parco archeologico - Turismo Italia News

  • “Dei, Uomini, Eroi”: da Napoli e dal Parco Archeologico di Pompei tesori in mostra all’Ermitage di San Pietroburgo

    Quasi 200 opere tra affreschi, statue, mosaici e oggetti di uso comune, selezionati nelle straordinarie collezioni del Museo Archeologico Nazionale di Napoli e del Parco Archeologico di Pompei, per raccontare l'arte, la storia e la quotidianità dell'antica città romana di Pompei che, con la sua repentina e tragica distruzione, ha consentito di preservare e restituire ai posteri capolavori d'arte e testimonianze di vita e cultura unici. E’ la mostra "Dei, Uomini, Eroi. Dal Museo Archeologico Nazionale di Napoli e dal Parco Archeologico di Pompei" in cartellone al Museo Statale Ermitage di San Pietroburgo dal 18 aprile al 23 giugno 2019.

  • A Pompei nuovi ritrovamenti archeologici grazie a scavi e ricerche in collaborazione con università italiane e straniere

    Nuovi reperti, nuove identificazioni, nuovi elementi da valutare per una conoscenza sempre più approfondita del Parco archeologico di Pompei, dove proseguono le attività di ricerca e di studio condotte in collaborazione con università italiane e straniere in città e nel suburbio.

  • A Pompei riaprono al pubblico la Casa della Fontana Grande, la Casa dell'Ancora e il Tempio di Iside

    Nel Parco archeologico di Pompei tre importanti riaperture al pubblico, a partire da venerdì 21 dicembre, a seguito degli interventi di restauro e manutenzione ma anche con la riproposizione di allestimenti storici, interventi di decoro del verde e indagini di ricerca. Ad essere nuovamente fruibili la Casa della Fontana Grande, la Casa dell'Ancora e il Tempio di Iside.

  • A Pompei riaprono la Casa dei Ceii e il complesso di Giulia Felice: ricche decorazioni da ammirare nel loro splendore

    La Casa dei Ceii, celebre per le pitture sugli alti muri del giardino con scene di ispirazione egizia e animali selvaggi, e i Praedia di Giulia Felice, grande complesso residenziale con ampi spazi verdi, ricche decorazioni e il lussuoso quartiere termale privato sono le due importanti dimore pompeiane che a Pompei riaprono al pubblico dal 1° novembre 2018.

  • AEROPORTI | A Fiumicino la zona di imbarco internazionale E diventa un museo: in mostra tre statue del II secolo dopo Cristo

    Grazie alla partnership tra Aeroporti di Roma e il Parco Archeologico di Ostia Antica, l’area di imbarco internazionale E di Fiumicino diventa un museo: sino alla fine dell’anno i passeggeri dei voli internazionali extra Schengen potranno ammirare tre statue originali, risalenti al II secolo dopo Cristo e rinvenute durante gli scavi del 1939, che rappresentano Apollo, Afrodite e la divinità fluviale del Tevere.

  • Aperte al pubblico altre quattro domus nel parco archeologico di Ercolano, in crescita esponenziale i visitatori

    Mai così tanti turisti hanno visitato il sito dell'antica città di Herculaneum. Dopo il boom di presenze nel 2017 nel Parco Archeologico ercolanese (ben 487.500 ingressi) e la menzione nella top 30 dei musei più visitati in Italia, cresce l'offerta con l'apertura di quattro domus: la Casa del Bel Cortile, la Casa dell'Erma di Bronzo, la Casa dei Cervi e la la Casa dei Due Atri.

  • ARCHEOLOGIA | A Paestum studenti a caccia di reperti: campagna di scavo dell’Università “Federico II” al Santuario di Hera

    Nel Santuario di Hera di Paestum, alla foce del Sele, riprendono gli scavi condotti dal Dipartimento di studi umanistici dell'Università degli studi di Napoli “Federico II” grazie ad una concessione ministeriale. Dopo le straordinarie scoperte della scorsa estate, l'intervento di scavo, diretto da Bianca Ferrara e coordinato da Rachele Cava, è concentrato su un'area non ancora indagata, a sud della grande strada arcaica.

  • ARCHEOLOGIA | A Pompei torna alla luce una dimora di pregio elegantemente decorata: c'è anche un Priapo

    Un Priapo affrescato, in atto di pesare il membro su una bilancia. La raffigurazione si trovava all'ingresso di una dimora di pregio su via del Vesuvio, con stanze elegantemente decorate, tornata alla luce a Pompei nel corso dei lavori di riprofilatura dei versanti della Regio V, nell'ambito del cantiere dei nuovi scavi.

