Lazio - Turismo Italia News

  • MOBILITA' | Ciclovia tirrenica: sottoscritto l'accordo per il progetto tra Ministero e Regioni Liguria, Toscana e Lazio

    Disco verde al progetto di fattibilità tecnico-economica del percorso ciclabile che unirà Ventimiglia con Roma grazie al protocollo d’intesa tra ministero delle Infrastrutture e dei trasporti, Regione Toscana, Regione Lazio e Regione Liguria. L'accordo porta in dote un finanziamento di oltre 16 milioni e mezzo di euro da parte del ministero per procedere con la progettazione.

  • Nel fastoso Palazzo Chigi di Ariccia accompagnati dai fantasmi che un tempo lo abitarono

    Giovanni Bosi, Ariccia / Lazio

    Che sensazione dà l'essere accompagnati attraverso il fastoso Palazzo dai fantasmi che un tempo lo abitarono? La visita di palazzo Chigi, ad Ariccia, tra il lago di Albano e il lago di Nemi, nel Lazio, riserva l’esperienza unica del viaggio nel tempo, in luogo pensato dal grande Gianlorenzo Bernini e impreziosito da artisti barocchi. E i fantasmi qui ci sono. Eccome…

  • Nella Sabina la tradizione dell’olio extravergine tra storia, gusto e arte: borghi, ulivi millenari e un imprevedibile museo

    Giovanni Bosi, Rieti

    A ben guardare l’olio è per l’uomo un compagno di vita da millenni. Tra storia e gusto, l’oro verde della terra è un elemento irrinunciabile, a partire dagli ulivi che dominano il paesaggio e lo rendono unico. Come nella Sabina laziale, dove si prosegue una coltivazione che si perde nella notte dei tempi e dove è nata la prima Dop italiana. Oggi la valorizzazione del territorio non può dunque essere disgiunta dalla promozione di quell’Extravergine che consente di scoprire lungo la sua Strada borghi e luoghi di eccellenza.

  • Nella Viterbo Sotterranea per scoprire il cuore più antico del capoluogo della Tuscia

    Inedita e affascinante si svela nei nuovi percorsi sotterranei recentemente aperti al pubblico nel capoluogo della Tuscia e situati nel suo cuore più antico. In agosto la Viterbo etrusca apre le porte delle sue vie sotterranee, che si snodano lungo una vera e propria città parallela. La porta d'ingresso alla Viterbo Sotterranea è presso il punto d'incontro turistico "Tesori di Etruria", che ha preparato tante novità per quanti vogliono godere delle attrattive della città laziale.

  • Non solo Amatriciana, ecco ricette salva-tipicità: dalle Lenticchie di Castelluccio a Ciauscolo e Pecorino è sos per i prodotti terremotati

    Dai cavatelli con Lenticchie di Castelluccio e patata rossa di Colfiorito alla crema di Pecorino amatriciano, fino alla zuppa di roveja con ciauscolo croccante ecco le ricette per salvare i prodotti terremotati e offrire sbocchi di mercato per rilanciare l'economia e il turismo nelle aree colpite dal sisma. L'iniziativa è della Coldiretti #nonsolomatriciana con venti agrichef di Campagna Amica giunti nelle Marche da tutta Italia.

  • NORVEGIA | “In the light of Italy”: i colori e i paesaggi italiani che hanno ispirato l’arte nordica al museo d'Arte di Lillehammer

    (TurismoItaliaNews) Si inaugura il 4 marzo al museo d'Arte di Lillehammer, in Norvegia, la mostra “In the light of Italy: una comunità artistica danese norvegese, 1879-1886”. L’esposizione racconta la storia di un gruppo di artisti danesi e norvegesi che inseguirono il loro sogno d’Italia ritirandosi nelle piccole città di Sora (nel basso Lazio) e Civita d’Antino (Abruzzo).

  • Nuovi percorsi museologici del Museo delle Navi Romane, a Nemi si valorizzano i contenuti (e pure i contenitori…)

    “Nuovi percorsi museologici”, è questo il progetto che si inaugura al Museo delle Navi Romane di Nemi, in provincia di Roma. Il progetto si pone all’interno di una precisa linea del Polo Museale del Lazio e della direttrice Edith Gabrielli, volta sinteticamente a valorizzare non soltanto i contenuti, ma anche i contenitori…

  • Per la salvaguardia dell'orso marsicano nel Parco nazionale d'Abruzzo Lazio e Molise i nuovi paletti della Regione

    Per lo Yoghi marsicano arrivano i nuovi “paletti” della Regione Abruzzo, che ha approvato i confini dell'area contigua del Parco nazionale d'Abruzzo Lazio, e Molise per la salvagurdia dell'orso bruno. Per Legambiente è “un passo importante  per la tutela e l'espansione dell'orso e delle altre specie che vivono nel parco”. E c’è anche la nuova attività di volontariato a favore dell’orso bruno marsicano al Parco nazionale.

