Spoleto - Turismo Italia News

  • "Tesori dalla Valnerina": quando l'arte racconta le ferite del terremoto, ma soprattutto la grande capacità di reazione e di ripresa

    Nel Museo nazionale della Rocca Albornoziana di Spoleto, la mostra "Tesori dalla Valnerina" fino al 30 luglio raccoglie un nucleo di 30 opere d'arte provenienti dalle chiese danneggiate dal terremoto che ha devastato il centro Italia nel 2016 e dal Museo della Castellina di Norcia, anch'esso chiuso per inagibilità. Sono esposte sculture, dipinti, manufatti, oggetti di oreficeria, arredi e volumi sacri sapientemente recuperati e restaurati, che testimoniano la straordinaria ricchezza artistica di questo territorio inteso come un "unicum" nel contesto dell'arte umbra dal XIII al XVII secolo.

  • “Capolavori del Trecento. Il cantiere di Giotto, Spoleto e l’Appennino”: in Umbria esposti 70 capolavori in 4 sedi

    Una settantina di dipinti a fondo oro su tavola, sculture lignee policrome e miniature, che raccontano la meraviglia ambientale dell’Appennino centrale e la civiltà storico-artistica, civile e socio-religiosa nell’Italia di primo Trecento. Nei comuni umbri di Trevi, Montefalco, Spoleto e Scheggino fino al prossimo 4 novembre si tiene la mostra “Capolavori del Trecento. Il cantiere di Giotto, Spoleto e l’Appennino”, curata da Vittoria Garibaldi, Alessandro Delpriori e Bernardino Sperandio.

  • EVENTI | Al via il Festival di Spoleto edizione numero 60: si apre con il “Don Giovanni” di Mozart, 17 giorni di grande spettacolo

    Con il dramma giocoso in due atti “Don Giovanni” di Mozart si apre oggi la 60.a edizione del Festival di Spoleto, in Umbria. Fino al 16 luglio diciassette giorni di grande spettacolo con 90 titoli e 174 aperture di sipario: opera, musica, danza, teatro, numerosi eventi speciali e mostre d’arte.

  • I luoghi del potere dei Longobardi in Italia, l'impronta di una cultura

    Dal Friuli alla Lombardia, dalla Campania alla Puglia, i "Luoghi del potere dei Longobardi in Italia" sono dal 2011 Patrimonio dell’umanità grazie all’Unesco che li ha inseriti nella World Heritage List al fine di tutelare il patrimonio storico-artistico realizzato sotto il dominio della popolazione longobarda in Italia.

  • Il Farro Dop di Monteleone di Spoleto e i prodotti della Montagna protagonista dell’edizione natalizia della mostra-mercato

    Monteleone di Spoleto, nella Valnerina umbra, si veste a festa per il Natale e celebra il suo prodotto principe, il Farro Dop. Dal 5 al 9 dicembre 2018, in concomitanza con la festa del patrono Nicola, si tiene la settima edizione della mostra-mercato del Farro Dop e dei prodotti tipici della montagna, con il rituale del Farro di San Nicola e il “Focone della Venuta”, un insieme di religione, sapori, riti e folclore per godere di uno dei Borghi più belli d’Italia.

  • In Umbria lo splendore dei capolavori del Trecento riaccende la grandiosità del patrimonio di Trevi, Montefalco e dintorni

    Giovanni Bosi, Trevi / Umbria

    Quattro città, cinque sedi espositive e davanti agli occhi un patrimonio artistico prodotto nell’arco di un secolo che si è rivelato grandioso per l’Umbria e che a ben guardare coinvolge praticamente tutta l’Italia centrale. Così la mostra “Capolavori del Trecento. Il cantiere di Giotto, Spoleto e l’Appennino” appare subito come un evento che ha il pregio di richiamare l’attenzione su autentici tesori ma, al contempo, anche sui luoghi per i quali furono pensati. L’evento è organizzato da Civita Mostre e Sistema Museo.

