birra - Turismo Italia News

  • Alta Quota, birra artigianale ad alto contenuto di entusiasmo: a Cittareale l'idea imprenditoriale che punta sul territorio

    Giovanni Bosi, Cittareale / Rieti

    Passione per il gusto e amore per il territorio. Sono questi, a ben guardare, i sentimenti alla base di un progetto imprenditoriale che ha preso le mosse nella Sabina e che oggi è apprezzato in tutta Italia. Nella terra che ha dato i natali all'imperatore romano Tito Flavio Vespasiano, a Cittareale, in provincia di Rieti, il birrificio artigianale Alta Quota è ormai una realtà consolidata grazie anche alla riscoperta di ingredienti tradizionali di qualità. Come il farro.

  • Bamberga, un patrimonio di arte medievale con la magia del passato sospeso in aria

    Eugenio Serlupini, Bamberga / Germania

    Gli amanti di architettura ed urbanistica medievale trovano qui la loro città ideale. Ma più in generale il visitatore attento trova una "palestra" in cui cimentarsi nella ricerca di simboli, decorazioni e indizi del passato che si può rilevare interessante. Prima di fiondarsi in una birreria storica o in un bar alla ricerca nientemeno che del gelato artigianale della tradizione veneta... Benvenuti a Bamberga, Baviera.

  • Birra, cultura e sostenibilità alla Manufacture Urbaine di Charleroi, in Belgio: un’esperienza di grande gusto

    Angelo Benedetti, Charleroi / Belgio

    Charleroi si rivela una meta assolutamente da non perdere. Non solo perché in questi ultimi anni ha conosciuto un rinascimento urbanistico che ha consentito la riqualificazione di ampie zone di questa città della Vallonia, come il lungofiume sul Sambre, ma anche per alcune attività che qualificano ulteriormente quella che è una grande tradizione belga: la produzione della birra, inserita nel patrimonio culturale immateriale dall’Unesco. Siamo a visitare la Manufacture Urbaine, facendoci coinvolgere nelle sue bontà…

  • Birre artigianali trentine, musica, sole e neve: i rifugi della Val di Peio in fermento per SnowAle

    Edoardo Betti

    Una degustazione dei prodotti di tre birrifici artigianali locali, abbinati a piatti tipici del territorio. Tre dei rifugi della Skiarea Pejo3000 ospiteranno il 3 marzo SnowAle: un'occasione per unire la scoperta delle eccellenze enogastronomiche con i meravigliosi scenari del Parco Nazionale dello Stelvio.

  • CONSUMI | E' boom delle birre artigianali Made in Italy: acquisti crescono del 6%, l'analisi di Coldiretti

    (TurismoItaliaNews) Con un balzo record del 6% sono stati gli acquisti di birra a far registrare il maggiore incremento nella spesa degli italiani in bevande alcoliche nel 2015, anche per effetto della nuova offerta di birre artigianali Made in Italy che stano rivoluzionando il mercato. E’ quanto emerge da un'analisi di Coldiretti sulla base dei dati Ismea divulgato in occasione di “Beer Attraction”, l'appuntamento dedicato a specialità birrarie, birre artigianali, tecnologie, attrezzature e materie prime aperto alla Fiera di Rimini. Accanto alla possibile nascita del nuovo colosso che produrrà un terzo dei boccali bevuti ogni giorno nel mondo grazie all'accordo fra la SabMiller e Inbev che farà volar in Giappone il marchio nazionale storico Peroni, si assiste in Italia al boom dei microbirrifici artigianali che dieci anni fa erano poco più di una trentina ed ora sono circa un migliaio per una produzione stimata in 45 milioni di litri.

    La nuova produzione artigianale Made in Italy – spiega Coldiretti - è molto diversificata con numerosi esempi di innovazione, dalla birra aromatizzata alla canapa a quella pugliese al carciofo di colore giallo paglierino ma c’è anche quella alle visciole, al radicchio rosso tardivo Igp o al riso. Numerose sono le iniziative progettuali agricole che si basano sull’impiego dell’orzo aziendale in un contesto produttivo a ciclo chiuso garantito dallo stesso agricoltore. Un'offerta appetibile per gli oltre 30 milioni di appassionati consumatori di birra presenti in Italia per un consumo procapite annuo di 29 litri, con ampie possibilità di crescita rispetto a Paesi come la Repubblica Ceca con 144 litri pro capite, l'Austria 107,8, la Germania 105, l'Irlanda 85,6, il Lussemburgo 85 o la Spagna 82.

    La birra italiana vola anche all’estero con le esportazioni che - precisa la Coldiretti - sono praticamente triplicate negli ultimi dieci anni, dalla Gran Bretagna alla Germania. Oltre a contribuire all’economia la birra artigianale rappresenta anche una forte spinta all’occupazione soprattutto tra gli under 35 che sono i piu’ attivi nel settore con profonde innovazioni che - sottolinea la Coldiretti - vanno dalla certificazione dell’origine a chilometri zero al legame diretto con le aziende agricole ma anche la produzione di specialità altamente distintive o forme distributive innovative come i brewpub o i mercati degli agricoltori di Campagna Amica. A sostenere la produzione italiana di birra - conclude la Coldiretti - ci sono le coltivazioni nazionale di orzo con una produzione di circa 860.000 tonnellate di orzo nel 2014 su una superficie complessiva investita di circa 226.000 ettari. Per quanto concerne la produzione di birra, la filiera cerealicola unitamente al ministero delle Politiche agricole ipotizzano un impegno annuo di granella di orzo pari a circa 90.000 tonnellate.

