ricetta - Turismo Italia News

  • A casa di Sofia per tradizione e devozione: il food di Cipro fra pane e formaggio Halloumi

    Katia Sposini, Letymbou / Cipro

    Chissà perché quando arrivi nel villaggio di Letymbou - sulle colline a 12 chilometri a nord di Pafos, nel cuore dell’isola, dove il Mediterraneo addirittura non si vede più – la prima sensazione che hai è che lì la tradizione a tavola è rimasta intonsa. E quando ti viene incontro sorridente, per accoglierti nella sua casa, la signora Sofia, titolare della “Traditional House” come annuncia il cartello in giardino, quella sensazione diventa una certezza. Anche questo vale un viaggio a Cipro.

  • Alpine Green Experience, il Parco del Gran Paradiso tra natura e mobilità sostenibile: ecco l'Eco Wellness Hotel Notre Maison

    Nel cuore del Parco nazionale del Gran Paradiso, c'è un'oasi di pace nella Valle di Cogne che promette una vacanza in totale relax, immersi nella natura e con un’atmosfera autentica, garantisce una vacanza completamente eco-sostenibile. Eco Wellness Hotel Notre Maison è una struttura che offre ai propri ospiti un servizio di alto livello nel confortevole clima di uno chalet d’alta montagna a conduzione familiare.

  • Arrosto morto di quaglia con delicate di rapa rossa

    Un piatto di grandi sapori, dove la tradizione si fa sentire grazie ad ingredienti che arricchiscono non poco: il guanciale, l’olio extravergine d’oliva, cipolle rosse, salsiccia. E poi la protagonista di questa ricetta di Casa Spineto: la quaglia.

  • Bacalà alla Vicentina, il gusto di cucinare una ricetta antica di 400 anni

    Saperlo cucinare è un’arte. E attenzione a non chiamarlo nel modo sbagliato perché la Confraternita che ne tutela immagine, gusto e tradizione ci tiene particolarmente: il nome esatto è Bacalà alla Vicentina, sinonimo di un'originale ricetta unica ed esclusiva che vanta oltre 400 anni, tramandata da generazioni di madre in figlia fino ai giorni nostri. Considerato un’eccellenza del sistema produttivo ed economico, al Bacalà l’Italia dedica un francobollo.

  • Biscottini vegani alla curcuma della Tunisia, la salute e il gusto insieme a tavola

    Biscottini vegani, ma in fondo per tutti. Con uno sfizio: un pizzico di curcuma tunisina. Buoni per uno snack, o anche da inzuppare al mattino al colazione. Mangiateli come volete, pensando alla salute a tavola...

  • Biscottoni magri di Casa Spineto alle noci e cannella

    Ma che dolcezza! Al gusto di noci e cannella questi Biscottoni di Casa Spineto si annunciano una vera squisitezza, soprattutto per chi è attento alle calorie. Buoni come dessert al termine del pranzo, sono adattissimi per uno snack a metà mattinata o magari all’ora del tè nel pomeriggio.

  • Bocconcini di totano alla ricotta con purea di fagioli bianchi

    Sapore di mare all’insegna dei prodotti più genuini della campagna. L’accostamento in cucina è sempre più frequente perché se da un lato dà spazio alla fantasia, dall’altro dà la possibilità di ottenere piatti gustosi. Come nel caso di questi Bocconcini di totano alla ricotta con purea di fagioli banchi che ci propone Laura Bosi Celletti da Casa Spineto. Un piatto peraltro adattissimo in qualsiasi stagione.

  • Cappellacci alla ricotta di pecora con pomodoro fresco, asparagi e Pecorino

    A tavola sono parte integrante della tradizione più buona, anche per la loro forma oltre che per gli ingredienti interni ed esterni. Soprattutto a primavera gli abbinamenti possono essere diversi e quando c’è disponibilità di asparagi, ne guadagna persino il piacere di guardarli. Ecco allora la ricetta dei Cappellacci alla ricotta di pecora con pomodoro fresco, asparagi e Pecorino che arriva da Casa Spineto.

  • Cappelletti umbri in brodo, grande primo di Natale

    Secondo la più pura tradizione umbra, è un primo che non può mancare a tavola il giorno di Natale (e possibilmente neanche il giorno di Capodanno). Sono i Cappelletti in brodo, una delizia del palato perché racchiudono all’interno della sfoglia la delicatezza di tanti ingredienti miscelati insieme. Un piatto di Cappelletti potrebbe resuscitare un morto, chiosa qualcuno. Ed ecco svelata la ricetta da Casa Spineto. A proposito: i Cappelletti sono buoni in qualsiasi periodo dell'anno...

  • Carciofi all’aglio, al pane grattugiato e Parmigiano: cottura in padella e morbidezza di gusto

    Buonissimi a tavola e consigliati per il basso contenuto calorico, i carciofi sono tra quegli alimenti (di cui peraltro l’Italia è produttore leader nel mondo) apprezzati in molteplici versioni. La proposta che arriva da Casa Spineto combina elementi semplici con una modalità altrettanto semplice di preparazione, che assicurano gusto e apprezzamento da parte dei commensali.

