parco naturale - Turismo Italia News

  • Da Bologna a Capo Nord in bicicletta: il viaggio di una dottoranda Unibo sulle tracce della sostenibilità

    Mara Magni, studentessa di dottorato in Fisica teorica all’Alma Mater, arriverà pedalando fino al punto più settentrionale d’Europa. Non solo una sfida personale, ma anche un modo per promuovere la mobilità ciclabile e la sostenibilità ambientale.

  • Blue Eye, la Natura ha un occhio azzurro: in Albania una sorgente sotterranea origina un fenomeno di grande attrazione

    Giovanni Bosi, Saranda / Albania

    In albanese Syri i Kaltër significa “l’Occhio azzurro” e in qualche modo sembra trasmettere anche una sensazione di qualcosa di ipnotico, forse per i lenti vortici di acqua e bolle d’aria che rivelano la presenza di una sorgente sotterranea. Siamo sulle pendici occidentali del monte Mali i Gjerë, nel sud dell’Albania, e questo è uno tra i luoghi più belli del Paese balcanico affacciato sullo Jonio. In tutto il mondo questo luogo è noto “The Blue Eye” ed è decisamente da vedere.

  • Fenicotteri, cetacei, rapaci, api operose, farfalle: preparatevi all’incontro con le creature più affascinanti dell’Isola d'Elba

    Tra i profumi della macchia mediterranea, l’Isola ospita una vivace e originale varietà di fauna selvatica: dai fenicotteri ai fieri rapaci, come il falco pellegrino, alle operose api; dalla piccola lucertola muraiola, endemica dell’Elba, alle colorate farfalle. Oggi, l’Elba è il cuore del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano, un’area protetta che si estende per circa 180 kmq, e della Riserva della Biosfera MaB Ubesco un prestigioso programma dedicato alle risorse della biosfera e alla tutela delle riserve naturali.

  • Kakadu National Park: nel Northern Territory: hotel rinnovati e Festival del Bush Food nel parco australiano patrimonio Unesco

    Con i suoi quasi 20.000 kmq di estensione è il parco naturale più grande d’Australia. A supporto del gran numero di viaggiatori che visitano ogni anno questo scrigno di natura e storia patrimonio dell'Unesco, sono stati realizzati grandi investimenti per facilitare e migliorare l'accesso turistico. In più, molte sono le novità introdotte per la stagione 2020. Ecco allora molti buoni motivi per andare al Kakadu National Park, nel Northern Territory.

  • L’estate a Valencia si accende di appuntamenti nel segno della natura, del divertimento e della scoperta

    E’ tutto pronto per un’estate spettacolare a ritmo di musica e fuochi d’artificio nella splendida cornice del Mediterraneo. A Valencia oltre alle spiagge bandiera blu come Malvarrosa e Las Arenas, che offrono chilometri di divertimento e relax, si può andare alla scoperta dell’Albufera, un parco naturale a soli 10 km dalla città, circondato da boschi e risaie, dove ha avuto origine la Paella. Insomma tanto da fare…

  • La Sfinge della Romania: ad oltre 2.000 metri di quota il mito di una roccia che potrebbe essere ben più di un capriccio della natura

    Giovanni Bosi, Monti Bucegi / Romania

    La Sfinge non c’è soltanto in Egitto. E come per la splendida scultura di Giza, anche per quella che si trova ad oltre 2.200 metri di quota, in uno spettacolare teatro naturale montano, in tutt’altro angolo di mondo, non mancano leggende e misteri. Di certo, ricorda moltissimo la Grande Sfinge di Giza. Siamo nel Parco Naturale Bucegi, nel sud-est della Romania.

  • La spiaggia dell'Isola di Albarella si candida come azienda sperimentale per il piano di ripartenza pensato dalla Regione Veneto

    Un piano di ripartenza per le sue spiagge: sono già in calendario possibili date di riapertura e si stanno già attuando varie misure per soddisfare tutti i protocolli sanitari per prevenire i contagi di Covid-19. Proprio per questo L'Isola di Albarella è pronta a candidarsi come azienda balneare sperimentale nel progetto della Regione Veneto.

