Sofia - Turismo Italia News

  • A casa di Sofia per tradizione e devozione: il food di Cipro fra pane e formaggio Halloumi

    Katia Sposini, Letymbou / Cipro

    Chissà perché quando arrivi nel villaggio di Letymbou - sulle colline a 12 chilometri a nord di Pafos, nel cuore dell’isola, dove il Mediterraneo addirittura non si vede più – la prima sensazione che hai è che lì la tradizione a tavola è rimasta intonsa. E quando ti viene incontro sorridente, per accoglierti nella sua casa, la signora Sofia, titolare della “Traditional House” come annuncia il cartello in giardino, quella sensazione diventa una certezza. Anche questo vale un viaggio a Cipro.

  • Cultura marocchina e tradizione orientale: la Mamounia Spa di Marrakech si allea col brand cosmetico svizzero Valmont

    Mescola cultura marocchina e tradizione orientale, su una superficie di ben 2.500 metri quadrati. La Mamounia Spa, nell'incantevole Marrakech, è considerata la migliore del Marocco e ha già ricevuto diversi riconoscimenti internazionali come "Migliore Spa in Africa" da American Spa Finder. Adesso arriva l'alleanza con Valmont, il celebre brand cosmetico svizzero.

  • Da Sofia alla cosmopolita Plovdiv: in Bulgaria in occasione del Festival delle Rose

     

    Nazione piccola, ma dalla storia antichissima e con una civiltà già assai evoluta seimila anni orsono. Un possibile itinerario alla scoperta della Bulgaria non può che partire da Sofia, nel centro-ovest sulla strada tra Belgrado e Costantinopoli, capitale da fine '800 e maggior città industriale dei Balcani, ricca di preziose testimonianze religiose ottomane e ortodosse come il ciclo di affreschi duecentesco della chiesa di Bojana, patrimonio Unesco.

  • Dal tesoro aureo di Panagyurishte al reliquiario d’argento di San Dionisio: ecco i capolavori del Museo nazionale di Sofia

    Giovanni Bosi, Sofia / Bulgaria

    Un Museo che merita di essere annoverato tra le più prestigiose istituzioni culturali del mondo per l’importanza e la qualità delle testimonianze storiche e artistiche che conserva. E’ il Museo nazionale di storia di Sofia, allestito nel palazzo n.91 della Residenza governativa nel quartiere Boyana. Tra i pezzi forti, c’è il tesoro aureo di Panagyurishte databile tra la fine del IV e l’inizio del III secolo a.C.

  • Ecco Sofia underground: un suggestivo percorso sotto alla Basilica porta due millenni indietro nella storia

    Giovanni Bosi, Sofia / Bulgaria

    C’è una Sofia underground preziosa e imprevedibile, emozionante e ricca di misteri ancora da svelare nella loro interezza. A metri di profondità c’è la storia di un luogo che ha molto in comune con tante città italiane, per essere stata allo stesso modo cornice di capitoli importanti dell’espansione dell’impero romano. Ma anche della spiritualità dei suoi abitanti. E inevitabilmente l’archeologia diventa un motivo in più per scoprire la capitale della Bulgaria sulle tracce dell’antica Serdica. Con non poche sorprese.

  • LUOGHI | Sofia è la terza città in Europa con il maggior aumento del numero di turisti nel periodo 2009-2016

    Secondo l'indice MasterCard Global Cities Destination, Sofia è la terza città in Europa con il maggior aumento del numero di turisti nel periodo 2009-2016. Con una crescita media annua del 9,4%, la capitale bulgara è posizionata dopo Bucarest (10,4%) e Lisbona (10,2) e prima di Budapest (8,6%), Amburgo (8,4%), Mosca (8,2%), Copenaghen (8,1% (8%) e Amsterdam (7,1%).

