Appennino - Turismo Italia News

  • “Capolavori del Trecento. Il cantiere di Giotto, Spoleto e l’Appennino”: in Umbria esposti 70 capolavori in 4 sedi

    Una settantina di dipinti a fondo oro su tavola, sculture lignee policrome e miniature, che raccontano la meraviglia ambientale dell’Appennino centrale e la civiltà storico-artistica, civile e socio-religiosa nell’Italia di primo Trecento. Nei comuni umbri di Trevi, Montefalco, Spoleto e Scheggino fino al prossimo 4 novembre si tiene la mostra “Capolavori del Trecento. Il cantiere di Giotto, Spoleto e l’Appennino”, curata da Vittoria Garibaldi, Alessandro Delpriori e Bernardino Sperandio.

  • A due passi da Firenze l'incanto della Via degli Dei: trekking tra natura, arte, storia e tradizioni del territorio

    Un percorso nel cuore dell'Appennino Tosco-Emiliano, che unisce Bologna e Firenze ricalcando l'antica Flaminia Militare da scoprire a piedi, in bici o a cavallo. La Via degli Dei è uno degli itinerari inseriti nell'Atlante digitale dei cammini d'Italia del Mibact. Una mappa che mette in rete e valorizza il patrimonio naturale, culturale, storico, artistico, religioso ed enogastronomico e che incentiva il turismo lento e sostenibile.

  • Almanacco Barbanera 2018, da 256 anni stile di vita in armonia con le stagioni e i ritmi del tempo naturale

    Un’edizione attesa e amata, un classico del buon vivere che accompagna da oltre due secoli e mezzo le nostre quotidianità, ne scandisce il tempo, i gesti, le saggezze. E’ l'Almanacco Barbanera 2018, al traguardo dei 256 anni. Tra buone pratiche e nuove sensibilità, giunge con novità tutte da scoprire. Con un occhio al mutare dei tempi, ma senza dimenticare il suo tradizionale augurio per "un anno di felicità".

  • Annifo, la ricostruzione delle tradizioni d’un tempo

    Angelo Benedetti, Annifo / Perugia

    Annifo è uno dei tanti centri montani di cui è costellata la montagna del Folignate, al confine tra Umbria e Marche. E’ una delle zone che venne martoriata dal devastante terremoto del 1997. Da allora di tempo ne è passato e la ricostruzione è praticamente agli sgoccioli. Adesso si guarda inevitabilmente al futuro e si riprendono le buone tradizioni. Come la festa giunta alla trentesima edizione “Sette giorni in montagna” con le lenticchie protagoniste: si comincia sabato 6 agosto 2011 per finire il giorno di ferragosto.

  • ARTE | “Da Poussin a Cézanne. Capolavori del disegno francese dalla collezione Prat”: mostra al Museo Correr di Venezia

    “Da Poussin a Cézanne. Capolavori del disegno francese dalla collezione Prat” è il titolo della mostra in cartellone dall’8 marzo al 4 giugno 2017 al Museo Correr di Venezia.

  • Balla coi lupi: l’inverno nella natura dei Parchi del Ducato, dell’Appennino Tosco-Emiliano e dei Cento Laghi

    L’esperienza di un tuffo della natura invernale into the wild. Tra Piacenza, Parma e Reggio Emilia, i parchi di Destinazione Turistica Emilia, sull’Appennino Tosco-Emiliano, offrono una miriade di opportunità per andare alla scoperta della flora e della fauna in uno dei momenti più affascinanti dell'anno, quando il bianco sostituisce il verde e l'aria frizzante permette di godere di paesaggi e itinerari inusuali senza patire il caldo delle camminate estive.

  • Con il tagliere Unesco della Riserva di Biosfera dell'Appennino tosco-emiliano arrivano a tavola le eccellenze più gustose

    Con il tagliere Unesco della Riserva di Biosfera dell'Appennino tosco-emiliano arrivano a tavola le eccellenze più gustose: si parte con il Parmigiano Reggiano Bio, il prosciutto di maiale nero di Parma, l’insalata di farro, la torta d'erbi e il vino di Langhirano.

