enoturismo - Turismo Italia News

  • Moldova, a Castel Mimi vini di alta qualità con una lunga storia: la nuova frontiera è la wine-spa

    Giovanni Bosi, Chișinău / Moldova

    Le leggende nascono da grandi persone che realizzano grandi cose, guidate dalla loro passione e dai loro sogni, senza sottrarsi al duro lavoro e alla dedizione. E’ stato questo lo stile di vita di Constantin Mimi, pioniere enologo del XX secolo in Moldova, la cui saga oggi prosegue lì dove era cominciata: Castel Mimi, a pieno titolo una delle principali attrazioni dell’ex repubblica sovietica. Dove i vini sono i protagonisti e dove il concetto di enologia trova un’evoluzione in ben-essere. Una cantina 2.0 che è pure un gioiello dell’architettura contemporanea grazie al gusto italiano.

  • Moldova, nel Paese dei vigneti le cantine sono vere e proprie città sotterranee

    Giovanni Bosi, Milano

    Ha la più grande densità di vigneti del mondo e una produzione che impiega oltre 250mila addetti nelle 140 aziende vinicole del Paese. La Moldova, dove la tradizione agricola è una parte integrante della storia e della cultura nazionale, si affaccia sul mercato internazionale dei viaggi puntando moltissimo sull’enoturismo. Non solo gusto, ma anche scoperta: le città sotterranee del vino.

  • Moldova, viaggio nella pancia della Terra: nel dedalo di gallerie di tufo bianco le cantine più esclusive del mondo, Cricova

    Giovanni Bosi, Chișinău / Moldova

    Sono praticamente il simbolo del Paese, famose nel mondo e un’attrazione formidabile per la loro unicità. Le Cantine Cricova - 120 km di gallerie scavate nel tufo bianco a cento metri di profondità, 80 delle quali utilizzate per la produzione e la conservazione del vino – sono un’esperienza formidabile da provare in Moldova. Senza esagerare, la loro visita è un viaggio al centro della Terra alla ricerca del gusto e della tradizione.

  • Nasce il Coordinamento nazionale delle Strade del vino, dell'olio e dei sapori: linfa per enoturismo e turismo enogastronomico

    Si è tenuto a Castiglione del Lago, nel Palazzo della Corgna, il primo incontro nazionale delle Strade del Vino, dell'Olio e dei sapori del Belpaese. L'Umbria è stata scelta come sede in quanto proprio il Coordinamento umbro delle Strade dei Vini e dell'Olio è stato tra i promotori di questo nuovo organismo che ha tra i sui obiettivi principali quello di "costituire un punto di riferimento unitario, di rappresentanza e di collaborazione operativa aperto a tutte le Strade del vino, dell'olio e dei sapori d'Italia, in grado di contribuire alla crescita e al consolidamento dell'enoturismo e più in generale del turismo enogastronomico nel panorama nazionale".

  • Nasce Rosautoctono, l’Istituto del Vino Rosa Autoctono Italiano: si alleano i Consorzi di tutela

    Fanno rete per la promozione unitaria dei vini “in rosa” della tradizione italiana. Tra gli obiettivi, la creazione di un Osservatorio con l’ausilio di Valoritalia e Federdoc. Loro sono i sei distretti produttivi più significativi del Nord, Centro e Sud Italia. Un “new deal” tra i principali distretti produttivi del Paese per diffondere la cultura del bere in versione rosa, che in Italia rappresenta oggi il 6% dei consumi, mentre ogni cento bottiglie vendute in Francia più di trenta sono di rosé.

  • Nel Parco Regionale dei Colli Euganei la voglia di vacanza è sicura: un capitale di bellezza e biodiversità da preservare

    Un capitale di bellezza e biodiversità da preservare: oltre 18mila ettari di ecosistema unico dove coesistono agricoltori, viticoltori, strutture e operatori del turismo uniti nella tutela del patrimonio naturale, turistico e enogastronomico. In un’estate diversa da quella che ci saremmo aspettati solo pochi mesi fa, nel Parco Regionale dei Colli Euganei tutto sta riaprendo in questi giorni, in totale sicurezza.

