Transumanza - Turismo Italia News

  • È il Molise la meta top del 2020: il New York Times inserisce la regione tra i luoghi più belli da visitare nel mondo

    “Mai sentito parlare di Molise? Non essere imbarazzato. Perfino molti italiani non sono stati in questa regione dell'Italia centro-meridionale. Ma quelli che compiono il viaggio hanno scoperto una delle zone più spettacolari del paese…”: così il New York Times inserisce il Molise al 37° posto dei 52 luoghi top da visitare nel 2020, invitando i visitatori di tutto il mondo ad esplorare il suo territorio.

  • L’antico rito della transumanza rivive a Passo Resia

    Fino al 24 settembre 2011 al Passo Resia, in Alta Val Venosta (Alto Adige) appuntamenti per festeggiare il ritorno del bestiame dall’alpeggio. Si può assistere e partecipare alla lavorazione del formaggio, degustazioni di prodotti tipici, mercatini dei contadini. I rientri, trasformati sempre in momenti di festa. La mappa dei "rientri" tutta da scoprire…

  • La Transumanza da Puglia a Molise patrimonio italiano: iscritta nel Registro dei Paesaggi rurali e delle Pratiche agricole

    La Transumanza dalla Puglia al Molise approda nel Registro nazionale dei Paesaggi rurali, delle Pratiche agricole e Conoscenze territoriali. La spinta crescente verso la standardizzazione dei processi produttivi e la crescente attenzione verso aspetti più legati a produttività e quantità che alla qualità ed alla sostenibilità delle produzioni, comportano una minaccia fondamentale il cui effetto sarà causa dello spopolamento totale delle aree interne e delle zone rurali dell’Appennino meridionale. Ecco perché è una tradizione da tutelare e conservare.

  • La Transumanza è Patrimonio culturale immateriale dell'Unesco: “riconoscimento per la tradizione rurale italiana”

    Rappresenta la migrazione stagionale di greggi, mandrie e pastori che, insieme a cani e cavalli, si spostano in differenti zone climatiche, percorrendo le vie semi-naturali dei tratturi. Questa pratica tradizionale che è anche attività economica sostenibile caratterizzata da un rapporto peculiare tra uomo e natura, praticata nel centro e sud Italia, è stata iscritta all'unanimità nella Lista Rappresentativa del Patrimonio culturale immateriale dell'Unesco dai 24 Stati membri del Comitato intergovernativo, riuniti a Bogotà, in Colombia.

  • Tra antico e moderno: due ponti della Croazia parlano di storia, tradizioni e tecnologie avanzate

    Eugenio Serlupini, Dubrovnik / Croazia

    Quanta storia raccontano le strade? Quelle dei territori che attraversano, dei personaggi che le hanno voluto, dei luoghi che collegano. Ma anche delle strutture che si sono rese necessarie per bypassare gli ostacoli sul terreno, come ad esempio i ponti. In Croazia ce ne sono di antichissimi, ma anche di moderni e tecnologicamente avanzati, a dimostrazione di come l’ingegno umano sa trovare soluzioni sempre più arditi. E dove c’è un ponte, spesso c’è anche un fiume. In questo caso quello che sarebbe nientemeno che il più corto del mondo: appena 30 metri.

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...