  • LAZIO | In partenza la stagione di visite guidate 2020, da primavera attività ed escursioni nel Parco Valle del Treja

    Comincia a marzo la nuova stagione di visite guidate organizzate dal Parco laziale della Valle del Treja, nell’ambito del Programma Giorniverdi – Storie di un fiume, in collaborazione con le associazioni che operano sul territorio. L'area protetta si estende su 628 ettari nel territorio dei Comuni di Calcata e Mazzano Romano. E' quello dei boschi l'ambiente più rappresentato, un nastro verde che seguendo il corso d'acqua serpeggia nella campagna circostante.

  • Liguria, disco verde al masterplan per Palmaria: turismo, agricoltura, enogastronomia, cultura per il rilancio sostenibile dell’isola

    Giuseppe Botti, La Spezia L'obiettivo primario è il rilancio e lo sviluppo sostenibile dell’isola a fini turistico ricettivi, nel pieno rispetto di un ambiente di singolare bellezza, particolarmente delicato e fragile nelle sue peculiarità paesaggistiche, dall’immenso potenziale, fino a oggi interessato in maniera marginale dai flussi turistici. Presentato ufficialmente il masterplan definitivo per il rilancio e la riqualificazione di Palmaria, approvato in cabina di regia da Regione Liguria, Comune di Porto Venere, ministero per i Beni e le attività culturali e Marina Militare.

  • Liguria, un angolo di paradiso sul mare di Portofino: l’Abbazia di San Fruttuoso, l’acqua delle sorgenti

    E’ un monastero benedettino dell’anno Mille, ma nel tempo anche covo di pirati e quindi borgo di pescatori: una vera oasi in uno scenario già di per sé unico, tra la terra e i boschi del monte di Portofino e il mare azzurro della Liguria di Levante. E’ l’Abbazia di San Fruttuoso: costeggiando il Parco Naturale che da Camogli conduce a Portofino, appare come un miracolo, incastonata in una piccola insenatura protetta da una torre cinquecentesca, un’architettura così felicemente integrata con il suo contesto naturale. E oggi è un patrimonio del Fondo per l’ambiente italiano.

  • Picos de Europa: tra Asturie, León e Cantabria 67mila ettari di paesaggio mozzafiato e sensazioni uniche

    Giovanni Bosi, Cantabria / Spagna

    Valori naturali ed etnografici da preservare allo stesso modo degli usi tradizionali. E' un patrimonio unico e irripetibile questo straordinario lembo di Spagna racchiuso fra le montagne della Cantabria, a cavallo tra le province delle Asturie, León e Cantabria. Il Parco nazionale dei Picos de Europa, nato un secolo fa come Parque Nacional Montaña de Covadonga, è oggi protetto dall’Unesco come Riserva della biosfera: oltre 67mila ettari di paesaggio mozzafiato e sensazioni uniche assicurate.

  • Puglia, a Laterza nella Terra delle Gravine per vivere esperienze e scoprire storie, culture e personaggi

    Edoardo Betti, Laterza / Puglia

    Vivere Laterza, la città pugliese della maiolica, famosa per la sua gravina, è un’esperienza incredibile. Intanto per le tradizioni che riesce a rendere vive e dunque a tramandare. E poi per la bellezza dei luoghi e per le storie che raccontano. Un’esperienza dunque da condividere e soprattutto da vivere in prima persona…

  • Puglia, la Terra delle Gravine è ben più di un sogno: correre in natura così ospitale e piena di storia

    Edoardo Betti

    In questi giorni di "relax forzato" per la maggior parte degli italiani, tra chi riscopre una dote culinaria che aveva dimenticato di possedere, tra chi legge un libro e chi ammazza il tempo come può, almeno una volta credo che tutti abbiamo pronunciato quella frase futuristica "non appena tutto sarà finito....." continuate voi. Cosa farete voi? La mia risposta penzola tra un fresco amore per la corsa e un viaggio fatto in Puglia l'anno scorso, per la precisione a Ginosa.

