tradizione - Turismo Italia News

  • PASQUA | Coldiretti/Ixè: 4 italiani su 10 in viaggio nel lungo weekend. E a tavola vince la tradizione (come in Umbria)

    Quasi 4 italiani su 10 di italiani (36%) hanno scelto di mettersi in viaggio nel lungo weekend di Pasqua per raggiungere parenti e amici, andare in vacanza i o semplicemente fare una gita in giornata. E’ quanto emerge dall’analisi Coldiretti/Ixè che evidenzia, dopo un lungo periodo di incertezza climatica, la voglia di evasione degli italiani con le previsioni di caldo e sole sia a Pasqua che a Pasquetta. E per chi è in Umbria ecco un menù tradizionale da provare…

  • Per l'artigianato di Kyoto 1.200 anni di tradizione: i fratelli Uenaka tramandano tecniche che risalgono alla notte dei tempi

    E' sopravvissuta a una lunga storia segnata da guerre, disastri naturali, incendi e infine, al trasferimento a sede del governo a Tokyo. Ma quella dell'antica capitale Kyoto è una cultura unica che, di generazione in generazione, tramanda la maestria di due artigiani che hanno trovato la strada dell'innovazione pur restando fedeli a secoli di tecniche trasmesse di padre in figlio. Loro sono i fratelli Uenaka.

  • Pesto di basilico alle noci e Pecorino romano: Laura Bosi Celletti a Casa Spineto lo prepara così (ed è buonissimo!)

    Gusto, colore, sapore, versatilità: ha davvero molte qualità questo Pesto proposto da Laura Bosi Celletti dalla cucina di Casa Spineto. Con una variante a quel pesto tradizionale che impiega i pinoli: qui l’ingrediente a sorpresa sono le noci. Il risultato è garantito.

  • Pici alla crema di carciofi con noci e ricotta salata di pecora: gusto di tradizione

    I Pici sono un tipo di pasta tradizionale fatta a mano molto diffusa soprattutto in Toscana e nell’alta Umbria e nell’alto Lazio, apprezzatissima a tavola soprattutto se condita con ingredienti dal gusto deciso, ad esempio la ricotta salata di pecora oppure l’aglione toscano, o più semplicemente con il ragù di carne. A ben guardare, anzi a ben gustare, si accompagnano molto bene con una lunga lista di condimenti più o meno classici.

  • PIEMONTE | Carnevale: per la spettacolare Battaglia delle Arance ad Ivrea attese ventimila persone, il programma della manifestazione

    (TurismoItaliaNews) Gran finale ad Ivrea per lo Storico Carnevale che porta nelle vie della città tradizione, spettacolo, emozioni e grandi ideali. Storia e leggenda si intrecciano per dar vita ad una manifestazione di rilievo internazionale che travalica i secoli. L’eroina della festa è la Mugnaia, con al suo fianco il Generale, alla guida del corteo storico al suo domenica 26 febbraio comincia l’evento più atteso: la famosa e spettacolare Battaglia delle Arance.

  • Piemonte: al Sestriere il gusto è in quota e sulle tavole di Torino e provincia le antiche ricette in scena sino a settembre

    Gusto protagonista in Piemonte per l’estate 2019. Dal 2 al 17 agosto si svolge la sesta edizione di “Gusto in quota” a Sestriere, mentre nei weekend fino al 30 settembre sulle tavole di Torino e della sua provincia i piatti tipici e le antiche ricette locali sono protagonisti incontrastati di una tradizione viva più che mai, tramandata nei secoli fino a oggi con immutata cura nella scelta delle materie prime.

  • Piemonte: edizione numero 70 per la Fiera nazionale del Peperone di Carmagnola “Peperò”, tradizione in tavola

    Raggiunge il traguardo delle settanta edizioni la Fiera Nazionale del Peperone di Carmagnola “Peperò”, una delle più grandi e qualificate manifestazioni italiane nel settore dell’enogastronomia. Un evento importante non soltanto per la valorizzazione del prodotto tipico della città, ma anche perchè permette di conoscere meglio le bellezze artistiche, le tradizioni e la cultura di Carmagnola. Dal 30 agosto all'8 settembre 2019.

  • Piemonte: la Roccaverano Dop chiede una mano: i produttori del celebre formaggio caprino sono in grave difficoltà

    I produttori del celebre formaggio caprino sono in grave difficoltà. E' un appello quello che viene rivolto a rivenditori, consumatori, comunicatori, istituzioni: “Abbiamo bisogno di vendere le Robiole di Roccaverano Dop per salvare il lavoro delle famiglie, il territorio e la Robiola stessa”.

  • Porchetta gustosissima! Quella di Ariccia diventa Igp

    Katia Sposini, Ariccia

    Da sempre è conosciuta per la sua carne sapida e di colore fra il bianco e il rosa, il cui sapore e profumo sono arricchiti dall’uso sapiente del rosmarino, del pepe e dell’aglio; ma anche per la croccantezza della crosta che rappresenta la sua caratteristica indiscussa, ottenuta attraverso un’adeguata cottura. E’ la Porchetta di Ariccia, ora iscritta dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali nel registro delle denominazioni di origine protette e delle indicazioni geografiche protette.  

  • Prime iniziative per la Giornata Europea del gelato artigianale

    L’istituzione della Giornata Europea del Gelato Artigianale che sarà celebrata ogni anno il giorno 24 marzo, ufficializzata dal Parlamento europeo con la firma di ben 387 parlamentari,  è un evento di grande valore promozionale che dovrà coinvolgere il più possibile tutta la filiera del gelato artigianale. Per questo il presidente di Artglace, Ferdinando Buonocore, si sta già attivando per definire una efficace linea d’azione. In questi giorni è in fase di realizzazione il logo ufficiale della manifestazione che sarà messo a disposizione di tutti coloro i quali vorranno concorrere alla divulgazione dell’evento nei 28 Paesi dell’Unione.