  • Quel “petrolio verde” è il volàno dell'economia locale: a Vetralla in primo piano l'Olio Extravergine di Oliva Dop della Tuscia

    A Vetralla si è chiuso con un lunsinghiero successo l'evento “Si...V'Olio”: Partecipazione, interesse e prospettive hanno caratterizzato una manifestazione che si è imposta come momento di riflessione per una produzione che rappresenta il volàno dell'economia locale. In primo piano l'Olio Extravergine di Oliva Dop della Tuscia.

  • ROMA | All’Enit presentato il Progetto Sis.T.In.A per un turismo innovativo nell’alto Mediterraneo

    (TurismoItaliaNews) Si chiama Progetto Sis.T.In.A, acronimo di Sistema per il Turismo Innovativo dell’Alto Mediterraneo, il programma che intende destagionalizzare i flussi turistici in arrivo e aumentare la permanenza nei territori, attraverso la diversificazione integrata dell’offerta e la promozione innovativa. La presentazione si è tenuta a Roma nella sede di Enit – Agenzia Nazionale per il Turismo. “Programmi e progetti integrati. È questa la novità assoluta di questo progetto che rappresenta il primo gradino di una collaborazione che ci deve portare lontani. La commercializzazione è assicurata da una piattaforma capace di dare ottimi risultati, ma a patto che gli operatori sappiano approfittare delle opportunità che vengono loro offerte” ha chiarito il senatore Massimo Mallegni, assessore ai Beni culturali e turismo del Comune di Pietrasanta.

    Il progetto si inserisce nell’ambito del Programma Europeo Marittimo 2014-2020 che sostiene le attività di Italia e Francia, con l’obiettivo di contribuire a lungo termine a rafforzare la cooperazione transfrontaliera tra le regioni partecipanti che, per quanto concerne il nostro Paese, interessa la Sardegna, la Toscana e la Liguria. “Tutto ciò, continua Mallegni, potrà avvenire soltanto se ci sarà un sostegno e un coordinamento da parte delle Regioni e dell’Enit, l’unico ente deputato alla promozione turistica nazionale. Il progetto ha preso avvio nel 2015 ed ora è pronto per essere lanciato. Quando ci siamo incontrati per la prima volta, il nostro obiettivo non era quello di presentare destinazioni, sia pure affermate, ognuna con le proprie specificità, ma quella di dar vita ad un sogno, consapevoli tuttavia, che potesse esserci anche un brutto risveglio, rappresentato dalla disorganizzazione e dalla precarietà. Per questo abbiamo voluto dar sostanza ad un progetto che eliminasse ogni inconveniente, mettendo il turista nella migliore condizione di girare, poter andare ovunque lo desiderasse, approfittando di una piattaforma e di un portale di prenotazione. Occorreva in sostanza eliminare ogni ostacolo che potesse impedire di realizzare un progetto aperto e diversificato”.

    I partner del progetto sono gli enti e i territori interessati in vario modo al Programma Italia-Francia Marittima 2014-2020, vale a dire Blue Hub - Azienda Speciale Camera di Commercio Riviere di Liguria, Comune di Pietrasanta, Aspal - Agenzia Sarda per le Politiche Attive del Lavoro, Camera di Commercio di Bastia e Alta Corsica, Rete d’Imprese Turistiche dell’Alto Tirreno, Gip Fipan – Groupement d’Intérêt Public pour la formation et l'insertion professionnelle de l’Académie de Nice. Capofila del progetto è Blue Hub il cui rappresentante, Ilario Agata, intervenuto in sostituzione del presidente Cristina Pagni, ha sottolineato la necessità di capire che “per promuovere i territori occorre superare quella innata idiosincrasia che rende difficile superare i confini, quando per il turista questo rappresenta il modo più naturale per visitare i territori. Questa esperienza, che deve durare nel tempo, sia pure attraverso la realizzazione di diverse attività che si stanno portando a termine, deve veramente far capire che stare insieme è un valore aggiunto, anche fra enti e realtà diverse, e che l’unione deve fare da volano per la promozione dei nostri territori”.

