Ingv - Turismo Italia News

  • A Vulcano e Stromboli l’estate dei centri informativi Ingv per accogliere e informare i visitatori sul vulcanismo eoliano

    Aperti e visitabili per far conoscere il vulcanismo eoliano e i rischi ad esso connessi. Sono i Centri informativi dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia a Vulcano e Stromboli, operativi fino al 6 ottobre 2018 per la stagione estiva. L’obiettivo è proprio quello di accogliere e informare i visitatori sul vulcanismo eoliano con la possibilità di visitare le due strutture dell'Ingv e conoscerne da vicino le attività.

  • AMBIENTE | Liguria, laboratorio sottomarino nel Golfo dei Poeti per monitorare il mare e testare nuove tecnologie

    Un laboratorio hi-tech a 10 metri sotto il livello del mare del Golfo dei Poeti, in provincia di La Spezia, dotato di telecamera digitale, sensori per il monitoraggio dei parametri ambientali (temperatura, salinità e velocità delle correnti) e speciali gabbie per lo studio della degradazione delle plastiche e l'assorbimento di sostanze inquinanti in ambiente marino.

  • Antartide, alla ricerca del clima perduto: in uno dei luoghi più estremi della Terra per ricostruire la storia di un milione e mezzo di anni

    E’ uno dei posti più freddi, aridi e privi di vita della Terra. Si chiama Little Dome C e si trova in Antartide: proprio qui scienziati provenienti da tutta Europa verranno a studiare il clima, in questo luogo estremo a oltre 3.200 metri di altezza, dove le temperature raramente salgono sopra i -25° C, mentre in inverno precipitano a -80°C (le stagioni sono inverse rispetto alle nostre). Il progetto europeo “Beyond Epica – Oldest Ice” ha identificato in questa zona, a 40 km dalla base italo-francese di Concordia, il luogo “ideale” dove estrarre carote di ghiaccio fino a una profondità di oltre 2,7 km, per ricomporre l’archivio climatico della Terra e risalire fino a un milione e mezzo di anni fa, quando i cicli climatici fra glaciale e interglaciale avevano una durata di 40mila anni e seguivano le regolari oscillazioni dell’angolo dell’asse terrestre.

  • Clima: missione compiuta per spedizione italo-francese sull’inesplorato plateau antartico, in azione Cnr, Enea e Ingv

    Un percorso mai battuto finora in Antartide per raccogliere dati che consentano la stima delle precipitazioni al centro del continente bianco e permettano agli scienziati la verifica dei risultati di alcuni modelli di circolazione atmosferica e una stima più attendibile del fenomeno dell'aumento del livello dei mari, attraverso lo studio degli archivi climatici raccolti. Una squadra composta da scienziati francesi del Cnrs e dell'Università Grenoble Alpes e da ricercatori italiani del Cnr e dell'Ingv ha completato con successo la missione "East Antarctic International Ice Sheet Traverse" (Eaiist).

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...