  • Quando il formaggio mette di buon umore: la Fonduta evoca la Svizzera, dove c’è anche il goloso Percorso della Fondue

    Eugenio Serlupini, Berna / Svizzera

    Cioccolato e montagne, ma sicuramente anche formaggio. Tutto questo è evocativo della Svizzera nell’immaginario collettivo, con il gusto decisamente in primo piano insieme ai paesaggi alpini. E di certo la Fonduta qui è una tipicità dal forte valore aggiunto. A dimostrarlo ci sono persino i due francobolli che la Posta elvetica manda in pista dal 15 novembre.

  • Quando le capre ritornano dall'alpeggio: in Val di Fiemme si festeggia la Desmontegada

    E’ una tradizione che si perde nella storia e che festeggia il rientro delle centinaia di capre che hanno trascorso in alpeggio i mesi più caldi. Accade in moltissime località dell’arco alpino e a Cavalese e dintorni l’appuntamento è dal 2 al 9 settembre 2018. Sul finire dell'estate si torna a casa, è normale…

  • Quarantena al ritmo di Reggae: l'Ente del Turismo della Giamaica crea playlist con la migliore musica dell’isola caraibica

    Da Jimmy Cliff a Konshens, passando per Beres Hammond: con l’album Spotify “Every little thing is gonna be alright” il ritmo caraibico invade le case degli italiani, ravvivando le giornate di quarantena e rispolverando la cultura musicale dell’isola. l'Ente del Turismo giamaicano ha creato una playlist con la migliore musica dell’isola caraibica di ieri e di oggi.

  • ROMA | Al Quirinale la mostra "Il Presepe Napoletano. Tra storia, cultura, religiosità e tradizione", visite fino al 5 gennaio

    Fino al 5 gennaio 2018 nella Palazzina Gregoriana del Palazzo del Quirinale a Roma viene presentata la mostra "Il Presepe Napoletano. Tra storia, cultura, religiosità e tradizione". Ad inaugurarla, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella insieme al sindaco di Napoli, Luigi de Magistris.

  • Sapienza degli agricoltori e continuità nel cambio generazionale: la «Lenticchia di Altamura» ottiene l'indicazione geografica protetta

    La «Lenticchia di Altamura» è stata iscritta nel registro delle Denominazioni di origine protette e delle indicazioni geografiche protette. Se dal punto di vista storico la coltivazione della Lenticchia di Altamura vanta grande esperienza e conoscenza della pianta, del terreno e del clima idoneo a questa coltura, la sapienza degli agricoltori esprime continuità nel cambio generazionale.

  • SARDEGNA | Girotonno: la cultura millenaria del tonno in un angolo di paradiso nel Sulcis Iglesiente, a Carloforte

    Si rinnova dal 24 al 27 maggio 2018 il Girotonno, giunto all’edizione numero 16: quattro giorni tra cultura, arti, enogastronomia, musica e spettacolo. Sushi di tonno e bontà carlofortine per esaltare il sapore del "corridore dei mari". Sfiziose proposte in un incontro fra Sardegna e Giappone da gustare fronte mare in una location dal forte impatto visivo, la Banchina Mamma Mahon del porto di Carloforte. E' una delle novità della nuova edizione del Girotonno.

  • Schiacciotte all'Extravergine di Oliva e cipolla rossa di Cannara

    Cosa può esserci di meglio della pizza fatta in casa? Se poi parliamo di “pizza bianca” arricchita con la cipolla rossa di Cannara allora il gusto è garantito.

  • Sua maestà la cipolla: nei ristoranti del Buon Ricordo a novembre gli chef si sfidano con golosi e inusuali menù

    Non c’è regione in Italia che non abbia la sua cipolla tipica, diversa per sapore, colore, forma da tutte le altre: la Cipolla rossa di Tropea e quella bionda di Cureggio e Fontaneto, quella bianca di Barletta e quella dorata di Parma, quella ramata di Milano e quella rossa di Bassano… Le varietà più conosciute sono una ventina, ma ad esse ne vanno aggiunte molte altre assolutamente locali, ineguagliabili anche se a volte con piccolissime produzioni. E proprio la cipolla è la regina e la protagonista assoluta di golosi e inusuali Menù che i ristoranti dell’Unione Ristoranti Buon Ricordo proporranno per l’intero mese di novembre 2019.

  • Sul lago ghiacciato sulle tracce del Principe Vlad: nella Riserva Naturale di Snagov natura e qualche mistero (su Dracula)

    Giovanni Bosi, Snagov / Romania

    Un immenso lago ghiacciato e nel mezzo un’isoletta su cui dal 1364 sorge la chiesa dell’Assunzione. Siamo nella Riserva Naturale del Lago di Snagov, a poco più di 30 chilometri da Bucarest, la capitale della Romania. Un luogo di grande fascino, con un colpo d’occhio magnifico grazie all’effetto neve che restituisce un paesaggio candido. Ma anche un luogo di grande storia e tradizione: il mito popolare racconta che proprio qui, nella piccola chiesa, sarebbe sepolto Dracula. O meglio Vlad Tepes III l’Impalatore.

  • Szarlotka, la torta di mele: il dolce più amato in Polonia, ecco come si prepara

    In Polonia è una vera istituzione. Ogni famiglia ha la propria e i suoi segreti, e come ogni ricetta tradizionale ha una varietà importante di varianti: composta da una base di pasta frolla, c’è chi la farcisce con la meringa oltre che alla mela, chi la spolvera con il cocco, chi la serve calda con il gelato alla vaniglia… E' la torta di mele, in polacco szarlotka. Ecco come si prepara.

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...