  • EMILIA-ROMAGNA | Sostegni al turismo invernale dell’Appennino e alle pro loco per valorizzare le risorse ambientali, storiche e culturali

    Dalla Regione Emilia-Romagna 350mila euro per le attività di 18 associazioni di pro loco dell’Emilia-Romagna. I fondi, messi a disposizione della Giunta regionale, sono rivolti alla valorizzazione e animazione turistica e delle risorse naturali, ambientali, artistiche, storiche e culturali dei territori.

  • Fivizzano, la “Firenze della Lunigiana”: natura, storia e gusto tra l'Appenino Tosco-Emiliano e le Alpi Apuane

    Giovanni Bosi, Fivizzano / Lunigiana

    Nel corso dei secoli l’hanno chiamata la “Firenze della Lunigiana” e addirittura “il bel cantuccio di Firenze”. La storia di sicuro è dalla parte di Fivizzano, la cittadina in provincia di Massa, incastonata tra l'Appenino Tosco-Emiliano e le Alpi Apuane, baricentro ideale per andare alla scoperta della Lunigiana orientale, territorio di cerniera tra le svettanti catene montuose e le Cinque Terre, di cui in qualche modo questo diverso lembo di Toscana si considera entroterra. Abbiamo cercato di capirne di più…

  • I care Appennino: dalla Fortezza delle Verrucole l'idea di brand per la Riserva della Biosfera dell'Appennino

    Un brand forte che raccolga in un unico progetto di promozione e commercializzazione i prodotti e i servizi realizzati nella Riserva della Biosfera dell'Appennino tosco-emiliano. La necessità è emersa con forza dall’evento internazionale dedicato alle imprese che ricoprono un ruolo sociale nello sviluppo delle Riserve svoltosi nella Fortezza delle Verrucole di San Romano Garfagnana.

  • La Transumanza da Puglia a Molise patrimonio italiano: iscritta nel Registro dei Paesaggi rurali e delle Pratiche agricole

    La Transumanza dalla Puglia al Molise approda nel Registro nazionale dei Paesaggi rurali, delle Pratiche agricole e Conoscenze territoriali. La spinta crescente verso la standardizzazione dei processi produttivi e la crescente attenzione verso aspetti più legati a produttività e quantità che alla qualità ed alla sostenibilità delle produzioni, comportano una minaccia fondamentale il cui effetto sarà causa dello spopolamento totale delle aree interne e delle zone rurali dell’Appennino meridionale. Ecco perché è una tradizione da tutelare e conservare.

  • La Via Matildica tra i Cammini d'Italia: un grande percorso europeo che entra nell’immaginario culturale, storico e religioso

    La Via Matildica del Volto Santo, che congiunge Mantova, Reggio Emilia e Lucca passando per il cuore della Pianura Padana e il Parco nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano, è l’idea di un grande percorso europeo, che penetra nell’immaginario culturale, storico, economico e religioso del Continente. Un itinerario lungo 284 chilometri che attraversa in 11 tappe (con 3 varianti) il territorio di 3 regioni italiane (Lombardia, Emilia, Toscana) ricche di cultura, tradizioni, paesaggi. La Via Matildica approda ora nell’Atlante Digitale dei Cammini d’Italia.

  • Le suggestioni dell’eco tra le piramidi naturali del Lago di Piediluco: gusto e vacanze outdoor

    Una festa che si ripete ogni anno, legata al rito del fuoco nel solstizio d’estate, non è che la testimonianza diretta delle origini antichissime di questo lago che dà il nome al paese che vi si affaccia. Siamo in pieno Appennino, ma sembra di essere in uno scenario alpino per la bellezza del paesaggio che fa da cornice a Piediluco, in Umbria, a due passi dalla Cascata delle Marmore, incuneato tra quelle due grandi piramidi naturali che sono il monte Luco e il monte Caperno. E quello che la gente chiama il “duomo”, parla di una storia in stretta simbiosi con il grande specchio d’acqua.

  • Lungo gli antichi sentieri dell’Appennino Umbro–Marchigiano per la Fulginiumarathon: attesi migliaia di appassionati

     Lungo gli antichi sentieri dell’Appennino Umbro–Marchigiano per conoscere un territorio ricco di bellezze naturali ed artistiche, patrimonio storico-culturale ed ambientale lanciando una nuova esaltante avventura, a mezza quota. In pratica una maratona impropria, non competitiva, da percorrere a piedi, a passo di trekking o nordic walking, seguendo i ritmi che la natura impone a ciascun partecipante. Dove? Sull’Altopiano di Colfiorito, in Umbria (al confine con le Marche) per la Fulginiumarathon in calendario per il 6 maggio 2018.

