Chiesa - Turismo Italia News

  • Ai piedi del Monte Murano c’è la gemma artistica più preziosa: tra Barocco e Rococò ecco il tesoro di Serra San Quirico

    Eugenio Serlupini, Serra San Quirico / Marche

    E’ uno dei più perfetti e ben conservati interni tra Barocco e Rococò, una gemma preziosa del patrimonio artistico e culturale italiano che non ti aspetti di trovare quando arrivi a Serra San Quirico, in provincia di Ancona. Eppure la Chiesa di Santa Lucia è incastonata nel cuore di questo antico borgo medievale ai piedi del Monte Murano, nel Parco naturale regionale della Gola della Rossa e di Frasassi. Stucchi, decorazioni, altari lignei e un organo prezioso danno vita ad uno scenografico insieme che emoziona e addirittura commuove per la sua bellezza.

  • Architettura a San Marino: per Chiesa di Santa Maria dei Servi di Maria in Valdragone una moneta d’oro proof da 2 scudi

    La tiratura del conio è davvero esigua, a dimostrazione della ricercata preziosità della moneta, peraltro espressa nel valore di 2 scudi. E’ quella aurea che la Repubblica di San Marino ha voluto dedicare alla Chiesa di Santa Maria dei Servi di Maria in Valdragone. Non solo: dal Titano arriva anche il dittico ugualmente in oro, versione proof, da 20 e 50 euro per il 25° anniversario dell’ingresso di San Marino all’Onu.

  • Cultura, enogastronomia, paesaggi, tradizioni: fra Emilia e Romagna nasce un nuovo sistema turistico locale

     

    Sedici comuni coinvolti, dalla Romagna faentina al circondario imolese. E’ nato un nuovo sistema turistico locale fra pianura e collina, dislocati su due province fra Emilia e Romagna.

  • Ecco Sofia underground: un suggestivo percorso sotto alla Basilica porta due millenni indietro nella storia

    Giovanni Bosi, Sofia / Bulgaria

    C’è una Sofia underground preziosa e imprevedibile, emozionante e ricca di misteri ancora da svelare nella loro interezza. A metri di profondità c’è la storia di un luogo che ha molto in comune con tante città italiane, per essere stata allo stesso modo cornice di capitoli importanti dell’espansione dell’impero romano. Ma anche della spiritualità dei suoi abitanti. E inevitabilmente l’archeologia diventa un motivo in più per scoprire la capitale della Bulgaria sulle tracce dell’antica Serdica. Con non poche sorprese.

  • I misteri dell’antica Chiesa abbaziale di San Pietro in Valle: a Ferentillo un capolavoro dell’arte ancora tutto da studiare

    Giuseppe Botti, Ferentillo / Umbria

    Ancora tanti misteri da chiarire. Di certo la splendida Chiesa abbaziale di San Pietro in Valle, a Ferentillo, nel cuore della Valnerina, è quel che ti aspetti dall’Umbria: arte, misticismo, storia e storie, tasselli di un mosaico che racconta vicende millenarie. E adesso l’abbazia, dopo il devastante terremoto in centro-Italia, diventa l’opportunità di rilancio del territorio.

  • In Molise restaurata la Chiesa monumentale di Larino: sotto la veste settecentesca tornano in luce tracce di età angioina

    Non ha mancato di riservare sorprese la riapertura della monumentale Chiesa di San Francesco d'Assisi, nel centro storico di Larino, in provincia di Campobasso. Grazie alla ristrutturazione e al restauro resisi necessari anche per i danni subiti nel terremoto del 2002, nell’edificio sacro sono tornati alla luce due monofore e i resti di alcuni affreschi trecenteschi.

  • La sacra torre di Fuksas nella Valle Umbra: l'arte moderna della fede a Foligno

    Giovanni Bosi, Foligno / Umbria

    Con la sua mole imponente svetta sulla pianura. Non certo per un errore di dimensionamento, l'effetto voluto è proprio questo: creare un nuovo segno sul territorio, un ulteriore polo d'attrazione facendo leva sulla fede. E' l'evoluzione dell'architettura, quella che in passato ha consentito alle città - Foligno compresa - di dotarsi di splendidi edifici sacri, di cupole, campanili. E siccome ogni epoca dà il suo contributo, il terzo millennio dona alla Valle Umbra l'imponente chiesa di San Paolo progettata dall'architetto Massimiliano Fuksas e voluta dalla Conferenza Episcopale Italiana. Ora il libro “Sursum Corda!” ne svela ogni segreto progettuale.

  • Lungo la Via Francigena una chiesetta ricca di arte e misteri ancora da svelare: è quella di San Pietro (e San Paolo) a Vetralla

    Giovanni Bosi, Vetralla / Lazio

    Da Viterbo a Sutri, lungo la Via Francigena, c’è una tappa intermedia che merita di essere conosciuta: Vetralla. L’antico percorso nelle campagne della Tuscia, fondamentale nella storia della spiritualità, attraversa il borgo lambendo la piccola chiesa di San Pietro, che sorge accanto all’omonima porta e risalente al XII secolo, dove è custodita la pala della Madonna del Riscatto.

  • Marche: Santa Maria del Ponte del Piano, a Sassoferrato la chiesa monumentale si scopre con i Cavalieri Templari

    Giovanni Bosi, Sassoferrato / Ancona

    Già l’imponenza dell’edificio sacro annuncia dall’esterno che si è di fronte a un capolavoro di architettura e di arte. A Sassoferrato la monumentale chiesa di Santa Maria del Ponte del Piano, alle porte del centro storico della città marchigiana, è un’attrazione che stimola la curiosità e la voglia di saperne di più, soprattutto su quello che c’è al suo interno. E la visita non delude.

