castello bizantino poco prima del tramonto, quando il Sole dona colori dorati ai resti dell’antica struttura a strapiombo sul mare.

  • ANNO EUROPEO | Il patrimonio culturale salpa a bordo della goletta Oloferne, il Polo Museale della Calabria aderisce

    La finalità è quella di valorizzare il patrimonio culturale marittimo italiano che da gennaio 2018, con l’inizio dell’Anno del patrimonio culturale europeo, salperà, a bordo della goletta Oloferne, e farà rotta dall’Adriatico al Tirreno, con tappe in tutte le regioni costiere, per arrivare infine a Sète (Francia) in occasione della manifestazione “Escale à Sèt”e in rappresentanza dei musei italiani. E' il Museo Navigante, al quale ha aderito anche il Polo Museale della Calabria, diretto da Angela Acordon.

  • Aperte al pubblico altre quattro domus nel parco archeologico di Ercolano, in crescita esponenziale i visitatori

    Mai così tanti turisti hanno visitato il sito dell'antica città di Herculaneum. Dopo il boom di presenze nel 2017 nel Parco Archeologico ercolanese (ben 487.500 ingressi) e la menzione nella top 30 dei musei più visitati in Italia, cresce l'offerta con l'apertura di quattro domus: la Casa del Bel Cortile, la Casa dell'Erma di Bronzo, la Casa dei Cervi e la la Casa dei Due Atri.

  • ARCHEOLOGIA | “Il ciclo della vita. Nascere e rinascere in Etruria”: mostra al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia a Roma

    Al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, a Roma, il Ciclo della vita, dalla nascita alla morte, è al centro di un nuovo progetto espositivo che affronta il tema dell’intreccio fisiologico dei diversi momenti della vita da un punto di vista sociale, mettendo in luce le transizioni da una fase all’altra e le diversità di approccio a seconda del contesto storico nel quale si vive. Dal 13 giugno al 6 ottobre 2019 c’è “Il ciclo della vita. Nascere e rinascere in Etruria”.

  • ARCHEOLOGIA | A Paestum studenti a caccia di reperti: campagna di scavo dell’Università “Federico II” al Santuario di Hera

    Nel Santuario di Hera di Paestum, alla foce del Sele, riprendono gli scavi condotti dal Dipartimento di studi umanistici dell'Università degli studi di Napoli “Federico II” grazie ad una concessione ministeriale. Dopo le straordinarie scoperte della scorsa estate, l'intervento di scavo, diretto da Bianca Ferrara e coordinato da Rachele Cava, è concentrato su un'area non ancora indagata, a sud della grande strada arcaica.

  • ARCHEOLOGIA | A Pompei torna alla luce una dimora di pregio elegantemente decorata: c'è anche un Priapo

    Un Priapo affrescato, in atto di pesare il membro su una bilancia. La raffigurazione si trovava all'ingresso di una dimora di pregio su via del Vesuvio, con stanze elegantemente decorate, tornata alla luce a Pompei nel corso dei lavori di riprofilatura dei versanti della Regio V, nell'ambito del cantiere dei nuovi scavi.

  • ARCHEOLOGIA | A Tunisi il punto sulla cooperazione Italia-Tunisia nel settore archeologico, seminario al Museo del Bardo

    Le prospettive della collaborazione italiana-tunisina nel settore archeologico, un campo in cui i due Paesi sono legati da relazioni profonde e storiche, sono al centro di un seminario a Tunisi il 17 marzo che vede riuniti i massimi esperti di archeologia dei due pPesi a due anni dall'attentato terroristico al Museo del Bardo.

  • ARCHEOLOGIA | Altri ritrovamenti a Paestum: si continua a scavare in tre zone del parco archeologico

    Sono ben tre i cantieri in corso a Paestum, dove si continua a scavare nel parco archeologico. E non mancano i ritrovamenti, a conferma della ricchezza del sito archeologico. Gli studiosi sono all'opera all'Athenaion (Università di Salerno), all'Agora (Fondazione Paestum) e alla casa arcaica (Università degli Studi dell'Orientale di Napoli). Tre cantieri distinti che chiuderanno alla fine del mese con l'obiettivo, come sempre, di far avanzare le conoscenze topografiche e architettoniche sulla città.

  • ARCHEOLOGIA | Boscoreale: riapre Villa Regina, al via gli itinerari Campania by night per promuovere il patrimonio culturale

    Villa Regina riapre al pubblico al termine degli interventi di restauro e scattano subito gli itinerari Campania by night, progetto di valorizzazione e promozione del patrimonio culturale della regione promosso dalla Regione Campania, ideato e curato dalla Scabec.

  • ARCHEOLOGIA | Due domus romane tornano alla luce nell'antica colonia Luni, la città della Luna

    L'antica città romana di Luni, colonia romana di età repubblicana fondata dopo la lunga guerra contro i Liguri e dedicata alla stessa divinità già venerata dai liguri, la Dea Luna, continua a riservare sorprese. Due domus romane costruite nel I secolo a.C. sono tornate alla luce nel corso di una campagna di scavi diretta da Simonetta Menchelli, docente di topografia antica ed archeologia subacquea dell’Università di Pisa.

  • ARCHEOLOGIA | Grandi interventi paesaggistici per il santuario della dea Athena a Paestum: è artificiale la collina su cui sorge

    Novità sul santuario della dea Athena a Paestum: lo suggeriscono i primi risultati della campagna di rilievi e prospezioni georadar e geomagnetiche eseguiti da un gruppo di Ricerca diretto dalla professoressa Rebecca Miller Ammermann dell'Università di Colgate (Usa) in collaborazione con l'Università di Bologna. La collina su cui sorge il tempio è artificiale.

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...