sito archeologico - Turismo Italia News

  • AEROPORTI | Doppia frequenza settimanale per il Mosca – Bari di S7: si aggiunge il volo del martedì fino al 23 ottobre 2018

    Raddoppia le frequenze del volo diretto Bari - Mosca la compagnia aerea S7 Airlines a partire dal 7 agosto. La decisione dopo il grande successo dell'avvio del collegamento a poco più di un mese dallo scalo di Aeroporti di Puglia. Eccellenti i risultati sin qui ottenuti in termini di traffico e di indici di riempimento.

  • ARCHEOLOGIA | L’Arco di Giano al Foro Boario: Watch Day e una settimana di visite gratuite nel cuore della Roma antica

    Una settimana di visite gratuite al Foro Boario di Roma, a partire dal 26 maggio con il Watch Day, per presentare i lavori di restauro e i futuri progetti per l’Arco di Giano e celebrare gli oltre vent’anni di collaborazione tra la Soprintendenza Speciale di Roma e il World Monuments Fund con American Express, per il restauro e la promozione dei monumenti antichi della Capitale.

  • CAMPANIA | Riaperta Porta Rosa simbolo dell’antica città di Velia: si lavora per il rilancio del sito archeologico e del territorio

    Un evento altamente simbolico che coinvolge l’intero territorio velino e che ribadisce la volontà del Parco di migliorare l’accessibilità e la fruizione del sito archeologico e di potenziare gli interventi di manutenzione, restauro e ricerca. Porta Rosa viene riaperta al pubblico dopo l’incendio del 2017 che ne ha determinato la chiusura. Ha il nome di una donna ed è il monumento simbolo dell’antica città di Velia...

  • E’ l’Anno di Göbeklitepe: eventi e conferenze per lo straordinario sito archeologico nell’Anatolia sud-orientale

    Giovanni Bosi, Turchia

    Collocato sulle montagne Germuş nell’Anatolia sud-orientale, è uno dei tesori della Turchia. Il il sito archeologico di Göbeklitepe, con le sue monumentali strutture megalitiche tonde-ovali e rettangolari erette dai cacciatori-raccoglitori nell’età neolitica pre-cereana tra il 9600 e l'8200 avanti Cristo sono indiscutibilmente un patrimonio dell’Umanità. Lo ha sancito lo scorso anno l’Unesco e così la Turchia ha deciso di dedicare il 2019 alla valorizzazione di questo straordinario luogo.

  • Ferento, la città dell’antichità è ancora da scoprire: nella Tuscia laziale i resti maestosi del teatro e delle terme

    Angelo Benedetti,Viterbo / Lazio

    La campagna che circonda il sito archeologico nasconde ancora molto della storia e della consistenza di questo antico centro, sorto ad opera degli Etruschi e poi ampliato dai Romani, fino ad essere abbandonato al tramonto del periodo imperiale e poi conquistato e raso al suolo nel 1172 dai Viterbesi. Sul colle tufaceo di Pianicara, a pochi chilometri dalla Città dei Papi, c’è Ferento, la Ferentium del passato.

  • I misteri di Angkor Wat: nello straordinario sito Unesco della Cambogia con Paolo Pretelli (Apatam Viaggi)

    Nel profondo delle foreste della provincia di Siem Reap, in Cambogia, c’è Angkor Wat, uno dei siti archeologici più importanti del sud-est asiatico. Esteso per circa 400 kmq, compresa l'area boschiva, il parco archeologico di Angkor contiene i magnifici resti delle diverse capitali dell'Impero Khmer, dal IX al XV secolo. Come il famoso Tempio di Angkor Wat e, ad Angkor Thom, il Tempio di Bayon con le sue innumerevoli decorazioni scultoree. L'Unesco ha istituito un programma ad ampio raggio per salvaguardare questo sito simbolico e i suoi dintorni. Con Paolo Pretelli, gran patron di Apatam, un viaggio virtuale in questi straordinari luoghi, in attesa di andare con lui a vederli di persona.