  • Narni Sotterranea: l’Inquisizione, i processi e… Misteri e suggestioni al di sotto della città medievale

    Giovanni Bosi, Narni / Umbria

    E’ proprio il caso di dirlo: quando la realtà supera la fantasia. E’ un vorticoso viaggio a ritroso nel tempo, con tanto di misteri, suggestioni, colpi di scena e straordinarie location quello che assicura la visita a Narni Sotterranea, nella cornice di grande richiamo nell’Umbria medievale. Nella cittadina che sovrasta il fiume Nera (che le valse l’interesse dell’antica Roma per la sua posizione strategica), resa immortale dal grande condottiero Erasmo il Gattamelata e portata alla ribalta mondiale dallo scrittore Walter Hooper con “Le cronache di Narnia”, nome latino della colonia romana, la visita non è un normale giro turistico, ma un’affascinante scoperta di storie che ancora oggi attendono di essere completamente svelate. Come quei processi nei sotterranei dell’Inquisizione…

  • Roma, Madonna di San Luca in Santa Maria del Popolo: il capolavoro medievale è di Filippo Rusuti, nuova atttribuzione

    E’ opera di Filippo Rusuti, uno dei protagonisti della pittura a Roma negli ultimi decenni del Duecento, la notissima icona “Madonna con il Bambino” conservata nella Chiesa di Santa Maria del Popolo, nella Capitale. Il restauro condotto sull’icona, - una delle più antiche, preziose e venerate oggi esistenti – ha consentito la nuova attribuzione. Il capolavoro medievale rimarrà visibile nella Sala della Biblioteca del Museo Nazionale di Castel Sant’angelo fino al 18 novembre.

  • SALENTO | Dopo due anni di restauri condotti dal Fai, riapre la chiesa dell'abbazia di Santa Maria di Cerrate

    Dopo oltre due anni di restauri condotti dal Fai, che hanno interessato l’edificio sacro, splendido esempio del Romanico pugliese, e soprattutto gli eccezionali affreschi risalenti al XII secolo, la chiesa dell'abbazia di Santa Maria di Cerrate, a Squinzano, torna al suo splendore e alla sua funzione originaria con una cerimonia solenne di riconsacrazione.

  • San Bevignate, a Perugia la chiesa dei Cavalieri Templari

    Alle porte di Perugia, lungo una delle principali vie di ingresso alla città, venne costruita, a metà ‘200, una imponente chiesa. E’ San Bevignate, la chiesa dei Cavalieri Templari, dedicata ad un "santo" leggendario il quale i perugini nutrivano una forte devozione. La chiesa, con un aspetto esterno simile ad una fortezza, possente e disadorna, conserva, seppur con lacune, uno dei pochi cicli di affreschi sull’epopea dei Monaci Cavalieri, conservati al mondo.

  • Santa Maria in Castello di Tarquinia: la (ex) chiesa romanica tra architettura, storia e cineturismo

    Giuseppe Botti, Tarquinia / Lazio

    E’ sconsacrata da quasi seicento anni, ma è comunque un simbolo: di fede, di architettura, di storia. E come sempre accade in questi casi, non mancano misteri e leggende. Compresa quella secondo cui il castello nel quale sorge avrebbe ospitato Matilde di Canossa. Siamo a Tarquinia, in provincia di Viterbo: la chiesa di Santa Maria in Castello è spettacolare e non a caso è legata ora anche al cineturismo…

  • Sentiero Francescano della Pace, tra Assisi e Gubbio c’è un baluardo della storia del Poverello: Valfabbrica

    Giovanni Bosi, Valfabbrica / Umbria

    Arrivano a piccoli gruppi o molto spesso anche da soli, perché questo è un Cammino votato alla riflessione interiore. A piedi oppure in mountain bike o a cavallo. Di certo con uno spirito improntato alla semplicità e al rispetto per la Natura. Sono i pellegrini che percorrono il Sentiero Francescano della Pace, l’itinerario che rievoca il cammino intrapreso da San Francesco per la prima volta nell’inverno tra il 1206 e 1207, quando fuggì dalla casa paterna e si rifugiò a Gubbio. Si attraversa un territorio che ancora oggi si presenta per gran parte così come il Poverello di Assisi ebbe modo di vederlo e c’è un luogo in particolare che è uno snodo irrinunciabile. Siamo a Valfabbrica, nel nord dell’Umbria.

  • TREVISO | Riapre la chiesa di San Teonisto, il restauro dell’edificio voluto fortemente da Luciano Benetton

    Il complesso intervento, iniziato alla fine del 2014 e affidato alla cura e alla creatività dell’architetto Tobia Scarpa nel solco del suo fertile sodalizio con il Gruppo Benetton, restituisce un’architettura rinnovata, ma capace di raccontare i segni del passato di luogo consacrato, poi gravemente danneggiato dai bombardamenti del 1944 e spogliato dei suoi arredi, e infine dimenticato. Con la chiesa di San Teonisto viene riconsegnata alla città un importante patrimonio storico per lo svolgimento di attività culturali.

  • Umbria, con i fondi delle guide turistiche italiane restaurata la Chiesa della “Madonna a cavallo” di Caso lesionata dal sisma

    E' anche grazie al contributo dei fondi raccolti dalle associazioni delle guide turistiche, oltre che all’impegno e alla volontà dell’amministrazione comunale di Sant’Anatolia di Narco e delle istituzioni regionali, che in Umbria è stato possibile restituire alla fruizione della Chiesa della “Madonna a cavallo” di Caso. Un gioiello artistico del XV secolo così denominato per il singolare affresco che ritrae l’apparizione prodigiosa, a un bambino di Caso, della Vergine a dorso di cavallo.

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...