trekking - Turismo Italia News

  • Lasciarsi travolgere dalla bellezza selvaggia delle foreste e dei vulcani delle Hawaii: esplorarle a piedi è un’esperienza unica

    Non solo per il mare, le spiagge e i grandiosi panorami. Un viaggio alle Hawaii alla scoperta di luoghi inediti posti nel cuore dell'arcipelago, facilmente raggiungibili tramite una rete di sentieri percorribili a piedi che vi condurranno in punti panoramici straordinari, spiagge di sabbia bianca, verde e nera, crateri giganteschi, laghi di lava solidificata, cascate mozzafiato e antichi siti rupestri. A proporlo è il tour operator Adventure Overland.

  • LAZIO | In partenza la stagione di visite guidate 2020, da primavera attività ed escursioni nel Parco Valle del Treja

    Comincia a marzo la nuova stagione di visite guidate organizzate dal Parco laziale della Valle del Treja, nell’ambito del Programma Giorniverdi – Storie di un fiume, in collaborazione con le associazioni che operano sul territorio. L'area protetta si estende su 628 ettari nel territorio dei Comuni di Calcata e Mazzano Romano. E' quello dei boschi l'ambiente più rappresentato, un nastro verde che seguendo il corso d'acqua serpeggia nella campagna circostante.

  • Le mappe per il trekking dedicate all'arcipelago delle Eolie: come muoversi sulle isole ed esplorarle negli angoli più remoti

    Si deve ad una giovane e dinamica casa editrice con sede ad Alicudi, nel cuore delle Eolie, la pubblicazione delle mappe per il trekking nelle splendide Isole. Edite da Arbatus Editrice in quattro lingue (italiano, inglese, francese e tedesco) offrono a turisti ed escursionisti la possibilità di conoscere meglio le sette isole grazie a percorsi trekking riscoperti, ripercorsi e lavorati dalla casa editrice mediante una mappatura ad hoc effettuata direttamente sul campo.

  • Le suggestioni dell’eco tra le piramidi naturali del Lago di Piediluco: gusto e vacanze outdoor

    Una festa che si ripete ogni anno, legata al rito del fuoco nel solstizio d’estate, non è che la testimonianza diretta delle origini antichissime di questo lago che dà il nome al paese che vi si affaccia. Siamo in pieno Appennino, ma sembra di essere in uno scenario alpino per la bellezza del paesaggio che fa da cornice a Piediluco, in Umbria, a due passi dalla Cascata delle Marmore, incuneato tra quelle due grandi piramidi naturali che sono il monte Luco e il monte Caperno. E quello che la gente chiama il “duomo”, parla di una storia in stretta simbiosi con il grande specchio d’acqua.

  • Lunghi arenili dorati, calette di sassolini, spiagge di sabbia nera, scogliere di liscio granito: benvenuti nella biodiversità dell’Elba

    Sono circa 190 e tutte diverse tra di loro: lunghi arenili di sabbia dorata, piccolissime calette di sassolini, spiagge di sabbia nera, altre di ciottoli bianchissimi, nonché scogliere di liscio granito. Spiagge che unite a straordinari panorami ed un mare cristallino non hanno niente da invidiare ai più rinomati luoghi caraibici. Dove? Sull’Isola d’Elba, Arcipelago toscano.

  • Lungo gli antichi sentieri dell’Appennino Umbro–Marchigiano per la Fulginiumarathon: attesi migliaia di appassionati

     Lungo gli antichi sentieri dell’Appennino Umbro–Marchigiano per conoscere un territorio ricco di bellezze naturali ed artistiche, patrimonio storico-culturale ed ambientale lanciando una nuova esaltante avventura, a mezza quota. In pratica una maratona impropria, non competitiva, da percorrere a piedi, a passo di trekking o nordic walking, seguendo i ritmi che la natura impone a ciascun partecipante. Dove? Sull’Altopiano di Colfiorito, in Umbria (al confine con le Marche) per la Fulginiumarathon in calendario per il 6 maggio 2018.

