Tuscia - Turismo Italia News

  • L’enogastronomia della Tuscia sbarca in Albania: aziende si presentano a imprenditori, ristoratori e cultori della cucina italiana

    Esportazione di prodotti e corsi di formazione: l’enogastronomia della Tuscia sbarca in Albania. L'iniziativa è promossa da Visituscia, un Club di Prodotto in collaborazione con il Cat Confesercenti Viterbo, nell’ambito di un progetto di Qualitalia.

  • La magia di Calcata tra antico e presente: su quello sperone di tufo affacciato sul Treja c’è una vitalità millenaria

    Giovanni Bosi, Calcata / Lazio

    Calcata è un luogo magico perché il tempo sembra essersi fermato per sempre. In questo borgo abbarbicato su uno sperone di tufo proteso sulla Valle del Treja, tutto parla di storia e del passato. Ma questo solo finché non si entra nell’intimo di questo paesino, che ha rischiato di essere cancellato per sempre dalla nostra vista: quando si attraversa l’antica porta del castello, vera e propria star-gate, dentro si scopre una vitalità sorprendente…

  • La tradizione dei pignattari che deriva dai figuli etruschi: a Vetralla si rimette mano alla ceramica rossa

    Giovanni Bosi, Vetralla / Lazio

    Chi dice Vetralla, dice anche Via Francigena e ancor più Olio extravergine della Tuscia Dop. Eppure questo paesotto in provincia di Viterbo ha ancor più da raccontare e soprattutto da tramandare. Come l’arte dei pignattari, ovvero il modo di produrre ceramica utilizzando una speciale argilla che solo da queste parti si trova. L’amministrazione comunale ha lanciato un’idea che punta a diventare anche un’occasione di lavoro.

  • LAZIO | Le reti d’impresa viterbesi protagoniste a VisiTuscia: dalle terme agli Etruschi, dalla Via Francigena all’olio Dop

    Comunicazione e marketing, innovazione tecnologica e commerciale: sono state queste le macro aree comuni dei progetti messi in atto dalle quattro Reti d’Impresa su Strada costituitesi grazie al finanziamento ottenuto dalla Regione Lazio e presentate nel corso di quel più grande contenitore che è VisiTuscia, la Borsa del Turismo e dell’Enogastronomia della provincia di Viterbo, organizzato dal Cat, Centro Assistenza Tecnica Sviluppo Imprese di Viterbo.

  • LAZIO | Vetralla apre quest'anno il Festival delle Feste d'Olio extravergine di oliva Dop della Tuscia [VIDEO]

    Vetralla apre il gran festival delle Feste dell'Olio di Oliva della Tuscia. Anticipando quello che è il calendario ufficiale che di solito si snoda fra novembre e dicembre, la Festa dell'Olio Novello a Vetralla si tiene quest'anno dal 27 al 29 ottobre. Il calendario degli eventi è sempre molto ricco così come è sempre lo stesso lo scopo principale della manifestazione: promuovere e far apprezzare l'Olio Extravergine di Oliva Dop della Tuscia.

  • Lazio, sulle tracce dei Farnese: i misteri della torre dell’orologio di Marta e il mito della bella Giulia amante del Papa

    Giovanni Bosi, Marta / Lazio

    E’ la signora incontrastata del paese, ne domina lo skyline e consente un magnifico colpo d’occhio sul lago su cui si affaccia. Eppure, a secoli di distanza, nasconde ancora oggi molti misteri sulla sua reale funzione. E’ la torre dell'orologio di Marta, uno fra i più bei comuni lacustri dell’alta Tuscia viterbese, nel Lazio, con un'estensione di 23,5 kmq. Porzione di lago compresa. E poi c'è la storia della bella Giulia Farnese...

  • Lungo la Via Francigena una chiesetta ricca di arte e misteri ancora da svelare: è quella di San Pietro (e San Paolo) a Vetralla

    Giovanni Bosi, Vetralla / Lazio

    Da Viterbo a Sutri, lungo la Via Francigena, c’è una tappa intermedia che merita di essere conosciuta: Vetralla. L’antico percorso nelle campagne della Tuscia, fondamentale nella storia della spiritualità, attraversa il borgo lambendo la piccola chiesa di San Pietro, che sorge accanto all’omonima porta e risalente al XII secolo, dove è custodita la pala della Madonna del Riscatto.