  • Chitarrine all’uovo con pannocchie, pistacchi e Pecorino

    Pannocchia, ma anche canocchia oppure cicala di mare o persino Squilla mantis in termini scientifici. Chiamatelo come volete, ma di certo questo gustoso crostaceo che si trova lungo tutte le coste del Mediterraneo, è un ingrediente prelibato che si abbina bene a tavola in diversi piatti. Peraltro è di facile reperibilità durante tutto l’anno, anche se i mesi migliori sono marzo, aprile, maggio, giugno, luglio, agosto, settembre e  novembre. E la pannocchia è ovviamente una delle componenti della nuova ricetta che arriva da Casa Spineto.

  • Cjarsons, oltre cinquanta ricette da provare a tavola: il raviolo della Carnia conquista ogni palato

    Giovanni Bosi, Sutrio / Udine

    Tradizionalmente è considerato il classico “piatto povero” perché arrivava a tavola dopo aver messo insieme avanzi di cucina e quel c’era in dispensa. Tecnicamente è una specialità delicata e certosina perché, a ben guardare, è il frutto della conoscenza della montagna e delle prelibatezze che spontaneamente dona. Sono i Cjarsons, i i famosi ravioli della Carnia, il cui ripieno varia da paese a paese, ma anche da famiglia a famiglia.

  • Crema al cucchiaio di Casa Spineto con fragole al succo di arancia e zucchero di canna

    Crema che passione! E sì, piace proprio a tutti e presentata a tavola non solo alla fine di un pasto come dessert, ma perfino come snack pomeridiano, si rivela sempre un convincente argomento. Ecco la ricetta di Casa Spineto impreziosità dalla stagionalità della frutta fresca.

  • Ecco il canederlo più grande del mondo: 77,150 kg di pura bontà cucinato dagli abitanti di Imèr, pronti per la loro Knödelfest 2017

    Pesa 77,150 kg il canederlo più grande del mondo: a cucinarlo sono gli abitanti di Imèr, ai piedi delle Pale di San Martino, i quali hanno così conquistato il Guinness World Record. Il piccolo paese i prepara ad ospitare il 2 e 3 settembre l’undicesima edizione della Knödelfest. Un goloso weekend tra le Dolomiti trentine per assaggiare più di 20 varietà di canederli passeggiando tra le vie del centro, il tutto accompagnato da musica tirolese, escursioni nella natura e tanto divertimento per grandi e bambini.

  • Farfalle all’Aceto balsamico di Modena con tonno e Pecorino

    A ben guardare, e soprattutto a ben gustare, questo che arriva da Casa Spineto è un piatto della tradizione italiana, nel senso che gli ingredienti appartengono tutti al Bel Paese e sono soprattutto tutte eccellenze: la pasta, l’Aceto balsamico di Modena, il tonno e il formaggio Pecorino. La qualità degli ingredienti fa ovviamente il resto.

  • Farfallone alla Melagrana con Barbatta, il sapore della tradizione

    E’ un elemento nobile della tavola. Tanto che molto spesso appare su quadri famosi, scelto da altrettanti artisti famosi oltre che per la sua bellezza anche per il suo significato simbolico. A tavola ma non solo: alcuni dipinti a tema religioso di Sandro Botticelli e Leonardo da Vinci riprendono il tema del melograno o del suo frutto: ad esempio la Madonna della melagrana del Botticelli. In molti dipinti è un Gesù bambino a tenere in mano un melograno. In questi casi è un simbolo anticipatore della passione. Per il colore del suo succo il melograno richiama infatti il sangue. E la melagrana si rivela una scoperta anche nel gusto…

  • Farro all’olio extravergine di oliva con rucola, pomodorini e scaglie di tartufo

    Il farro (triticum dicoccum) è il cereale più antico tra tutti quelli pervenuti fino ai giorni nostri. Già coltivato dagli Italici, per molti secoli ha rappresentato la coltura comune a tutti i popoli latini. I Romani lo usavano per fare il "Puls", una minestra di cereali bolliti, oppure focacce azzime e lo davano come premio ai soldati per le battaglie vinte. In Umbria, a Monteleone di Spoleto, c’è la prima Dop d’Europa. La nuova ricetta che arriva da Casa Spineto ha come protagonista proprio il farro…

  • Fazzoletti triangolari farciti di zucca con porcini, crema di fave e scaglie di formaggio Alto But

    Formaggio Alto But per questa ricetta che arriva da Casa Spineto. Una produzione casearia tipica della Carnia e firmata nel caso specifico dal Caseificio Sociale Alto But di Sutrio, in provincia di Udine. Formaggi di grande tradizione, realizzati con il latte di Rosse Alpine della zona. Un’eccellenza che garantisce – anche a seconda del periodo di stagionatura – gusto e qualità a tavola.

  • Fesa di tacchino farcita ai pistacchi

    La carne bianca – buona e nutriente – per una ricetta che si coniuga ad un’altra eccellenza italiana: i pistacchi. E’ un secondo piatto che ha per protagonista la festa di tacchino quello che propone Laura Bosi Celletti da Casa Spineto. Non mancano il profumo mediterraneo del limone e la delicatezza dell’extravergine di oliva.

  • Filettini di pollo agli agrumi di Sicilia con Curcuma dello Sri Lanka

    Profumo di Sicilia, ma anche gusto e colore di un Paese molto lontano, conosciutissimo per la produzione di spezie: la vecchia Ceylon, l’odierno Sri Lanka, di cui Laura Bosi Celletti ha scelto per questa ricetta di utilizzare un prodotto di punta, la Curcuma. Insieme a molti altri ingredienti di qualità…

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...