  • Iran, sulla montagna di Naqsh-e Rostam le gigantesche sculture raccontano le imprese epiche dei grandi re del passato

    Giovanni Bosi, Naqsh-e Rostam / Iran

    Un sito impressionante. Per le dimensioni delle sue sculture sulla roccia e pure per la grandezza dei personaggi storici di cui - con prosopopea propagandistica – si tramandano alle generazioni future le imprese compiute, con messaggi fin troppo espliciti ai popoli sottomessi e ai nemici ancora da sconfiggere. In una zona desertica dell’Iran, nella regione di Fars, c’è la suggestiva necropoli di Naqsh-e Rostam.

  • L’IDEA | A settembre il primo corso di formazione al turismo golfistico pensato per hotel, tour operator e agenzie di viaggio

    L’assegnazione all’Italia della Ryder Cup 2022 costituisce una concreta e imperdibile occasione per affermare nel mondo il brand “Italia Destinazione Golf”. Ma nel nostro Paese sono veramente pochi gli operatori turistici che, attualmente, operano con competenza nel comparto del Turismo Golfistico in grado di realizzare prodotti in linea con le aspettative del mercato. Arriva un corso di formazione.

  • MOLISE | Altilia Samnium Festival: rassegna shakespeariana nella cornice degli scavi archeologici a Sepino

    In occasione dei 400 anni della morte di William Shakespeare, la spettacolare cornice degli scavi archeologici di Altilia a Sepino, in Molise, diventa lo scenario di un festival interamente dedicato alla figura e all'arte del più grande drammaturgo di tutti i tempi. Dal 30 luglio al 7 agosto 2016 il Teatro del Loto e la Fondazione Molise Cultura, in collaborazione con la Soprintendenza per beni archeologici, la Cineteca Nazionale e l'associazione Memo, propongono “Altilia Samnium Festival. Shakespearando, e non solo!”, rassegna italiana sul teatro elisabettiano mirata a valorizzare tanto la produzione teatrale del periodo quanto il patrimonio archeologico e turistico del Molise e dei territori annessi.

    (TurismoItaliaNews) Altilia, posta alle pendici del Matese, sembra rappresentare in pieno la poetica “da sogno” shakespeariana, con i suoi impareggiabili panorami che corrono dall’età sannita a quella romana, da quella medievale e pastorale fino al Settecento. Il suo teatro, dotato di case coloniche settecentesche poste a raggiera sopra la cavea romana, richiama in modo straordinario il Globe Theatre quasi ne fosse una sua reinvenzione in pietra. Il programma che avrà luogo in tale ambientazione prevede il debutto assoluto del “Re Lear” proposto dalla Compagnia del Loto, diretto e interpretato da Stefano Sabelli e che si avvale della nuovissima traduzione di Alessandro Serpieri.

    Fra gli appuntamenti, dedicati soprattutto alla scrittura più poetica e intima di Shakespeare, ci sono “Lo Stupro di Lucrezia”, tratto dal poemetto omonimo messo in scena e interpretato in forma di concerto da Valter Matosti, e “Dichiaro Guerra al tempo” tratto dai Sonetti, con Manuela Kustermann e Melania Giglio, a cura di Daniele Salvo e con le musiche di Pink Floyd, David Bowie, Queen e Rolling Stones. Altro progetto del festival, tutto musicale, è il concerto per piano solo che Simone Sala dedicherà alle colonne sonore di film e opere shakespeariane, quali la colonna sonora di “Romeo e Giulietta” di Franco Zeffirelli e del “Sogno di una notte di mezz’estate” di Felix Mendelssohn.

    Presente anche il cinema con la proiezione della versione restaurata di un capolavoro assoluto come “Othello” di Orson Welles, messo a disposizione dalla Cineteca Nazionale: una scelta decisamente consona all’ambientazione, dal momento che il film fu girato in alcuni dei più suggestivi siti storici e archeologici italiani. In collaborazione con l’associazione Memo, il Teatro del Loto propone inoltre un programma d’animazione dedicato al pubblico dei più piccoli, “Shakespeare in the box”, ispirato ai più famosi personaggi del Bardo interpretati dagli stessi bambini, ed un ciclo di passeggiate archeologiche negli scavi, al tramonto, con aperitivo prima dell’inizio degli spettacoli. Fuori programma, a conclusione della rassegna, sarà allestita “La locandiera”, per la regia di Sabelli, che vede protagonisti Silvia Gallerano e Claudio Botosso: una produzione della Compagnia Teatri Molisani che ha recentemente riscosso numerosi consensi al Festival Asti Teatro.