  • Mazzano Romano e Calcata: trekking autentico tra arte e borghi oppure itinerario tra archeologia e natura?

    Giovanni Bosi, Mazzano Romano / Lazio

    Un trekking autentico tra arte, natura e borghi oppure un itinerario tra archeologia e natura? O piuttosto un itinerario dei borghi o magari più squisitamente enogastronomico? Oppure tra arte e artigianato? Beh ce n’è davvero per tutti i gusti. Nel Lazio, Calcata e Mazzano Romano – che da sempre convidono le sorti di questo lembo di Tuscia – si sono messe insieme per dare slancio al turismo con attrattive che puntano sulle emozioni.

  • Mazzano Romano, una chiesa fantasma nel borgo sulla rupe tufacea e tanta natura da esplorare lungo il Treja

    Giovanni Bosi, Mazzano Romano / Lazio

    C’è una tradizione orale secondo la quale a far costruire qui la chiesa in onore di San Giovanni Battista fu Cata Galla, figlia di Simmaco. E’ una delle storie che ruotano intorno a Mazzano Romano, il borgo sorto sulla rupe tufacea che si domina la valle del Treja. Una volta attraversato il portale del XVII secolo, ci si immette all’interno del castello in una via ad anello, lungo la quale si possono trovare costruzioni tardo medievali e rinascimentali. Ma questo paese nel cuore del Parco del Treja ha molto di più da mostrare.

  • Minestra all'aglio con patate e fagioli del Purgatorio di Gradoli al profumo di Evo Dop della Tuscia

    E’ davvero un viaggio nella buona tradizione della Tuscia quella che propone Laura Bosi Celletti dalla cucina di Casa Spineto per i lettori di TurismoItaliaNews.it. Un piatto autunnale gustoso e con ingredienti tipici del territorio: Minestra all’aglio con patate e fagioli del Purgatorio di Gradoli al profumo di Evo Dop della Tuscia. Provare per credere…

  • Nella Viterbo Sotterranea per scoprire il cuore più antico del capoluogo della Tuscia

    Inedita e affascinante si svela nei nuovi percorsi sotterranei recentemente aperti al pubblico nel capoluogo della Tuscia e situati nel suo cuore più antico. In agosto la Viterbo etrusca apre le porte delle sue vie sotterranee, che si snodano lungo una vera e propria città parallela. La porta d'ingresso alla Viterbo Sotterranea è presso il punto d'incontro turistico "Tesori di Etruria", che ha preparato tante novità per quanti vogliono godere delle attrattive della città laziale.

  • Pontremoli con il Castello del Piagnaro entra nel circuito dei Castelli del Ducato e porta in dote Villa Dosi Delfini ai Chiosi

    La rete dei Castelli del Ducato, il network di manieri più grande d'Italia con 500mila visitatori annui, acquisisce un nuovo membro da gennaio 2018: il Comune di Pontremoli porta della Toscana strategico per la ricostruzione dell'antico Ducato. Ora insieme 32 Castelli tra Parma, Piacenza e Pontremoli in Lunigiana. Castelli del Ducato oltre ad essere interprovinciale, diventa così interregionale tra Emilia-Romagna e Toscana. Tre territori provinciali protagonisti: Parma, Piacenza e Massa.

  • Quel “petrolio verde” è il volàno dell'economia locale: a Vetralla in primo piano l'Olio Extravergine di Oliva Dop della Tuscia

    A Vetralla si è chiuso con un lunsinghiero successo l'evento “Si...V'Olio”: Partecipazione, interesse e prospettive hanno caratterizzato una manifestazione che si è imposta come momento di riflessione per una produzione che rappresenta il volàno dell'economia locale. In primo piano l'Olio Extravergine di Oliva Dop della Tuscia.