    Il Progetto Sis.T.In.A. è attualmente impegnato nella costituzione di una rete unica transfrontaliera attraverso: la costruzione di un catalogo di pacchetti turistici transfrontalieri specializzati sulle linee di prodotto diporto, bike, enogastronomia e wellbeing; la stipula di accordi di promo-commercializzazione con Tour Operator; il lancio di un sito web di promozione turistica; la realizzazione di video promozionali dei territori protagonisti; l’organizzazione di eventi di presentazione al di fuori dell’area di progetto, e di workshop locali nei territori coinvolti nel Progetto. Tra i promotori del progetto figura anche un partner privato rappresentato dalla Rete d’Imprese Turistiche dell’Alto Tirreno con sede a La Spezia, composta da circa 400 operatori economici del settore turistico, in rappresentanza del quale è intervenuta Antonella Simone secondo cui “la possibilità di operare insieme ad altri territori, come la Costa Azzurra, la Corsica, la Sardegna e la Toscana, che hanno in comune con La Spezia non solo il mare e la costa, ma anche la natura, la cultura e la storia, ognuno nella loro specificità, non fa che rafforzare il nostro progetto di cooperazione tra operatori turistici per il raggiungimento dei fini che l’iniziativa si propone”.

    A fare gli onori di casa è intervenuto il direttore dell’Enit, Giovanni Bastianelli, il quale ha voluto rimarcare il concetto del coordinamento che non si supera con il cambiamento delle norme: “Non si può scindere, ha sostenuto, il momento della promozione da quello dell’accoglienza che è poi quello più importante. Quando un turista visita un territorio, si porta con sé un’esperienza, una emozione e la voglia di raccontarlo e in questo momento l’Italia è fortunata perché ciò che conta per il turista non è la destinazione, ma come questa deve essere vissuta. Sta poi a noi incrociare le esigenze e far vivere al turista le emozioni di cui va in cerca”.

    Nel portare i saluti di Caterina Cittadino, capo Dipartimento turismo Mipaaft - e di Francesco Palumbo, direttore di Toscana Promozione Turistica - impossibilitati a partecipare per improvvisi impegni istituzionali, il presidente di SL&A Turismo e Territorio Stefano Landi ha ricordato come il Mediterraneo rappresenti per il progetto Sis.T.In.A. una marca-ombrello, tanto più efficace ed innovativa quanto più vista da lontano, dai bacini turistici extraeuropei. Per questo è necessario non solo comunicare la macro-destinazione, quanto soprattutto renderla raggiungibile sui social media, nel portale/catalogo online, ed in prospettiva anche mediante dispositivi di acquisto in rete.

  • ROMA | Il Wte Unesco arriva nella Capitale dal 26 al 28 settembre 2019 grazie alla collaborazione con la Regione Lazio

    Approda a Roma il Wte Unesco, Salone mondiale dei siti e città patrimonio mondiale Unesco: da giovedì 26 a sabato 28 settembre sarà ospitato nella prestigiosa sede di Palazzo Venezia. Tra le novità della prossima edizione l'apertura dal giovedì al sabato anziché dal venerdì alla domenica e l'ampliamento del programma convegnistico, con incontri a tema aperti a tutti. Il direttore del Wte, Marco Citerbo: "La volontà è quella di rafforzare il brand Unesco e la sua attrattività per il nostro Paese".

  • Roma, Madonna di San Luca in Santa Maria del Popolo: il capolavoro medievale è di Filippo Rusuti, nuova atttribuzione

    E’ opera di Filippo Rusuti, uno dei protagonisti della pittura a Roma negli ultimi decenni del Duecento, la notissima icona “Madonna con il Bambino” conservata nella Chiesa di Santa Maria del Popolo, nella Capitale. Il restauro condotto sull’icona, - una delle più antiche, preziose e venerate oggi esistenti – ha consentito la nuova attribuzione. Il capolavoro medievale rimarrà visibile nella Sala della Biblioteca del Museo Nazionale di Castel Sant’angelo fino al 18 novembre.

