Catalunya - Turismo Italia News

  • Alla corte del Re Carnestoltes: a Sitges tutta la magia del Carnevale (a due passi da Barcellona, Catalunya)

    E’ uno dei dieci carnevali più famosi al mondo: oltre duemila maschere, tanto divertimento e una miriade di colori. In Catalunya, a due passi da Barcellona, il Carnevale di Sitges dà appuntamento dal 28 febbraio al 6 marzo. L’occasione per scoprire il suo grande patrimonio storico- culturale.

  • AMBIENTE | Catalunya nel Sea Europe, il turismo sostenibile che accomuna Spagna, Uk, Irlanda, Italia e Croazia

    Si chiama Sea Europe ed è un'iniziativa congiunta di turismo sostenibile in cui Catalunya partecipa insieme ad altre regioni europee della Spagna, il Regno Unito, l'Irlanda, l'Italia e la Croazia. L'iniziativa prevede la realizzazione di un itinerario transnazionale di turismo sostenibile che colleghi diverse destinazioni europee lungo la costa. Queste destinazioni offrono una ricca biodiversità marina in cui le persone possono godere in modo responsabile e sostenibile di sport acquatici e attività sul mare (immersioni, snorkeling, kayak, sentierismo…).

  • Apre con la rotta Bergamo - Barcellona la stagione estiva della low cost Vueling: voli da luglio a ottobre

    Apre con la rotta Bergamo - Barcellona la stagione estiva della compagnia low cost Vueling. Il vettore riconferma così la sua presenza all’aeroporto dell'area milanese per tutta la stagione estiva 2019: dal 24 luglio al 27 ottobre fino a 4 frequenze settimanali e 16.500 posti per raggiungere la capitale della Catalogna. Inizialmente proposta solo come rotta speciale per le vacanze pasquali, la tratta di Vueling diventa operativa anche per il periodo estivo.

  • Autunno in Catalunya: Barcellona, Tarragona e Girona celebrano le feste patronali tra spettacoli, musica e tradizione

    La Catalunya indossa il suo vestito migliore e si addobba a festa con le celebrazioni a Tarragona, Barcellona e Girona in onore dei santi protettori a settembre e a ottobre. E dunque non solo mare e non solo estate nelle spiagge paradisiache della Costa Daurada e della Costa Brava.

  • Ballo della Morte, religione e folklore in una notte unica: a Verges (Catalunya) una tradizione sopravvissuta dal Medioevo [VIDEO]

    Angelo Benedetti, Verges / Catalunya

    In un angolo della pianura dell'Empordà, sulla riva nord del fiume Ter e vicino al versante occidentale del massiccio del Montgrí, in Catalunya, ogni Giovedì Santo si rivive una tradizione sopravvissuta dal Medioevo. A Verges durante la Processione della Settimana Santa spicca un gioiello unico di cultura popolare: la Danza della Morte. Cinque scheletri saltano al suono di un tamburo.

  • BARCELLONA | Visit Catalonia, ecco l’app con il maggior numero di informazioni turistiche esistenti sulla regione

    (TurismoItaliaNews) Si chiama Visit Catalonia ed è la nuova applicazione presentata al Mobile World Congress di Barcellona dedicata alle attrazioni della Catalunya. L’app può essere scaricata attraverso la pagina web http://visit.catalunya.com ed è compatibile con i sistemi Ios e Android. E’ disponibile in diverse lingue: catalano, spagnolo, inglese, francese, tedesco e russo.

    Attraverso questa app è possibile trovare tutte le informazioni utili per pianificare il proprio viaggio in Catalogna (informazioni su alloggi, ristoranti, uffici del turismo...). Una guida comprensiva di tutte le città della regione: informazioni sui diversi punti di interesse (monumenti, musei, parchi, spiagge, stazioni sciistiche, luoghi di ritrovo), consigli pratici ed un’agenda annuale con tutti gli eventi, feste e tradizioni. Inoltre è possibile accedere alle reti  di contatti della Catalunya Experience.

    La app fornisce più di 13.000 elenchi informativi, decine di video, più di 6.000 immagini e più di 50 pubblicazioni in pdf. L’app Visit Catalonia non è dunque una semplice applicazione per cellulari, ma una vera e propria piattaforma online, continuamente connessa con la banca dati di Act e per questo in grado di garantire un’offerta di informazioni costantemente aggiornata. La stessa versatilità tecnologica permetterà in futuro di effettuare prenotazioni e comprare biglietti d’ingresso attraverso l’app.