    Per saperne di più
    Teatro del Loto
    Piazza Spensieri, 17 - Ferrazzano (Cb)
    segreteria tel. +39 335 - 454456 / 339 - 7766634
    www.teatrodelloto.it
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • Pietrabbondante, un appello per tutelare il sito archeologico

    Appena l’anno scorso era stato protagonista diventando il soggetto di un francobollo della serie “Il patrimonio e culturale italiano”. A distanza di poco tempo la città sannitico-romana di Saepinum-Altilia ed il teatro italico di Pietrabbondante, in Molise, sono al centro di un appello lanciato dalla Rete dei Comitati e delle Associazionicontro i rifiuti extra-regionali e l’eolico selvaggio in Molise e inviato al ministro dei Beni culturali, Giancarlo Galan.

  • Pompei di notte: l’illuminazione degli scavi archeologici altro importante passo per la rinascita del sito

    Dall’8 luglio disco verde alle visite notturne nel sito archeologico di Pompei, dove è stato inaugurato il nuovo impianto di illuminazione degli scavi.

  • Pompei, i nuovi scavi della Regio V: dopo decenni si scava una nuova area del sito archeologico

    A 270 anni dalla scoperta di Pompei, il Parco archeologico celebra le sue meraviglie raccontando i nuovi scavi in corso nella Regio V. Era il 23 marzo 1748, dieci anni dopo la scoperta di Ercolano, quando un ritrovamento fortuito di alcuni reperti nella zona di Civita a Pompei, spostò l’interesse degli scavi borbonici in quest’area. Inizialmente identificata con la città di Stabiae, solo nel 1763 ci si rese conto che si trattava dell’antica città di Pompei.

  • SARDEGNA | Spettacoli sulle rovine della città punico-romana di Tharros: anfiteatro hi-tech per potenziare l'attrazione

    E' già il sito archeologico più visitato della Sardegna, ma adesso lo si vuol fare diventare un grande polo di attrazione turistica nel cuore del Mediterraneo attraverso un anfiteatro hi-tech. le rovine della città punico romana di Tharros. E' il sito delle rovine della città punico-romana di Tharros, sull’estremità della penisola del Sinis.

  • Un francobollo per Villa Adriana di Tivoli

    Esce il 14 luglio 2011 il francobollo che l’Italia dedica a Villa Adriana in Tivoli (Roma) nell’ambito della serie tematica "Il patrimonio artistico e culturale italiano". Costruita a partire dal 117 d.C. dall’imperatore Adriano, è la più importante e complessa Villa dell'antichità romana arrivata sino a noi, addirittura più vasta di Pompei. 
     

  • Un viaggio nel tempo alle Terme di Caracalla di Roma: con il visore 3D ecco i capolavori dell’arte antica così com’erano

    La realtà virtuale permette di vedere le Terme non solo come sono oggi, ma come erano nel 216 d.C., al momento della loro inaugurazione. Un viaggio nel tempo, cioè attraverso la quarta dimensione: le Terme di Caracalla di Roma diventano il primo grande sito archeologico italiano interamente fruibile in 3D.

  • Una nuova tomba dipinta torna alla luce nell'antica Cuma: un banchetto per l'eternità

    Le sue pitture offrono nuovi e importanti spunti di riflessione per delineare e ricostruire l'evoluzione artistica della pittura parietale cumana. Sono quelle che decorano la tomba datata al II secolo a.C., eccezionalmente conservata e le cui pitture immortalano una scena di banchetto: è tornata alla luce nel sito archeologico dell'antica Cuma. Merito di una équipe dell'École française de Rome e del Collège de France.

  • Vino e archeologia: Tinazzi racconta il sito archeologico scoperto nella cantina San Giorgio in Puglia

    Una necropoli e una grotticella risalenti probabilmente al periodo alto medievale, sono tornate alla luce nel terreno della nuova cantina San Giorgio in Puglia di cui è proprietaria la famiglia veneta Tinazzi. Il mantenimento del sito archeologico è stato affidato all’Archeoclub di Carosino guidato dall’architetto Angelo Campo.

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...