  • Per i vini di Montefalco il 2019 è stato un anno da incorniciare: incoronati da critica e stampa specializzata

    Un anno da incorniciare in termini di risultati sulle guide italiane e su importanti testate nazionali ed internazionali. L'ultimo riconoscimento in ordine di tempo per i vini di Montefalco nel 2019 arriva dagli Usa, dove il prestigioso magazine statunitense "Forbes" incorona i vini della collina di Montefalco tra i migliori d'Italia, inserendo ben cinque vini tra i "Best italian wines of the year".

  • PROMOZIONE | A Roma la Lituania è sul tram: per un mese l'Ufficio del Turismo porta per le strade della Capitale la sua zuppa rosa

    Si chiama Saltibarsciai ed è la gustosa zuppa rosa shocking di rape piatto forte della Lituania. Che adesso diventa anche testimonial del Paese attraverso la campagna di promozione lanciata dall'Ufficio del Turismo per un mese a Roma.

  • SALENTO | PugliaExperience tra vigneti e uliveti per degustare vini e raccogliere le olive, l’idea di Palazzo Rodio

    Il New York Times per il terzo anno consecutivo l’ha definita una delle regioni più belle al mondo. Parliamo di Puglia ovviamente e allora in tempo di vendemmia e raccolta delle olive, c’è un’idea che arriva proprio da questa terra, in particolare da Ostuni e da Palazzo Rodio.

  • Sannio Falanghina Città Europea del Vino 2019, un francobollo che celebra 12.000 ettari e oltre diecimila aziende vitivinicole

    Qui il vino non fa semplicemente parte del paesaggio: lo caratterizza in maniera decisiva, dettando i tempi della campagna. I territori vitati del Sannio costituiscono nel loro insieme un grandioso complesso in cui è ritrova una particolare ricchezza di ambienti naturali. Ed è proprio questa zona della Campania ad altissima densità vitivinicola - circa 12.000 ettari con diecimila aziende impegnate nella produzione di uva e oltre cento che vinificano ed etichettano – a detenere il titolo di Città Europea del Vino 2019. E come omaggio c'è anche la sottolineatura filatelica.

  • Slow Wine 2021, in distribuzione l'undicesima edizione della Guida di Slow Food dedicata a vini e cantine

    Nonostante le difficoltà dovute al Covid-19, Slow Wine si conferma un utile strumento di promozione e conoscenza dell'Italia del vino e un sicuro e approfondito sussidio per wine lover e non solo. L'undicesima edizione della guida 2021 di Slow Food, curata da Fabio Giavedoni e Giancarlo Gariglio, è già in distribuzione.

  • Sulle orme dell'affascinante Giacomo Casanova: nel Castello di Spessa a Capriva del Friuli “Romance is in our nature”

    Pur essendo universalmente conosciuto per la propria abilità di seduttore, Casanova è stato soprattutto un rappresentate di spicco della cultura settecentesca e un ispirato letterato. Giacomo Casanova, Cavaliere di Seingalt: un uomo brillante, che esibì una “multilateralità stupefacente per noi moderni”, come disse di lui Hermann Hesse. Non quindi solo il celebrato amatore, l’avventuriero, la spia dell’Inquisizione veneziana, ma anche e soprattutto il multiforme e cosmopolita intellettuale che scrisse ben 43 opere, traducendo Omero e inventando diversi generi letterari. E c'è un luogo particolarmente legato a questa affascinante figura: il Castello di Spessa a Capriva del Friuli, nel cuore del Collio Goriziano, completamente circondato dalle vigne della tenuta a cui dà il nome, fra cui si snodano le 18 buche del Golf Country Club Castello di Spessa. Oggi è un ricercato luogo votato al relax e alla bellezza.

  • Tartufo Bianco e Rossi Nobili: patto di gusto tra Toscana e Langhe Monferrato Roero, nascono gli itinerari Gourmet

    Itinerari enogastronomici che uniscano i due territori: è questo il fine dell'accordo siglato tra Toscana Promozione Turistica ed Ente Turismo Langhe Monferrato Roero. Due grandi terre che si uniscono all’insegna del buon gusto per promuovere il bello e il buono dei loro territori. Paesaggi unici, tanto da essere riconosciuti Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’Unesco, che danno vita a prodotti 'irreplicabili' come i nobili rossi e il tartufo bianco che nasce spontaneamente in questi territori vocati per quello che Greci e Romani consideravano: il “cibo divino”.