     

  • Barcellona, nell’Arenas dei tori adesso si mata la fame tra architettura di ieri e di oggi

    Giovanni Bosi, Barcellona

    Un pezzo d’architettura moderna mediata con la storia. E così un sancta sanctorum della tauromachia spagnola - nella quale i catalani non si sono mai ricosciuti fino in fondo, tanto da essere i primi ad abolire la corrida - oggi è diventato un sancta sanctorum dello shopping a Barcellona. E’ l’Arenas, ovvero la storica arena costruita alla fine del XIX secolo, da vedere per molti motivi e non solo perché la grande terrazza panoramica all’ultimo piano garantisce un punto d’osservazione a 360° sulla città di Gaudì, ma anche per le soluzioni tecniche adottate.

  • Barcellona: Park Güell-Gaudì, il museo a cielo aperto creato dall’estro del geniale artista catalano

    Angelo Benedetti, Barcellona

    Pochi artisti hanno avuto la fortuna di Antonio Gaudì nell’avere ben otto opere dichiarate Patrimonio dell'Umanità dall'Unesco. Tra queste c’è il Park Güell-Gaudí, il parco pubblico ubicato a nord di Barcellona che è un vero e proprio museo a cielo aperto. E’ una delle grandi opere del geniale artista catalano, la più famosa e più visitata della sua vasta produzione, dal 1984 inserita nella Lista del World Heritage. Dalla Spagna, in occasione dell’anniversario, arriva anche l’omaggio sia filatelico che numismatico.

  • CATALOGNA | C’è il primo Anno Giubilare del Cammino Ignaziano: sulle tracce del rotta di sant'Ignazio di Loyola nel 1522

    Durerà dal 31 luglio 2015 al 31 luglio 2016 il primo Anno Giubilare del Cammino Ignaziano, percorso che segue la rotta presa da Sant’Ignazio nel 1522 da Loyola a Manresa. Il sentiero prende le mosse dal luogo di nascita del santo ad Azpeitia (Guipuzkoa) e arriva alla Grotta, a Manresa, dove lui scrisse la sua famosa opera “Esercizi Spirituali”.

  • CATALOGNA | Dieci singolari spazi naturali nel Territorio Ponent, un tesoro che merita di essere scoperto nelle Terres de Lleida

    Sorprendono per la gran varietà di proposte turistiche che si possono vivere in compagnia degli amici, della famiglia, della propria coppia... Le Terres de Lleida, in Catalogna (Spagna) si propongono con migliaia di itinerari attraversano i paesaggi della Piana di Lleida, inclusi dieci singolari spazi naturali, con un'ampia varietà di specie animali e paesaggi incredibili tutti da scoprire.

  • CATALOGNA | L’Ametlla de Mar riconosciuta come Destinazione per il turismo sportivo, salgono a 14 i luoghi certificati

    Il Governo catalano ha premiato il comune di L’Ametlla de Mar (Terres de l’Ebre) come Destinazione per il Turismo Sportivo (Dte) specializzata in navigazione e immersioni. La Catalunya vanta ben 14 destinazioni certificate con il marchio Dte. La certificazione del Comune comprende quindici delle strutture e delle organizzazioni che hanno accreditato di essere pronte per ospitare degli eventi sportivi. Includono otto strutture turistico alberghiere, tre marine, due aziende specializzate in immersioni e due uffici turistici.

  • CATALOGNA | Unesco dichiara le Terre dell’Ebro nuova riserva della Biosfera

    La decisione è stata presa durante il meeting del Consiglio internazionale di coordinamento del programma Uomo e Biosfera (Mab), tenutosi a Parigi. Le Terre dell'Ebro, in Catalogna, sono la seconda riserva della regione ad ottenere tale riconoscimento dopo il Parco Naturale del Montseny nel 1978.

  • CATALUNYA | Pirenei di Girona: 16 stazioni sciistiche per divertirsi sulla neve in Catalunya, gastronomia e wellness compresi

    (TurismoItaliaNews) Sedici stazioni sciistiche con un’offerta ricca e variegata, la più ampia di tutta la Spagna, e un comprensorio sciistico di 600 km e una capacità di trasporto di 165.000 sciatori ogni ora. Lo sci è un settore che attira ogni anno più di due milioni di visitatori in Catalunya, sui Pirenei. Del resto proprio la Catalogna è stata un pioniere nello sci con l'apertura nei Pirenei di Girona, nel 1943, del resort La Molina, il primo in tutta la Spagna. Quattro anni più tardi si aggiungeva la Vall de Núria, anch'essa nei Pirenei di Girona.

    Come detto, la Catalunya possiede attualmente 16 stazioni, di cui 10 attrezzate per lo sci alpino e 6 per lo sci nordico. Le dieci località sciistiche sono Baqueira Beret, Boí Taüll Resort, Espot Esquí, La Molina, Masella, Port Ainé, Port del Comte, Tavascan, Vall de Núria e Vallter 2000. Inoltre, le sei stazioni di sci nordico offrono dei circuiti sciistici e escursioni con le racchette da neve: Aransa, Guils Fontanera, Lles, Sant Joan de l’Erm, Tuixent-La Vansa e Virós-Vall Ferrera.