  • Madeira, la magia dell’arcipelago: spiagge, golf, mercatini e walking tour con vista Oceano Atlantico

    Da queste parti Cristiano Ronaldo, originario dell’isola, è un vero e proprio idolo dei suoi concittadini, tanto che hanno nientemeno deciso di dedicargli l’aeroporto. Siamo a Madeira, arcipelago capolavoro della natura. Situato nell’oceano Atlantico, è formato da isole di origine vulcanica: le principali, Madera e Porto Santo, da tre isole disabitate, note come le Desertas, e da altre due isole minori, ugualmente disabitate, denominate le Isole Selvagge.

  • Nei castelli di Berlino le tradizioni dei grandi re e personaggi storici che li hanno abitati

    Alla scoperta dei magnifici banchetti che si tenevano nelle lussuose sale da pranzo, dai vini pregiati custoditi nelle cantine ai preziosi agrumi che profumavano i piatti fino alle semplici scodelle, ciotole e pentole della cucina. Nei castelli di Berlino si respira un’atmosfera magica e si rivivono le tradizioni dei grandi re e personaggi storici che li hanno abitati. E quest’anno l’attenzione si concentra sulla cucina: gli eventi che si susseguono porteranno i visitatori alla scoperta degli usi e dei costumi delle tavole più nobili.

  • Piemonte, nella Valle Antrona c’è un prezioso smeraldo: il lago, tra natura, storie e leggende

    Giovanni Bosi, lago di Antrona / Piemonte

    C’è chi racconta che quando il livello delle acque si abbassa, tornano visibili tratti delle mura in pietra delle baite del paese che oggi non c’è più. Sono quasi 400 anni che il lago di Antrona - uno smeraldo verde incastonato tra le Alpi Pennine orientali in Piemonte - riflette gli straordinari colori delle montagne che lo circondano. Qui lo scenario un tempo era ben diverso, ma il suo odierno fascino è un’irrinunciabile attrazione. Compreso quel pizzico di mistero che da secoli aleggia sul lago.

  • Rutas Verdes: alla scoperta della natura nascosta di Formentera per conoscere la vera anima dell'isola

    Il modo migliore per conoscere Formentera nelle sue più belle angolazioni inesplorate? Percorrere le Rutas Verdes, 32 circuiti a piedi, con la Nordic walking (camminata che prevede l'uso di bastoni che possono essere presi in prestito gratuitamente dagli Uffici del Turismo e consentono una posizione più sana ed ergonomica) o in bicicletta (la maggior parte dei percorsi è adatta anche per i cicloamatori).

  • SPAGNA | Al progetto di recupero Caminito del Rey la dodicesima edizione del Premio Andalucía del Turismo per “Buenas prácticas”

    (TurismoItaliaNews) Il progetto di recupero Caminito del Rey si è aggiudicato la dodicesima edizione del Premio Andalucía del Turismo 2016 per le “Buenas prácticas” che hanno migliorato la performance del turismo nella delegazione di Malaga. Il riconoscimento segue peraltro gli altri premi ottenuti nel campo dell’architettura e della valorizzazione del patrimonio. Il presidente del consiglio di Malaga, Elia Bendodo, insieme con i sindaci e consiglieri di Alora, Ardales, Antequera e Valle de Abdalajís, ha ritirato il premio nel corso della cerimonia tenutasi a Ronda, organizzata dal ministero del Turismo e dello sport della Junta de Andalucía.

    I Premios Andalucía del Turismo vengono assegnati per otto categorie e oltre al Caminito del Rey, gli altri vincitori sono il direttore d’orchestra Pablo Heras come “Ambasciatore dell'Andalusia”; l’imprenditrice Maria Herrero (Hotel La Vinuela) per il segmento “Impresa e imprenditore”; la città di Lucena (Córdoba) per “Eccellenza nella gestione”; la Fundación Vía Verde de la Sierra per “Istituzione pubblica o privata”; la Ies Heliópolis di Sivigla per “Formazione e ricerca turistica”; Josefa Viejo per il settore “Lavoratori” e il giornalista Pedro Luis Gómez nella categoria “Comunicazione”.