  • ARCHEOLOGIA | Altri ritrovamenti a Paestum: si continua a scavare in tre zone del parco archeologico

    Sono ben tre i cantieri in corso a Paestum, dove si continua a scavare nel parco archeologico. E non mancano i ritrovamenti, a conferma della ricchezza del sito archeologico. Gli studiosi sono all'opera all'Athenaion (Università di Salerno), all'Agora (Fondazione Paestum) e alla casa arcaica (Università degli Studi dell'Orientale di Napoli). Tre cantieri distinti che chiuderanno alla fine del mese con l'obiettivo, come sempre, di far avanzare le conoscenze topografiche e architettoniche sulla città.

  • ARCHEOLOGIA | Grandi interventi paesaggistici per il santuario della dea Athena a Paestum: è artificiale la collina su cui sorge

    Novità sul santuario della dea Athena a Paestum: lo suggeriscono i primi risultati della campagna di rilievi e prospezioni georadar e geomagnetiche eseguiti da un gruppo di Ricerca diretto dalla professoressa Rebecca Miller Ammermann dell'Università di Colgate (Usa) in collaborazione con l'Università di Bologna. La collina su cui sorge il tempio è artificiale.

  • ARCHEOLOGIA | Parte l'operazione Nettuno: nuovi restauri e ricerche a Paestum, il tempio greco è il meglio conservato della penisola

    Il Parco Archeologico di Paestum ha bandito lavori per un importo di 165mila euro che dovrebbero recuperare quanto in passato non è stato fatto per mancanza di fondi. Dopo 7 anni in cui è stato fermo il piano di manutenzione annuale del tempio di Nettuno, ora si riparte.

  • ARCHEOLOGIA | Torna visitabile l’Atlantide flegrea: il Parco archeologico sommerso di Baia riapre i suoi spazi

    Il Parco archeologico sommerso di Baia riapre i suoi spazi. Entro la fine di maggio l'Atlantide flegrea sarà completamente riorganizzata e nuovamente visitabile, offrendo più servizi e possibilità di visita. Un nuovo piano strutturale e di accesso è in fase di completamento e permetterà una fruibilità maggiore del sito, capace di attrarrare migliaia di visitatori per l'eccezionalità del suo genere.

  • BENI CULTURALI | “L'autonomia dei musei aiuta ricerca e tutela”: il direttore Gabriel Zuchtriegel al Comitato Scientifico di Paestum

    “Altro che mercificazione, l'autonomia dei musei aiuta la ricerca e la tutela”: è questa una delle conclusioni presentate nella relazione del direttore Gabriel Zuchtriegel al Comitato Scientifico del Parco Archeologico di Paestum, che si è riunito per discutere del programma di pubblicazioni, della catalogazione delle collezioni e della digitalizzazione degli archivi.

  • BENI CULTURALI | #iovadoalmuseo: 125 luoghi statali aperti gratuitamente nel weekend della Festa della Repubblica

    (TurismoItaliaNews) Sabato 1 e domenica 2 giugno 2019 appuntamento con #IoVadoAlMuseo, l’iniziativa del ministero per i Beni e le attività culturali che prevede giornate di ingressi gratuiti nell’anno solare in tutti i monumenti, musei, gallerie, scavi archeologici, parchi e giardini monumentali. E per il weekend della Festa della Repubblica Italiana sono 125 i luoghi aperti gratuitamente.

    "Con l'iniziativa Io Vado al Museo - ha avuto modo di spiegare il ministro per i Beni e le attività culturali Alberto Bonisoli - aumentiamo l'offerta culturale nel nostro Paese. Intendiamo avvicinare i cittadini, ed in particolare i giovani, al patrimonio culturale, fondamento dell'identità culturale italiana".

    La mappa dei luoghi

    Immagini della Galleria Nazionale dell'Umbria - Perugia

  • BENI CULTURALI | Al via il sito www.grandepompei.beniculturali.it per la conoscenza del patrimonio culturale dell’area vesuviana costiera

    Un sito web per la presentazione al vasto pubblico dei programmi e degli interventi contenuti nel Piano strategico e per l’attivazione di canali di comunicazione con cittadini e stakeholder dell’area vesuviana costiera, altrimenti nota come “buffer zone”, per la conoscenza del patrimonio culturale dell’area vesuviana costiera e la partecipazione ai processi di attuazione dei programmi e degli interventi del Piano strategico. E' online www.grandepompei.beniculturali.it

  • BENI CULTURALI | Giornate Europee dell'Archeologia: in Italia un appuntamento con la storia il 14, 15 e 16 giugno

    (TurismoItaliaNews) Appassionati di storia o semplici curiosi, in famiglia o con la classe, tutti possono andare a scoprire la ricerca e il patrimonio archeologico. Dal 14 al 16 giugno 2019 si svolgono le Giornate dell’archeologia, iniziativa coordinata dall’Istituto nazionale francese di ricerca archeologica preventiva che per il decimo anniversario, apre le porte a tutti i Paesi europei. Luoghi della cultura statali e non, sono invitati ad aderire mettendo a disposizione i propri spazi per promuovere il patrimonio e far conoscere il lavoro dell’archeologo attraverso conferenze, spettacoli, laboratori didattici e visite guidate a cantieri di scavo.