    Ma nei Pirenei si possono svolgere altre attività legate alla neve, come le escursioni con le racchette da neve, escursioni in motoslitta, surf, telemark gite in slitte trainate dai cani, l'arrampicata su ghiaccio ed eliski. Il tutto è completato da una vasta gamma di sistemazioni che dispongono di tutti i comfort immaginabili, una gastronomia tradizionale di montagna modernizzata e centri wellness.

    Per saperne di più

    www.costabrava.org
    www.costadaurada.org
    www.costadebarcelonamaresme.cat
    www.terresdelebre.travel
    www.visitbarcelona.com

  • Catalunya, la mappa del food in 7 tappe: la sua cucina è figlia della sua storia e della sua cultura

    La sua cucina è figlia delle sue terre, della sua storia e della sua cultura: è una regione che va assaporata da nord a sud, da ovest ad est. C’è spazio quasi ovunque per un vino di ottima qualità, il mare limpido e cristallino garantisce pesce squisito e l’area dei Pirenei racchiude in sé un vero e proprio tesoro da mettere in tavola. La Catalunya non è solo la bellezza delle sue coste e il grande valore del suo patrimonio storico-culturale…

  • Catalunya, un Doc biologico nel Parco Cap de Creus

    Giovanni Bosi, Catalogna, Spagna 

    In un anfiteatro naturale, a poca distanza dal Mediterraneo della Costa Brava, nasce in Catalogna un vino Doc biologico frutto della passione per la buona terra della famiglia Soto, che nel 1989 si è innamorata a prima vista di un podere in stato di abbandono da un secolo e mezzo. Oggi la cantina Mas Estela è una splendida realtà apprezzata in molte zone del mondo. E un ulteriore biglietto da visita per lo straordinario Parco naturale Cap de Creus.

  • Catalunya: da Figueres a Pùbol, ecco i luoghi di Salvador Dalì, il grande artista surrealista spagnolo

    Giovanni Bosi, Figueres / Catalogna

    "Voglio che il museo sia come un blocco unico, un labirinto, un grande oggetto surrealista. Sarà un museo assolutamente teatrale. La gente che lo visiterà se ne andrà con la sensazione di aver fatto un sogno teatrale". Parole di Salvador Dalì, promessa assolutamente mantenuta. Lui è il grande artista surrealista spagnolo mentre il contenitore è il Teatro Museo a Figueres, la sua citta natìa in Catalogna.

  • Catalunya: Tarragona, in Costa Daurada, inserita dall'Unesco nella nuova rotta turistica dell'Antica Europa, meta imperdibile

    Il 2018 in Catalunya è all'insegna di un’importante novità per la splendida città di Tarragona, in Costa Daurada, inserita nella nuova rotta turistica dell'Antica Europa dall'Unesco come una delle 9 mete imperdibili alla scoperta della cultura e della storia del Vecchio Continente. La Catalunya ha inaugurato l’anno forte dei risultati positivi per il turismo nella regione.

  • Da Andorra a La Seu d'Urgell, lungo l’antico itinerario i gioielli dell’arte e della natura dei Pirenei

    Angelo Benedetti

    Tra i Pirinei c’è un antichissimo percorso che racconta di messaggeri e pellegrini: è quello che unisce Andorra e Catalogna attraverso i borghi di Santa Coloma e Sant Julià de Lòria, fino a La Seu d'Urgell, dove ha sede il vescovo coprincipe del microstato incuneato tra Francia e Spagna. Molto da vedere e un’escursione in cui la natura e l’arte sono protagoniste.

  • Dai Pirenei alle Coste: 5 itinerari in Catalunya, tutti i segreti della meta scelta da oltre un milione di italiani

    Pirenei, Mediterraneo, Barcellona, segreti nascosti, natura e cultura: così l’Ente del Turismo della Catalunya confida di conquistare ancor di più i viaggiatori italiani, già estremamente affascinati dal territorio catalano. E così, in occasione dei festeggiamenti dell’Anno del Turismo Culturale, si presentano all’Italia cinque grandi itinerari che permettono di scoprire tutto il territorio a seconda delle preferenze del singolo viaggiatore.

  • Enoturismo Catalunya, alla scoperta dei vini catalani. Guida Michelin con 63 stelle

    La Catalogna è la terra dei vini e del cava. Il connubio tra gastronomia ed enologia è una delle maggiori attrazioni della destinazione catalana, che vanta 11 Denominazioni di Origine vinicole e una denominazione di origine cava, e che presenta un’offerta enoturistica molto interessante. Nasce così Enoturisme Catalunya. E non sono da meno i grandi ristoranti. Ben 53 ristoranti catalani sono stati insigniti con le stelle Michelin.

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...