    L'anno scorso, il Caminito del Rey ha portato a casa importanti riconoscimenti in ambito europeo (i tre più importanti riconoscimenti in materia di patrimonio), nazionale (merito turistico e premio di architettura) e ibero-americano (premio di architettura). Così come ha vinto il premio “Europa Nostra”, il più alto riconoscimento che esiste a livello continentale in tema di valorizzazione del patrimonio. El Caminito del Rey è stato uno dei 28 progetti vincenti quest’anno, in particolare per la categoria della conservazione e del recupero, unico progetto spagnolo con il restauro di sei chiese di Lorca. Non solo: è stato anche uno fra i sette progetti “Grand Prix” più apprezzati dagli esperti ed è stato il progetto più votato via internet da parte dei cittadini europei, ricevendo il Premio del Pubblico.

    La Commissione europea ha indicato il Caminito del Rey come primo esempio di creatività, innovazione e sostenibilità nel campo del patrimonio europeo. Inoltre, il Consiglio dei ministri ha concesso alla fine del 2015 il riconoscimento “Destinazioni turistiche emergenti” e nell’aprile scorso ha ricevuto il premio alla XIII Biennale spagnola di architettura e urbanistica nella categoria “ Urbanismo: paisaje y ciudad” per essere considerata uno dei 22 migliori progetti urbani in Spagna nel corso del 2015.

    E il progetto di recupero condotto dal Caminito del Rey è stato incluso in una mostra itinerante di questi 22 progetti, denominati “Alternativas /Alternatives”, presentata nel Palazzo Carlos V di Granada fino al 12 ottobre e poi in tour in varie città spagnole e all’estero, tra cui New York. Infine il progetto è stato anche premiato alla X Bienal Iberoamericana de Arquitectura y Urbanismo. Delle 194 proposte preselezionati dai comitati nazionali in 21 Paesi, il Caminito del Rey è stato una delle 26 opere vincitrici in Argentina (2), Messico (2), Portogallo (4), Ecuador (2), Paraguay (2 ), Brasile (4), Uruguay (1), Colombia (1), Cile (1) e la Spagna (7). Questo premio sarà presentato prossimamente a San Paolo, in Brasile.

    Per saperne di più

     

  • Spagna, in Navarra il parco naturale del Señorío de Bertiz: 2.040 ettari di vegetazione esuberante

    Un magnifico giardino botanico con specie singolari come i gingko biloba della Cina, le sequoie della California, i castagni dei Balcani e le ninfee. Ma non solo flora. Non mancano merli, scoiattoli e picchi. Nei Pirenei occidentali della Navarra, in Spagna, c’è un affascinante angolo verde sulle rive del fiume Bidasoa. E’ il parco naturale del Señorío de Bertiz: 2.040 ettari di vegetazione esuberante a 49 km a nord di Pamplona.

  • Spagna, nelle Asturie per il turismo rurale o il turismo attivo: idee per esplorare il “Paradiso Naturale”

    Sono l'origine del turismo rurale, una maniera di viaggiare che affonda le sue radici nell'autenticità dei popoli che si prendono cura delle loro usanze, che sono orgogliosi dei loro paesaggi e che non possono immaginare il mondo senza l'ospitalità. Ma c'è anche un altro “pretesto” per andare nelle Asturie, in Spagna: qui il turismo attivo e sportivo è una modalità regolata ed ordinata, della quale godere in massima sicurezza. Oltre agli spazi naturali, esiste una grande varietà d'impianti che arricchiscono l'offerta ed un catalogo di attività per tutti i gusti e le capacità fisiche.