  • La fascia olivata da Assisi a Spoleto si candida a Patrimonio dell’Umanità e Sistema agricolo di importanza mondiale

    Giuseppe Botti, Trevi / Umbria

    Una vasta porzione collinare dell’Umbria si candida per l’inserimento nella Lista del Patrimonio mondiale dell’umanità Unesco e nel programma Giahs (sistemi di patrimonio agricolo di importanza mondiale) della Fao. E’ la Fascia olivata che va da Assisi a Spoleto e che coinvolge anche i territori dei comuni di Spello, Foligno, Trevi e Campello sul Clitunno.

  • Longobardi in Italia: la Basilica di San Salvatore, luogo del potere a Spoleto

    Eugenio Serlupini, Spoleto / Umbria

    Elegante, maestosa, suggestiva. Narra storia e vicende dei Longobardi in Italia la Basilica di San Salvatore a Spoleto, uno dei luoghi del sito seriale "I Longobardi in Italia. I luoghi del potere (568-774 d.C.)" che dal 2011 è stato iscritto dall’Unesco nel Patrimonio dell’umanità. Il regno longobardo comprendeva il cuore dell’Umbria, con il Ducato di Spoleto che rappresentava quasi un potere autonomo. E di quel potere l’antica Basilica è una delle più belle espressioni, anzi il “maggiore monumento spoletino dell’antichità”.

  • NORVEGIA | “In the light of Italy”: i colori e i paesaggi italiani che hanno ispirato l’arte nordica al museo d'Arte di Lillehammer

    (TurismoItaliaNews) Si inaugura il 4 marzo al museo d'Arte di Lillehammer, in Norvegia, la mostra “In the light of Italy: una comunità artistica danese norvegese, 1879-1886”. L’esposizione racconta la storia di un gruppo di artisti danesi e norvegesi che inseguirono il loro sogno d’Italia ritirandosi nelle piccole città di Sora (nel basso Lazio) e Civita d’Antino (Abruzzo).

  • Quinto centenario della morte di Raffaello Sanzio 2020, iniziative legate alla figura dell'artista in Umbria

    L’Umbria conserva, indelebili, le tracce della straordinaria vicenda artistica di Raffaello. Si può dire che non esiste area dell’Umbria esente dall’influsso, diretto o indiretto, del maestro marchigiano. È per questo che, a 500 anni dalla sua morte, l’Umbria dedica a Raffaello un omaggio appassionato, un percorso attraverso le tracce lasciate nel territorio regionale, le opere personali e quelle degli artisti che più sentirono la sua influenza e che lavorarono qui per tutto il Cinquecento.

  • Sei nuove aree iscritte nel Registro nazionale dei paesaggi rurali storici: sono in Molise, Toscana, Umbria, Veneto e a Pantelleria

    Sono sei le nuove aree italiane che l'Osservatorio Nazionale del Paesaggio Rurale ha iscritto nel Registro nazionale dei paesaggi rurali storici. Ad oggi quelli inclusi sono dieci paesaggi e due pratiche agricole, distribuiti dal nord all'estremo sud della penisola, con una crescita che ha visto raddoppiare il loro numero nel corso dell'ultimo anno.

  • SPOLETO | Giornate del Patrimonio Unesco dell'Umbria: da 20 Paesi 60 tour operator specializzati per le Città d'Arte

    L’edizione 2017 delle Giornate del Patrimonio Unesco dell'Umbria portano nella regione 60 tour operator di tutto il mondo, specializzati per le Città d'Arte, per assaporarne tutta la bellezza e il piacere, oltre che per conoscere di persona le strutture ricettive del territorio e la vasta offerta turistica, a partire dai luoghi della regione iscritti nella Heritage List Unesco.

  • Terremoto: brusco stop del turismo rurale in Centro Italia (-35 milioni di fatturato) ma strutture ok nel 95% dei casi

     

    Agriturismi vitali per le aree interne della dorsale appenninica, valgono oltre 170 milioni di euro e presidiano il territorio. Serve una grande campagna di promozione per scongiurarne l'abbandono dopo il vistoso calo di presenze dovuto al terremoto in Centro Italia: l'appello è dell'assemblea nazionale di Turismo Verde, l'associazione agrituristica della Cia - Agricoltori Italiani tenutasi a Spoleto.