     

    Prosit! Il mondo delle birre artigianali italiane è un vero e proprio universo di qualità

     

     

     

  • Cresce la filiera del Trasimeno, nasce Birra Annibale promossa dall’Associazione Lake con il Bollino di Provenienza

    Nasce “Annibale”, la nuova birra artigianale del Trasimeno promossa dall’Associazione Lake e distribuita da Giardini Spa. Annibale è una birra colore oro tendente al rosso che privilegia i prodotti del territorio come il miele del Lago. E naturalmente non manca il bollino di provenienza...

  • In Mente Felicitas, In Corpore Salus: San Biagio, in mezzo all'Appennino umbro un'esperienza di benessere

    Sensazioni, emozioni, profumi, gusto. Un’esperienza di depurazione, rigenerazione e rilassamento, unica e personalizzata. Sono le antiche ricette erboristiche monastiche l’autentico valore aggiunto del Monastero di San Biagio, immerso nel Parco del Monte Subasio, in Umbria, a 750 metri d’altitudine. Qui una quindicina di anni fa è nata la prima birra d’ispirazione monastica, in una cornice che – secondo una naturale evoluzione- è diventata anche un centro antistress oltre che un resort in cui il vero lusso è quello di riuscire a staccare la spina dopo aver trovato il luogo ideale.

  • Leopoli capitale della cultura, dei festival e del caffè: tre mesi di eventi, dal Jazz al Festival della birra

    La capitale della Galicia è un vero museo a cielo aperto che ha saputo salvaguardare e mantenere intatta la sua architettura e il suo antico fascino. Leopoli nel periodo primaverile ed estivo diventa anche la capitale della cultura e dei festival, come il Leopolis-Jazz Fest, festival internazionale open–air. E poi ci sono le sue proverbiali caffetterie...

  • MARCHE | Apecchio esplora nuove rotte del turismo esperienziale con alogastronomia & tartufo: connubio per il Grand Tour

    Decisamente vincente la “collezione” primavera-estate del turismo italiano che, nell’anno dei Borghi istituito dal Mibact, registra un +74% di presenze nelle aree rurali (fonte Airbnb). Piace il Belpaese delle esperienze autentiche e il Grand Tour delle Marche, varato da Tipicità ed Anci Marche, lancia per l’inizio dell’autunno un binomio del gusto inedito ed esplosivo. Dal 29 settembre al 1° ottobre, Apecchio propone la Mostra Mercato del Tartufo ed il Festival dell’Alogastronomia.

  • Nelle Isole Svalbard un Oktoberfest alternativo: la festa della birra più a nord del mondo tra aurore boreali e cani da slitta

    Sono il regno dell'orso polare e di fatto anche una Destinazione Sostenibile, marchio di qualità dato alle località che lavorano in modo sistematico per ridurre l'impatto negativo del turismo. Nell’immaginario collettivo sono un luogo assolutamente da visitare: fauna unica, natura artica e antiche città minerarie si trovano tutti alle isole, che hanno una bellezza austera e inquietante che è tutta loro. Ora c’è un pretesto in più: la Festa della birra piú a nord del mondo tra aurore boreali e cani da slitta. Dove? Alle Isole Svalbard.

  • Piemonte, Saluzzo inaugura un calendario di eventi a partire dalle produzioni tipiche del territorio

    Amanti dell’arte e dell'architettura? Appassionati di storia? Oppure interessati alla tradizione enogastronomica e alle bellezze naturalistiche? Saluzzo, uno dei borghi più belli e suggestivi d’Italia in provincia di Cuneo, dominato dal Monviso e stretto tra le Alpi e la campagna, inaugura un calendario di appuntamenti che, a partire dalle produzioni tipiche del territorio, lo proiettano verso il futuro.

  • Prosit! Il mondo delle birre artigianali italiane è un vero e proprio universo di qualità

    Angelo Benedetti, Grazzano Visconti / Piacenza

    Regione che vai, birra che trovi. Anzi, il tradizionale adagio popolare opportunamente rivisto per l’argomento, può diventare ancor più specifico: città che vai, birra che trovi. E sì, perché l’Italia si è scoperta una grande produttrice di birre artigianali che hanno ripreso vocazioni e storie più o meno antiche. E in molti casi non manca l’innovazione a caratterizzare fermentazioni e miscele grazie a passione e ricerca. Ecco allora un viaggio da nord a sud per scoprire alcuni dei tantissimi birrifici di qualità in azione. Trentino, Emilia-Romagna, Umbria e Puglia sono le nostre tappe.

  • Scozia, esperienze gastronomiche nel Midlothian e negli Scottish Borders

    Bacche maturate al sole, pane appena sfornato, carni allevate localmente e cioccolato che si scioglie in bocca. Solo a parlarne arriva inevitabilmente l’acquolina in bocca. Questa vasta varietà di sapori deliziosi da gustare è quello che offrono il Midlothian e gli Scottish Borders. Ecco allora un itinerario di sette giorni in Scozia per scoprire non solo i sapori gastronomici, ma anche la birra artigianale e pranzi a base dei migliori ingredienti locali.

  • Tartufo & Alogastronomia: nel borgo medievale di Apecchio stimolante weekend nel cuore dell’Appennino pesarese

    Il tartufo insieme alla birra locale. Un connubio decisamente inconsueto, ma sicuramente esaltante. A proporlo dal 5 al 7 ottobre è Apecchio, il suggestivo centro dell’entroterra pesarese alle falde dell’Appennino umbro-marchigiano, in provincia di Pesaro-Urbino, per la 36.a Mostra mercato del tartufo e dei prodotti del bosco - Alogastronomia. Il Grand Tour delle Marche propone una gustosa esperienza a contatto con la natura.

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...