  • Santa Maria in Castello di Tarquinia: la (ex) chiesa romanica tra architettura, storia e cineturismo

    Giuseppe Botti, Tarquinia / Lazio

    E’ sconsacrata da quasi seicento anni, ma è comunque un simbolo: di fede, di architettura, di storia. E come sempre accade in questi casi, non mancano misteri e leggende. Compresa quella secondo cui il castello nel quale sorge avrebbe ospitato Matilde di Canossa. Siamo a Tarquinia, in provincia di Viterbo: la chiesa di Santa Maria in Castello è spettacolare e non a caso è legata ora anche al cineturismo…

  • Segreti e simboli del Sacro Bosco di Bomarzo: alla scoperta della Villa delle Meraviglie con lo storico dell'arte Antonio Rocca

    Il luogo è rimasto un enigma per secoli, finché recentemente le ricerche condotte dallo storico dell'arte Antonio Rocca, non hanno svelato i significati simbolici ed ermetici di questo giardino. Per chi desidera saperne di più scoprendo (o riscoprendo) al contempo la Villa delle Meraviglie - un'opera unica al mondo chiamata anche Sacro Bosco, spesso definito Parco dei Mostri - a Bomarzo, borgo del Lazio alle falde del Monte Cimino c'è l'opportunità di visitarla proprio con Antonio Rocca.

  • Sgombro al profumo di arancio con fagioli del Purgatorio di Gradoli e extravergine della Tuscia Dop

    Una ricetta semplice e gustosa, così come semplici e gustosi sono gli ingredienti che Laura Bosi Celletti propone da Casa Spineto di combinare in una ricetta che è un omaggio alla Tuscia viterbese. Quella terra che è legata alla storia degli Etruschi, ricca di tradizioni che tramandano di generazione in generazione i valori del buon vivere. Ecco allora due ingredienti da provare e da apprezzare: l’olio extravergine della Tuscia Dop e i fagioli del Purgatorio di Gradoli.

  • Slow life con l’Extravergine d'oliva Dop della Tuscia: Vetralla vuol essere motore propulsore e capofila della qualità

    Giovanni Bosi, Vetralla / Lazio

    Motore propulsore e capofila per la promozione dell’olio extravergine d'oliva Dop della Tuscia. Nella folta pattuglia di comuni ricomprensi nella zona di produzione, Vetralla punta a trainare l’economia locale a partire dall’eccellenza del territorio coniugata con turismo, enogastronomia, artigianato e valorizzazione di una slow life di qualità. Con un’alleanza a tutto tondo – amministrazione comunale, produttori, associazioni di categoria e operatori dei settori coinvolti – a Vetralla sono decisi a giocarsi la sfida a tutto tondo.

  • Sul lago di Bolsena tra miti, leggende e tradizione si riscopre la vocazione a pesca e turismo: il Flag diventa la bandiera di Marta

    Giovanni Bosi, Marta / Lago di Bolsena

    Vocazione fa rima con tradizione a Marta, sul lago di Bolsena. Ma tradizione e vocazione oggi più che mai sono un valore aggiunto nell’economia di un piccolo centro e dunque un’opportunità di crescita. Così, a partire dalla pesca lacustre, si vuol mettere a regime un progetto di valorizzazione che – ovviamente – non può prescindere dal turismo. Siamo in provincia di Viterbo.

  • Tagliatelle fatte in casa al sugo con Fagioli del Purgatorio di Gradoli e Olio extravergine della Tuscia Dop

    Cosa c'è di meglio delle tagliatelle fatte in casa, secondo la tradizione della sfoglia tirata a mano, con la giusta ruvidezza e spessore? Un primo piatto che nelle case si trova in genere la domenica, ma che sempre più locali propongono nei loro menù. Per chi ama le buone abitudini direttamente a casa propria, ecco allora una ricetta pensata per la semplicità e con ingredienti di qualità: Tagliatelle fatte in casa al sugo con Fagioli del Purgatorio di Gradoli e Olio extravergine della Tuscia Dop.

  • Turismo e agroalimentare: la provincia di Viterbo si affida a VisiTuscia con un focus sul termalismo

    Decima edizione per VisiTuscia, la Borsa del turismo e dell’agroalimentare della provincia di Viterbo. Con una novità: un workshop itinerante per favorire l’incontro tra buyers nazionali ed esteri con un centinaio di aziende turistiche e con le eccellenze del territorio. Un aspetto particolare è quest’anno riservato alle Terme di cui la Tuscia è particolarmente ricca.

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...