  • LUOGHI | La Lunga Marcia nelle Terre Mutate: a piedi da Fabriano a L’Aquila per un cammino solidale nel cuore dell’Appennino

    Sono trascorsi nove anni dal sisma dell’Aquila e sono ancora vive le immagini dei terremoti che nel 2016, 2017 e 2018 hanno colpito quattro regioni del Centro Italia. Per dare un contributo concreto alla rinascita delle aree maggiormente colpite, una rete di organizzazioni ed Enti promuovono la Lunga Marcia nelle Terre Mutate, un viaggio evento che partirà da Fabriano il 27 giugno per arrivare a L’Aquila l’8 luglio con l’obiettivo di promuovere il Cammino nelle Terre Mutate, un nuovo itinerario di turismo lento da percorrere a piedi e in bicicletta in tutte le stagioni dell’anno.  

  • Modigliana presenta il territorio e i nuovi vini: sull’Appennino forlivese due giornate per ristoratori, enotecari e wine lovers

    Dodici produttori, un territorio, un evento di presentazione dei Sangiovese Romagna Modigliana 2016. Modigliana, in provincia di Forlì-Cesena, la Stella dell’Appennino, si candida a diventare il territorio di riferimento di tutta la Romagna del vino. Lo fa con i vini sottili, eleganti e freschi che nascono da suoli, unici in Romagna, di marne e arenarie.

  • Patata bianca e tartufo: Pietralunga (Umbria) s'inventa il suo piatto coniugandoli ad altre eccellenze come visciole e nocciole

    Un piatto concepito appositamente per valorizzare le eccellenze del territorio. In Umbria, a Pietralunga – in posizione invidiabile a cavallo dell’Appennino umbro-marchigiano e con immediata proiezione verso la Toscana di Piero della Francesca – grazie alla collaborazione dell’Università dei sapori di Perugia c'è adesso una delizia che mette insieme oltre al tartufo e alla patata bianca, anche altri prodotti tipici locali come nocciola, carne di chianina e visciole.

  • Per il Grand Tour delle Marche a Sefro la trota incontra il Verdicchio. Ed è subito festa

    Acque cristalline, ambiente incontaminato, sapienti tradizioni gastronomiche. Queste le parole magiche che aprono lo “scrigno delle sorprese” proposto dall’edizione 2018 del Grand Tour delle Marche. Si parte da Sefro, in provincia di Macerata: menù per “esploratori” del gusto, pesca sportiva, escursioni inedite e week end personalizzati, per celebrare il connubio del gusto tra trota e Verdicchio.

  • Percorsi archeologici dal Manu di Perugia all’Altopiano Plestino: testimonianze dell’antichità raccontano storie e territori

    Giovanni Bosi, Foligno / Umbria

    Reperti che rappresentano un biglietto da visita significativo dell’altopiano folignate e delle testimonianze storiche ed archeologiche che si possono trovare, a partire dal Manu di Perugia, sino al Museo archeologico di Foligno e al Mac di Colfiorito. Tre caposaldi determinanti per il turismo nella città della Quintana, che può vantare anche un patrimonio artistico e culturale antichissimo.

  • Premio dell’Organizzazione Mondiale del Turismo a La Valle dei Cavalieri, la cooperativa-paese di Succiso

    L'Organizzazione Mondiale del Turismo dell'Onu (Unwto) ha assegnato, a Madrid, un prestigio premio per l'Innovazione nel turismo alla cooperativa La Valle dei Cavalieri di Succiso, Centro visita del Parco Nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano. La cooperativa-paese italiana, selezionata tra i finalisti, è salita sul podio come seconda classificata (la prima è un'impresa dell'India), ottenendo così un riconoscimento internazionale che rafforza l'immagine dell’Appennino tosco-emiliano, in linea con l'inserimento di questo territorio tra le Riserve della Biosfera dell'Unesco.

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...