  • UMBRIA | La Fao riconosce la Fascia olivata Assisi-Spoleto nuovo sito del Sistema di Patrimonio agricolo di rilevanza mondiale

    La Fao ha riconosciuto la Fascia olivata Assisi-Spoleto nuovo sito del Sistema di Patrimonio agricolo di rilevanza mondiale (Globally Important Agricultural Heritage Systems). Questa straordinaria fascia di Umbria diventa così ufficialmente il primo sito in Italia ad aver ottenuto l’iscrizione al prestigioso Programma di rilevanza mondiale Giahs.

  • UMBRIA | La Spoleto-Norcia non c’è più, ma c’è ancora: tributo alla meravigliosa e suggestiva ex ferrovia tutto in mobilità

    La Spoleto-Norcia non c’è più, ma c’è ancora. Così nel cinquantesimo anniversario della chiusura della linea ferroviaria della Spoleto-Norcia (avvenuta il 31 luglio 1968 alle 19,40) si svolgerà, nell'ex fermata ferroviaria restaurata di Sant'Anatolia-Scheggino, un memoir che narra di quella ferrovia di montagna italiana, di quel piccolo e delizioso lembo d'Italia nell'Umbria che vuole rinascere: la Valnerina. Un memoir rappresenta la necessità e quasi l'urgenza di far rivivere dentro di sé quell'antico tracciato che per fortuna vive oggi come greenway.

  • UMBRIA | Le mostre di Lightquake 2017 nella Rocca Albornoz di Spoleto e nel Palazzo Ducale di Gubbio

    Il progetto Lightquake 2017 per illuminare due splendide città dell’Umbria, Spoleto e Gubbio, con installazioni luminose e opere interattive. Sono quindici gli artisti che esplorano la poetica della Black Light Art e della Light Art attraverso mostre in due splendide città del cuore d’Italia che offrono al visitatore un’esperienza di notevole qualità percettiva, che permette di instaurare attraverso la luce e l’arte una relazione suggestiva e inusuale con le due città.

  • UMBRIA | Nel nome di Felice Gimondi la sesta edizione della Spoleto-Norcia in mtb, lungo il tracciato della ferrovia dismessa

    “Il tracciato della Vecchia Ferrovia deve essere considerato come il mare di questo territorio, un asset fondamentale, grazie al quale valorizzare tutte le eccellenze delle zone coinvolte, non solo pensando al ciclismo, ma anche ad altri sport come equitazione, podismo e rafting”: con questa premessa, che la dice lunga sull’idea di valorizzazione, domenica 1° settembre 2019 si svolge la sesta edizione della Spoleto-Norcia in mtb, lungo il tracciato della ferrovia dismessa dell'Umbria.

  • Umbria, la fascia olivata da Assisi a Spoleto è paesaggio storico: è la prima tappa per il riconoscimento Fao ed Unesco

    E’ un riconoscimento fondamentale, ma anche la prima tappa di un percorso che porterà il cuore verde dell’Umbria al riconoscimento di patrimonio culturale. Al ministero delle Politiche agricole, forestali e alimentari si sono svolte le audizioni per la designazione dei paesaggi rurali storici. La candidatura della fascia olivata che va da Assisi a Spoleto coprendo 9mila ettari di collina umbra mette insieme sei comuni è stata sostenuta dai sindaci di Assisi, Spello, Foligno, Trevi, Campello sul Clitunno e Spoleto.

  • Umbria: a Scheggino frammenti preziosi di San Salvatore in Campi, gioiello della Valnerina martoriato dal terremoto

    Giovanni Bosi, Scheggino / Umbria

    Provoca davvero un tuffo al cuore guardare quei frammenti, comunque preziosi e straordinari, provenienti dalla chiesa romanica di San Salvatore a Campi, uno dei gioielli della Valnerina gravemente danneggiato dal sisma del 30 ottobre 2016. Decorazioni pittoriche ed elementi lapidei sono in mostra nello Spazio Arte Valcasana di Scheggino, in Umbria, nel contesto della mostra “Capolavori del Trecento” in corso fino al 4 novembre. Un’altra tappa da non mancare in questa splendida rassegna di capolavori provenienti dai luoghi martoriati dal terremoto.

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...