  • Sullo Zoncolan con Silvio Ortis per amare la Kaiser Mountain, passando per il Crostis e il Rifugio Chiadinas

    Giovanni Bosi, Sutrio / Friuli Venezia Giulia

    Davanti un anfiteatro di vette maestose, ma lo spettacolo è già lì, sullo Zoncolan, il Kaiser, come lo chiamano da queste parti in Carnia. La grande montagna delle Alpi Carniche, alta 1.750 metri, se d’inverno dà spettacolo con la sua livrea innevata, in realtà nel resto dell’anno dà il meglio di sé grazie ai sentieri che l’attraversano. Una meraviglia da scoprire in bici o a piedi. Magari insieme a Silvio Ortis.

  • Torna “La Via delle Dee”, il primo trekking ispirazionale tra Bologna a Firenze dedicato alle donne che viaggiano da sole

    Dopo l'inaspettato successo dello scorso anno, la Via degli Dei torna a tingersi di rosa: lo storico sentiero che collega Bologna a Firenze, è pronto a trasformarsi nuovamente nella "Via delle Dee" e ad accogliere tutte quelle donne che sentono il desiderio di mettersi in viaggio da sole e vivere un'esperienza completamente al femminile.

  • TOSCANA | Fucecchio Bike & Ride, in bici sui sentieri della Via Francigena e della Romea Strata con Slow Travel Fest

    E’ dedicato alla bicicletta e al cicloturismo l’appuntamento di Fucecchio del 18-20 ottobre. Gravel, mtb e bici da strada, Fucecchio Bike & Ride è l’edizione dello Slow Travel Fest da vivere sui pedali tra i sentieri di due vie millenarie che qui si incontrano, la Francigena e la Romea Strata. La formula è semplice: biciclette, sapori e paesaggi toscani.

  • TOSCANA | Venti date disponibili per visitare l'isola-carcere di Gorgona con il Parco dell'Arcipelago: prenotazioni aperte

    E' in calendario per sabato 7 marzo la prima visita all'isola-carcere di Gorgona, la più piccola e più settentrionale delle isole dell'Arcipelago Toscano, forse la meno conosciuta anche per le limitazioni che, a fasi alterne, in passato ne hanno impedito una regolare fruizione. Mentre il Parco Nazionale Arcipelago Toscano e l'Amministrazione Penitenziaria stanno stipulando accordi e convenzioni per farla diventare un laboratorio ad impronta etica ed ambientale, dove i detenuti diventeranno attori di in progetti innovativi, si riaprono le prenotazioni online delle visite organizzate dall'Ente Parco.

  • Tra “pousadas” e hotel de Charme: in Portogallo fra Lisbona e Obidos alla ricerca delle tradizioni e delle architetture

    Un tour in Portogallo, straordinario Paese allungato di fronte all’Atlantico, fra storia, cultura, folclore, saporita cucina e pernottamenti nelle suggestive “Pousadas”, antichi palazzi d’epoca, castelli, conventi e hotel de charme. Un itinerario che si snoda fra Lisbona e Obidos attraverso Aveiro (la “Venezia” portoghese), Porto, Guimarães, Braga e Coimbra.

  • Travel Trend: le tendenze di viaggio 2020 negli Stati Uniti secondo le previsioni di Visit The Usa

    I viaggi di self-discovery attraverso avventure all'aria aperta e la riscoperta di radici ancestrali, il crescente desiderio di benessere anche durante i soggiorni all'estero, con un aumento della popolarità dell'escursionismo tra i millenial, e un particolare interesse per i quartieri meno visitati e le destinazioni alternative, fenomeno noto come undertourism. Il nostro modo di viaggiare è in continua evoluzione e i nuovi stili di vita stanno influenzando scelte e modalità delle vacanze. In vista del 2020, Visit The Usa anticipa otto trend di viaggio che riflettono i comportamenti e le aspettative dei viaggiatori.

  • Trekking a cavallo con il Willow Horse Center a Castel Thun e al Corno di Tres, in Trentino

    Luciana Francesca Rebonato, Val di Non / Trentino

    Metti una vacanza a cavallo. O una “due giorni” a tutta emozione e adrenalina, di quelle che rimangono scolpite nella mente e rilasciano endorfine a lungo. Dove, come e quando, esattamente? In Val di Non, con il Willow Horse Center e il 25 e 26 aprile 2019.

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...