capperi - Turismo Italia News

  • Capperi, che gusto! I colori della cucina afrodisiaca di Pantelleria

    Per qualcuno, quella di Pantelleria, è una cucina afrodisiaca. Merito probabilmente dei profumi, del colore e del sapore che stimolano davvero tutti i sensi. Già il mare azzurro che circonda l’isola, più vicina all’Africa che alla costa siciliana, sembra avvolgerti in un abbraccio speciale, ma la sorpresa arriva quando si esplora l’interno e si scopre un paesaggio imprevedibile.

  • Capperi, che gusto! La cucina afrodisiaca di Pantelleria

    Per qualcuno, quella di Pantelleria, è una cucina afrodisiaca. Merito probabilmente dei profumi, del colore e del sapore che stimolano davvero tutti i sensi. Già il mare azzurro che circonda l’isola, più vicina all’Africa che alla costa siciliana, sembra avvolgerti in un abbraccio speciale, ma la sorpresa arriva quando si esplora l’interno e si scopre un paesaggio imprevedibile.

  • Il Cappero delle Isole Eolie pronto a diventare Dop: sapore intenso e tanto Mediterraneo nel suo gusto

    Angelo Benedetti, Salina

    Già il modo di chiamarlo rimanda ai tempi antichi e il suo nome è custodito nei documenti storici e nella corrispondenza commerciale già dall'inizio del XVII secolo. E soprattutto è un alfieri del Mediterraneo. Per il “Cappero delle Isole Eolie” arriva la denominazione di origine protetta.

  • Pistoia Capitale italiana della Cultura 2017: oltre duemila anni di storia e novecento da libero comune

    Eugenio Serlupini, Pistoia / Toscana

    In questo anno così significativo, si racconta per com’è, convinta che una comunità, per promuovere se stessa, debba soprattutto riconoscere e valorizzare le proprie caratteristiche e peculiarità. Nel 2017 Pistoia è la Capitale italiana della Cultura e celebra questo importante riconoscimento con eventi ed iniziative. Non può mancare il francobollo che sottolinea la nomina.

  • Tortiglioni integrali al pesto di Capperi di Salina, mandorle, noci e pomodori secchi

    Ottimi in diverse preparazioni, per “dare mordente” e carattere al piatto, i capperi di Salina si sposano ottimamente a un semplice sugo di pomodoro e basilico, alla classica caponata, ai piatti di pesce. Presidio Slow Food, si caratterizzano per compattezza, profumo e uniformità. Particolarmente importante il primo di tali fattori: un bocciolo compatto, infatti, è una garanzia di durata nel tempo (il cappero dell’isola sotto sale si conserva fino a due-tre anni). E proprio i capperi di Salina sono i protagonisti di questa nuova ricetta di Casa Spineto.

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...