    In occasione delle Jna, ogni terzo weekend di giugno, tutti gli attori del mondo dell'archeologia si mettono all’opera per far scoprire al pubblico i tesori del patrimonio e i retroscena di questo settore. Questi tre giorni rappresentano l'occasione per sensibilizzare e avvicinare l’opinione pubblica europea all'archeologia e sulle sue implicazioni: attraverso eventi originali e festosi, le famiglie, le scuole, gli studenti, gli appassionati di storia o i semplici curiosi possono scoprire il patrimonio archeologico. Visite di luoghi aperti in via eccezionale al pubblico (cantieri di scavo, centri di ricerca, riserve di collezioni archeologiche...), scambi con gli attori dell’archeologia (archeologi, ricercatori...) che vengono a incontrare il pubblico per presentare il proprio mestiere, attività ludiche e didattiche (iniziazioni allo scavo, dimostrazioni, laboratori...) fanno parte del vasto programma proposto in occasione delle Giornate dell’archeologia in Europa.

    L’Istituto nazionale di ricerca archeologica preventiva francese (Inrap) è l’unico operatore pubblico competente in tutto il territorio transalpino per tutti i periodi storici, dalla Preistoria ai giorni nostri. Con trent'anni di esperienza alle spalle, interviene in ogni tipo di cantiere: urbano, rurale, subacqueo, grandi tracciati lineari. Il suo ruolo è quello di salvaguardare, attraverso lo studio, il patrimonio archeologico interessato dalle operazioni di pianificazione del territorio. L’Inrap realizza ogni anno circa 1.800 diagnosi archeologiche e 250 scavi, in partnership con enti pubblici e privati, in Francia metropolitana e d’Oltremare. Al termine dei cantieri, l’Inrap garantisce che i risultati vengano utilizzati e ne assicura la diffusione presso la comunità scientifica: oltre 350 dei suoi ricercatori collaborano con il Cnrs e l’Università.

    Il sito del ministero dei Beni culturali italiano

     

  • BENI CULTURALI | L’archeologa Alfonsina Russo nuova direttrice del Parco Archeologico del Colosseo di Roma

    “Profilo di altissima qualità”: così il ministro per i beni culturali Dario Franceschini ha presentato la nomina dell’archeologa Alfonsina Russo a nuova direttrice del Parco Archeologico del Colosseo di Roma a conclusione della procedura di selezione internazionale indetta dal Mibact. Erano le 78 candidature presentate, di cui circa il 15% provenienti dall’estero.

  • BENI CULTURALI | Paestum assicura la manutenzione del Tempio di Nettuno grazie a donazione da 100.000 euro

    Un programma di ricerche e sperimentazioni che permetterà al Parco Archeologico di Paestum di definire strategie per la manutenzione ordinaria del Tempio di Nettuno e assicurare così la conservazione di uno dei più importanti capolavori dell’architettura greca, testimonianza unica del passato. Arriva una donazione da 100mila euro dall’azienda D’Amico.

  • CALABRIA | Il Mosaico dei draghi e dei delfini in esposizione temporanea al Museo e Parco Archeologico dell’antica Kaulon

    Esposizione temporanea per il Mosaico dei draghi e dei delfini al Museo del parco archeologico di Kaulonia, centro coloniale acheo, odierna Monasterace Marina, per l’esposizione temporanea dell’opera pavimentale ad oggi ritenuta il complesso musivo più grande e più importante tra quelli rinvenuti in Magna Grecia. Dal 3 al 16 agosto 2019.

  • CALABRIA | Timeless, attualità dell’antico: conversazioni estive al Museo Archeologico di Crotone e al Parco di Capo Colonna

    Conversazioni estive da martedì 16 luglio al Museo Archeologico Nazionale di Crotone e al Museo e Parco Archeologico Nazionale di Capo Colonna: il pubblico sarà coinvolto su varie dimensioni dell’antico. Primo incontro con il professor Francesco Cuteri, che illustrerà aspetti della Grecità ancora connaturati alla Calabria. Gli altri appuntamenti in cartellone.

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...