ricerche - Turismo Italia News

  • A Pompei nuovi ritrovamenti archeologici grazie a scavi e ricerche in collaborazione con università italiane e straniere

    Nuovi reperti, nuove identificazioni, nuovi elementi da valutare per una conoscenza sempre più approfondita del Parco archeologico di Pompei, dove proseguono le attività di ricerca e di studio condotte in collaborazione con università italiane e straniere in città e nel suburbio.

  • Antartide, alla ricerca del clima perduto: in uno dei luoghi più estremi della Terra per ricostruire la storia di un milione e mezzo di anni

    E’ uno dei posti più freddi, aridi e privi di vita della Terra. Si chiama Little Dome C e si trova in Antartide: proprio qui scienziati provenienti da tutta Europa verranno a studiare il clima, in questo luogo estremo a oltre 3.200 metri di altezza, dove le temperature raramente salgono sopra i -25° C, mentre in inverno precipitano a -80°C (le stagioni sono inverse rispetto alle nostre). Il progetto europeo “Beyond Epica – Oldest Ice” ha identificato in questa zona, a 40 km dalla base italo-francese di Concordia, il luogo “ideale” dove estrarre carote di ghiaccio fino a una profondità di oltre 2,7 km, per ricomporre l’archivio climatico della Terra e risalire fino a un milione e mezzo di anni fa, quando i cicli climatici fra glaciale e interglaciale avevano una durata di 40mila anni e seguivano le regolari oscillazioni dell’angolo dell’asse terrestre.

  • Antartide, un laboratorio sotto i ghiacci marini del Mare di Ross per studiare i cambiamenti climatici

    Studiare i cambiamenti climatici attraverso i processi di crescita di alghe coralline e piccoli invertebrati in un luogo a dir poco straordinario: un laboratorio a 25,5 metri di profondità nelle acque gelide del Mare di Ross in Antartide. È questo l’obiettivo del progetto biennale Ice-ClimaLizers, coordinato dall’Enea e realizzato nell’ambito della 34.a spedizione italiana in collaborazione con due istituti del Cnr (Scienze Marine di Bologna e ingegneria del mare di Genova), Istituto di oceanologia di Sopot (Polonia), Università di Portsmouth e Museo di storia naturale di Londra (Regno Unito) e Università della Borgogna (Francia).

  • ARCHEOLOGIA | Grandi interventi paesaggistici per il santuario della dea Athena a Paestum: è artificiale la collina su cui sorge

    Novità sul santuario della dea Athena a Paestum: lo suggeriscono i primi risultati della campagna di rilievi e prospezioni georadar e geomagnetiche eseguiti da un gruppo di Ricerca diretto dalla professoressa Rebecca Miller Ammermann dell'Università di Colgate (Usa) in collaborazione con l'Università di Bologna. La collina su cui sorge il tempio è artificiale.

  • ARCHEOLOGIA | Paestum inside, le luci della scienza per studiare la sala del Tuffatore, la tomba più celebre della Magna Grecia

    Torce e luci nel buio nella sala del Tuffatore a Paestum. Non sono ladri che hanno fatto irruzione nel museo, ma scienziati che indagano le tecniche e i materiali della tomba più celebre del sito meglio conservato della Magna Grecia. Il tutto nell’ambito di una collaborazione tra il Parco Archeologico di Paestum e l'Associazione Italiana di Archeometria (AIAr).

  • Egitto, fichi freschi prodotti nel deserto: l’esperienza dei Beduini diventati coltivatori grazie a Matrouh Farmer Association

    Sulla costa nord-ovest dell’Egitto, a circa 150 km dalla Libia, in una zona caratterizzata da fasce desertiche, i Beduini da pastori nomadi si sono pian piano trasformati in agricoltori, anche grazie a programmi di sostegno nazionali, cominciando a coltivare olivi, ortaggi ed erbe aromatiche. Ma è soprattutto con i fichi che vengono ottenuti i maggiori risultati. Un’esperienza che la Confederazione Italiana Agricoltori ha voluto premiare con il riconoscimento Agrimed - Bandiera Verde Agricoltura.

  • MAROCCO | A Rabat mostra multimediale su 20 anni di ricerche archeologiche dell'Università di Siena

    Una mostra multimediale sugli ultimi vent'anni di ricerche archeologiche che l'università di Siena ha condotto in Marocco, che spiega le metodologie utilizzate, le attività di formazione e i laboratori, gli studi per la preservazione e la valorizzazione del patrimonio archeologico locale, è stata inaugura a Rabat. L'esposizione, “MedIT 98-18”, ospitata nella Galleria Bab Rouah, organizzata dall'Ambasciata d'Italia in Marocco.

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...