  • Santa Maria in Castello di Tarquinia: la (ex) chiesa romanica tra architettura, storia e cineturismo

    Giuseppe Botti, Tarquinia / Lazio

    E’ sconsacrata da quasi seicento anni, ma è comunque un simbolo: di fede, di architettura, di storia. E come sempre accade in questi casi, non mancano misteri e leggende. Compresa quella secondo cui il castello nel quale sorge avrebbe ospitato Matilde di Canossa. Siamo a Tarquinia, in provincia di Viterbo: la chiesa di Santa Maria in Castello è spettacolare e non a caso è legata ora anche al cineturismo…

  • Segreti e simboli del Sacro Bosco di Bomarzo: alla scoperta della Villa delle Meraviglie con lo storico dell'arte Antonio Rocca

    Il luogo è rimasto un enigma per secoli, finché recentemente le ricerche condotte dallo storico dell'arte Antonio Rocca, non hanno svelato i significati simbolici ed ermetici di questo giardino. Per chi desidera saperne di più scoprendo (o riscoprendo) al contempo la Villa delle Meraviglie - un'opera unica al mondo chiamata anche Sacro Bosco, spesso definito Parco dei Mostri - a Bomarzo, borgo del Lazio alle falde del Monte Cimino c'è l'opportunità di visitarla proprio con Antonio Rocca.

  • Sgombro al profumo di arancio con fagioli del Purgatorio di Gradoli e extravergine della Tuscia Dop

    Una ricetta semplice e gustosa, così come semplici e gustosi sono gli ingredienti che Laura Bosi Celletti propone da Casa Spineto di combinare in una ricetta che è un omaggio alla Tuscia viterbese. Quella terra che è legata alla storia degli Etruschi, ricca di tradizioni che tramandano di generazione in generazione i valori del buon vivere. Ecco allora due ingredienti da provare e da apprezzare: l’olio extravergine della Tuscia Dop e i fagioli del Purgatorio di Gradoli.

  • Slow life con l’Extravergine d'oliva Dop della Tuscia: Vetralla vuol essere motore propulsore e capofila della qualità

    Giovanni Bosi, Vetralla / Lazio

    Motore propulsore e capofila per la promozione dell’olio extravergine d'oliva Dop della Tuscia. Nella folta pattuglia di comuni ricomprensi nella zona di produzione, Vetralla punta a trainare l’economia locale a partire dall’eccellenza del territorio coniugata con turismo, enogastronomia, artigianato e valorizzazione di una slow life di qualità. Con un’alleanza a tutto tondo – amministrazione comunale, produttori, associazioni di categoria e operatori dei settori coinvolti – a Vetralla sono decisi a giocarsi la sfida a tutto tondo.

  • SOLIDARIETA' | Giapponesi all'Amatriciana Day di Tokyo per donare fondi in favore dei terremotati di Amatrice

    Oltre 15.000 euro sono stati raccolti a favore dei terremotati di Amatrice nell’Amatriciana Day realizzata a novembre a Tokyo, nell’ambito della Settimana della cucina italiana in Giappone. L’iniziativa, promossa da un gruppo di giornalisti e chef giapponesi di cucina italiana, è stata patrocinata e sostenuta dall’Ambasciata d’Italia.

  • Sul lago di Bolsena tra miti, leggende e tradizione si riscopre la vocazione a pesca e turismo: il Flag diventa la bandiera di Marta

    Giovanni Bosi, Marta / Lago di Bolsena

    Vocazione fa rima con tradizione a Marta, sul lago di Bolsena. Ma tradizione e vocazione oggi più che mai sono un valore aggiunto nell’economia di un piccolo centro e dunque un’opportunità di crescita. Così, a partire dalla pesca lacustre, si vuol mettere a regime un progetto di valorizzazione che – ovviamente – non può prescindere dal turismo. Siamo in provincia di Viterbo.

  • Sulla Via di Francesco: dalla scabra rupe del santuario della Verna fino a Piazza San Pietro attraverso Toscana, Umbria e Lazio

    Una vacanza indimenticabile attraverso le “vie” e i “luoghi” di San Francesco. Quella che ha curato Fabrizio Ardito e che è uscita con i loghi di Touring Club Italiano, Regione Umbria e Sviluppumbria, “La Via di Francesco” è una guida-taccuino per il viaggio che offre spunti e indicazioni utili per quanti desiderano avventurarsi in questo itinerario che si snoda attraverso l’Italia centrale.

  • Tagliatelle fatte in casa al sugo con Fagioli del Purgatorio di Gradoli e Olio extravergine della Tuscia Dop

    Cosa c'è di meglio delle tagliatelle fatte in casa, secondo la tradizione della sfoglia tirata a mano, con la giusta ruvidezza e spessore? Un primo piatto che nelle case si trova in genere la domenica, ma che sempre più locali propongono nei loro menù. Per chi ama le buone abitudini direttamente a casa propria, ecco allora una ricetta pensata per la semplicità e con ingredienti di qualità: Tagliatelle fatte in casa al sugo con Fagioli del Purgatorio di Gradoli e Olio extravergine della Tuscia Dop.

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...