  • Singapore Airlines lancia il volo più lungo al mondo: il Singapore - New York partirà ad ottobre

    Questo volo non-stop costituirà la soluzione più veloce per viaggiare tra la Città del Leone e la Grande Mela. Singapore Airlines introduce da ottobre il volo commerciale più lungo del mondo, grazie al collegamento diretto tra Singapore e New York effettuato con il nuovo Airbus A350-900Ultra-long-range.

  • Sofia, il colore dei mosaici di Roma in una mostra: ventuno tesori originali della collezione dei Musei Capitolini

    (TurismoItaliaNews) “Visioni colorate dell’antica Roma: mosaici dai Musei capitolini” è il titolo della mostra che l’Istituto Italiano di Cultura di Sofia ha organizzato nel Museo archeologico della capitale bulgara e che presenta una sorta di istantanea tramandataci dalla storia. Ventuno mosaici originali provenienti dalla collezione di Musei Capitolini di Roma, tra il I a.C e il IV secolo d.C. che, con decori raffinati e ricchezza di sfumature, rimandano ad un mondo anch’esso in qualche modo globalizzato, in cui si riproponevano gli stessi modelli a migliaia di chilometri di distanza, per accumunare il sentire comune, per accelerare un processo di identificazione verso gli stessi valori e princìpi.

    La mostra, visitabile fino al 28 luglio, fa parte del calendario del Festival Italiano in Bulgaria, giunto alla sua 16.a edizione, e cade nel 140.o anniversario delle relazioni diplomatiche tra l’Italia e la Bulgaria. Tra l’altro in Bulgaria esistono stupendi esempi di arte musiva molti dei quali a Plovdiv, città nominata Capitale Europea della Cultura assieme a Matera per il 2019, un’altra contingenza che accomuna quest’anno i due Paesi.

    La collezione esposta, offre non solo l'opportunità di apprezzare mosaici di tutte le tipologie e le tecniche utilizzate nell’arco di tempo che va dal periodo repubblicano fino alla tarda età imperiale e recentemente restaurati, ma anche di riflettere sulla natura dei motivi decorativi, molteplici nel segno e nel colore e la loro affinità ai nostri concetti di arte e design grafico. Il Festival Italiano in Bulgaria si articola in una serie di eventi dedicati all’Italia e alla sua offerta culturale ed imprenditoriale che ogni anno si svolge nei mesi di maggio e giugno a Sofia e in altre sei città del Paese. Le iniziative proposte sono frutto delle sinergie tra tutte le componenti del “Sistema Italia” in Bulgaria: l’Ambasciata, l’Agenzia Ice, l’Istituto Italiano di Cultura, la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria e Confindustria Bulgaria.

    Ecco Sofia underground: un suggestivo percorso sotto alla Basilica porta due millenni indietro nella storia

  • Tecnica impeccabile, profondità psicologica e realismo: gli antichi affreschi della Chiesa Boyana in Bulgaria sono un vero tesoro

    Giovanni Bosi, Sofia / Bulgaria

    E’ uno dei pochi monumenti medievali completi e perfettamente conservati che testimonia il contributo significativo della pittura monumentale bulgara alla cultura europea nel Medioevo. E non a caso l’Unesco ha voluto inserirla tra i Patrimoni dell’Umanità. Nell’omonimo sobborgo di Sofia, ai piedi del monte Vitosha, la Chiesa Boyana è uno scrigno prezioso di arte del passato.

  • Un teatro e un anfiteatro romani sotto all’albergo: l’ineguagliabile primato del cinque stelle Arena di Serdica Boutique Hotel a Sofia

    Giovanni Bosi, Sofia / Bulgaria

    Avete mai dormito in un anfiteatro romano del III-IV secolo? O meglio, al di sopra di un’antica struttura testimonianza del passato? Nella capitale della Bulgaria, Sofia, è possibile un’esperienza di questa tipo. Il cinque stelle Arena di Serdica Boutique Hotel è un’elegante struttura moderna, che ospita uno dei tesori più preziosi della città: appunto i resti dell’anfiteatro romano dell’antica Serdica, che risalgono al III-IV secolo. Siamo andati a vederlo…

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...