Via della Seta - Turismo Italia News

  • Alla scoperta della straordinaria cultura dell’antica Scizia tra siti archeologici e naturalistici

    Con un itinerario di 13 giorni alla scoperta della straordinaria cultura e della storia millenaria del Kazakhstan tra i siti archeologici e naturalistici dell’antica Scizia. Il Kazakhstan è il nono paese al mondo per estensione, una delle ultime frontiere del turismo, per lungo tempo considerato poco più di un grande spazio vuoto al centro dell’Asia.

  • Architetture del Ferro: una moneta d’argento celebra i 150 anni della Galleria Vittorio Emanuele II di Milano

    L’architettura del ferro trova la sua maggiore diffusione in Europa tra la fine dell’Ottocento e la prima metà del Novecento, soprattutto in Francia, in Inghilterra e in Italia, dove l’edificio più rappresentativo è la Galleria Vittorio Emanuele II di Milano. E così, a 150 anni dalla sua realizzazione, la Zecca dello Stato conia una moneta in argento da 10 euro.

  • In Turkmenistan turismo in crescita: lungo la Via della Seta c'è un ricco patrimonio artistico e culturale del passato

    Angelo Benedetti, Turkmenistan

    Un Paese con un grande potenziale nel settore del turismo. A partire da quel grande retaggio storico che è la Via della Seta molte delle sue città dell'Asia centrale erano i principali punti di scambio sull'arteria che collegava le civiltà orientali e occidentali. Paesaggio e luoghi di grande storia sono le sue attrazioni. E' il Turkmenistan, lo stato affacciato sul Mar Caspio e incastrato fra Afghanistan, Iran, Kazakistan e Uzbekistan.

  • Oriente incontra Occidente, la Via della Seta Marittima dal XIII al XVII secolo: a Roma mostra al Museo di Palazzo Venezia

    Tra le vie commerciali che si sono sviluppate nel corso dei secoli, la Via della Seta è la più antica e storicamente più importante, con il suo reticolo di strade che si estende per oltre 8mila chilometri attraverso Europa, Medio Oriente e Asia centrale. Il suo nome evoca le imprese, i viaggi e le narrazioni di Marco Polo e del suo “Il Milione”, legate a immagini di profumi, spezie esotiche e carovane colme di merci preziose. Forse meno nota, ma altrettanto rilevante è l’altra “Via della Seta”, quella marittima.Per scoprirla c'è una mostra a Roma al Museo nazionale del Palazzo di Venezia.

  • Samarcanda, Via della Seta: gloria e meraviglia del continente asiatico

    Giovanni Bosi, Samarcanda / Uzbekistan

    E’ stata definita “una combinazione di Delfo e Atene” e pure “la gloria e la meraviglia del continente asiatico”. Una leggenda da queste parti narra che soltanto due visitatori europei l'abbiano raggiunta nei lunghissimi quattrocento anni tra il 1450 e il 1850. Di sicuro per secoli non è stata profanata da occhi occidentali e il suo nome l’ha sempre evocata come una delle più remote e leggendarie città del mondo. E’ Samarcanda, nell’odierna Uzbekistan, nel cuore dell’Asia e crocevia dell’antica Via della Seta.

  • UNESCO | Concorso fotografico online "La Via della Seta attraverso gli occhi della gioventù" per ragazzi dai 14 ai 25 anni

    L'Unesco ha lanciato un concorso fotografico online a partecipazione gratuita dal titolo "La Via della Seta attraverso gli occhi della gioventù". Il termine per l’invio delle opere è fissato per il 15 luglio 2018, possono partecipare tutti i fotografi dai 14 ai 25 anni, indipendentemente dal Paese di residenza.

  • UZBEKISTAN | Nasce a Samarcanda l’Università internazionale del turismo “La Via della Seta”: formerà professionisti del settore

    Nasce l’Università internazionale del Turismo “La Via della Seta” a Samarcanda. Il presidente dell’Uzbekistan, Shavkat Mirziyoyev ha firmato una risoluzione che la istituisce. L'ateneo formerà i professionisti del turismo e svolgerà delle ricerche scientifiche e lavori creativi nel campo del turismo internazionale.

  • Uzbekistan, Khiva: ecco la città dai minareti a tronco di cono

    Giovanni Bosi, Khiva / Uzbekistan

    La suggestione più grande è arrivare a Khiva in piena notte. Tutto intorno il buio sembra avvolgere in una sorta di abbraccio protettivo la cittadina rinchiusa nelle sue mura possenti circondate dalla steppa, mentre sopra la nostra testa e sui grandi minareti a forma di tronco di cono, il firmamento brilla più che altrove. L’impressione è di trovarsi catapultati nell’atmosfera delle Mille e una notte. Khiva è silenziosa e attende il sole che tornerà a far scintillare i mattoni verdi smaltati a vetro che rivestono le sue alte torri. Qui siamo sulla Via della Seta, la strada percorsa anche da Marco Polo.

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...