  • Salento, ecco la gemma di Nardò: il Parco naturale regionale di Portoselvaggio e Palude del Capitano

    Giovanni Bosi, Nardò / Puglia

    Un luogo di grande fascino, praticamente un libro aperto sulla natura e sulla storia di questo lembo di Salento. Siamo nei pressi di Nardò, in provincia di Lecce: è qui che ben 1.122 ettari di territorio - dei quali 300 di pineta - e 7 chilometri di costa alta e incontaminata, costituiscono il Parco naturale regionale di Portoselvaggio e Palude del Capitano. Pini d’Aleppo, acacie, tamerici e lecci rivestono questa fascia costiera ricca di grotte, anfratti e cavità carsiche.

  • San Candido celebra i 1.250 anni della fondazione del Monastero: storia, arte e cultura danno vita alla grande bellezza alpina

    Giovanni Bosi, San Candido / Alto Adige

    Un cameo in mezzo alle Dolomiti patrimonio Unesco. E’ San Candido, la cittadina dell’Alta Pusteria incuneata nel parco naturale Tre Cime, amatissima destinazione turistica invernale ed estiva e, soprattutto, luogo di grandi tradizioni. In questo 2019 qui ad Innichen – come si chiama in tedesco - si celebra un anniversario unico nel suo genere: la fondazione del Monastero di San Candido avvenuta nel 769 per volontà del duca Tassilo III e ad opera dell’abate Atto von Scharnitz. Che in tal modo ha gettato le basi di un prestigioso punto di riferimento religioso e culturale nell’arco alpino.

  • TOSCANA | Venti date disponibili per visitare l'isola-carcere di Gorgona con il Parco dell'Arcipelago: prenotazioni aperte

    E' in calendario per sabato 7 marzo la prima visita all'isola-carcere di Gorgona, la più piccola e più settentrionale delle isole dell'Arcipelago Toscano, forse la meno conosciuta anche per le limitazioni che, a fasi alterne, in passato ne hanno impedito una regolare fruizione. Mentre il Parco Nazionale Arcipelago Toscano e l'Amministrazione Penitenziaria stanno stipulando accordi e convenzioni per farla diventare un laboratorio ad impronta etica ed ambientale, dove i detenuti diventeranno attori di in progetti innovativi, si riaprono le prenotazioni online delle visite organizzate dall'Ente Parco.

  • TRENTINO | Accordo per dare nuova vita e valorizzare il percorso TransLagorai dalla Panarotta al Passo Rolle

    A sottoscrivere l’accordo di programma a Cavalese sono stati l'assessore all'ambiente Mauro Gilmozzi e gli altri partner territoriali del progetto L'obiettivo è valorizzare l'itinerario che attraversa tutta la catena del Lagorai, dalla Panarotta al Passo Rolle per un totale di circa 85 chilometri. La TransLagorai è un trekking di più giorni che attraversa tutta la catena del Lagorai, classica alta via che attraversa l’intera catena dalla Panarotta lungo un percorso si svolge tutto su sentieri gestiti e ben segnalati della Sat e permette di immergersi per alcuni giorni in un ambiente ancora incontaminato.

  • TRENTINO | Barefoot World Record, in 213 a piedi nudi: record della fila indiana più lunga al mondo di persone scalze in montagna

    La fila indiana più lunga al mondo di persone scalze in montagna. E’ quella che hanno realizzato 213 persone, una dietro l'altra, a Tonadico sui prati di Villa Welsperg, sede del Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino, tra Primiero e San Martino di Castrozza, a 1.030 metri di quota. E’ qui che si è realizzato il record ideato dallo scrittore e barefooter Andrea Bianchi.

  • Uruguay, le bellezze naturali del Paese sudamericano e il volto poliedrico della capitale Montevideo

    Il Monte de Ombúes – Rocha, probabilmente la più vasta e spettacolare foresta dell’unico ombú tree. Oppure il paesaggio straordinario della Quebrada de los Cuervos, la più larga valle fluviale del paese dal clima subtropicale, dove cresce una rigogliosa e svariata vegetazione. Ecosistemi di cui l'Uruguay è orgoglio e che mette in vetrina per promuovere il turismo a partire da Bit 2020 a Milano. Sin dalla creazione del National System of Protected Areas nel 2005, l’Uruguay ha messo a punto grandi impegni per la protezione dei propri territori.

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...