  • Tasquita La Estrecha: a Valencia il vezzo di essere piccoli si rivela un’attrazione mondiale

    Giovanni Bosi, Valencia / Spagna

    Stretta stretta. Così stretta da far pensare che sia impossibile che là dentro abbia davvero potuto abitare qualcuno. E non solo stretta stretta, ma anche alta alta, tanto da far credere che sia il risultato della compressione esercitata dai due palazzi ai lati. E invece è nata proprio così e ormai è una celebrità, amatissima dai turisti che arrivano a Valencia e che indugiano davanti ad essa per scattare quante più foto. E’ La Estrecha, in piazza Lope de Vega.

  • Terresacre, Molise: quando vino significa terra, una viticoltura antica e una cantina devota

    Fabrizio Salce, Montenero di Bisaccia / Molise

    Una viticoltura antica che si ritrova oggi con grande piacere a Montenero di Bisaccia in provincia di Campobasso e più precisamente in Contrada Montebello sui 35 ettari di una cantina devota al vino: cantina Terresacre. Siamo in Molise.

  • Teruar, la prima fiera del vino naturale di Scicli e della Sicilia Orientale: al centro il vignaiolo e la viticoltura etica

    E' dal 17 al 20 maggio 2019, presso l’ex Convento del Carmine, l'appuntamento con Teruar, la prima fiera del vino naturale di Scicli e della Sicilia Orientale che mette al centro la figura del vignaiolo e l’idea di viticoltura etica: una produzione biologica o biodinamica, non intensiva, sostenibile, rispettosa della natura e della tradizione, ma sempre con uno sguardo al futuro.

  • Tra i vigneti della Catalunya: itinerari del vino, cantine, eventi ed esperienze tutte da vivere in autunno nella regione

    E’ una delle destinazioni più note per il turismo enoturistico e questo rappresenta dunque il periodo migliore per perdersi lungo le  sue Strade del vino per scoprire la storia, la produzione e la tradizione di questo prezioso nettare. Con oltre 65.000 ettari di vigneti, più di 300 cantine visitabili, e una produzione annua di 380 milioni di bottiglie di vino e Cava, la Catalunya vanta la bellezza di ben 12 Do (Denominazioni di origine) che ne certificano la qualità. Ecco allora dove andare.

  • Turismo del vino driver di sviluppo rurale sostenibile: in Moldova la Wine Tourism Global Conference Unwto rilancia le opportunità

    Il turismo del vino? Un importante driver di sviluppo delle aree rurali. Il turismo sostenibile implica l’integrazione di obiettivi economici e ambientali con lo scopo di attrarre e mantenere nuovi visitatori, ma anche di preservare l’unicità culturale degli obiettivi turistici. Se ne è parlato in Moldova, dove si è da poco conclusa la terza edizione della Wine Tourism Global Conference Unwto.

  • Turismo, Moldova dolce scoperta: il Paese della tradizione continua a crescere tra le destinazioni più amate

    Sono mille e più i motivi che spingono a scegliere la Moldova come destinazione della propria vacanza: un territorio che in Europa è tra quelli più autentici, tradizioni che rispecchiano il cuore di una popolazione, patrimoni artistici e culturali che richiamano storie e storia condivisa. E poi un apprezzabilissimo risvolto enogastronomico. Non a caso per l'estate 2018 il Paese viene indicato nella Top 5 delle destinazioni irrinunciabili.

  • UMBRIA | EnologicaMontefalco, dal 13 al 15 settembre la 40.a edizione dell'evento dedicato ai grandi vini nel segno del turismo lento

    Gastronomia d'eccellenza, cultura del buon vivere, degustazioni, trekking tra filari e olivi e laboratori: per tre giorni Montefalco, in Umbria, si dedica ai grandi vini del territorio. L’occasione è EnologicaMontefalco, l’evento promosso e organizzato da Consorzio Tutela Vini Montefalco, Comune di Montefalco e Associazione Strada del Sagrantino, giunto alla sua 40esima edizione, in programma dal 13 al 15 settembre in uno dei borghi più belli d'Italia.

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...