Cnr - Turismo Italia News

  • AMBIENTE | Alghe “sosia” 3D per studiare i fondali marini colpiti dal cambiamento climatico, la ricerca è italiana

    Il “restauro” degli ecosistemi naturali compromessi dal cambiamento climatico è possibile. Lo strumento potrebbero essere alghe artificiali “sosia” di una specie chiave del Mediterraneo: è quanto emerge dai primi risultati del progetto “Will coralline algae reef mitigate climate change effects on associated fauna?” condotto da Enea con l’Università di Portsmouth e Cnr.

  • Antartide, alla ricerca del clima perduto: in uno dei luoghi più estremi della Terra per ricostruire la storia di un milione e mezzo di anni

    E’ uno dei posti più freddi, aridi e privi di vita della Terra. Si chiama Little Dome C e si trova in Antartide: proprio qui scienziati provenienti da tutta Europa verranno a studiare il clima, in questo luogo estremo a oltre 3.200 metri di altezza, dove le temperature raramente salgono sopra i -25° C, mentre in inverno precipitano a -80°C (le stagioni sono inverse rispetto alle nostre). Il progetto europeo “Beyond Epica – Oldest Ice” ha identificato in questa zona, a 40 km dalla base italo-francese di Concordia, il luogo “ideale” dove estrarre carote di ghiaccio fino a una profondità di oltre 2,7 km, per ricomporre l’archivio climatico della Terra e risalire fino a un milione e mezzo di anni fa, quando i cicli climatici fra glaciale e interglaciale avevano una durata di 40mila anni e seguivano le regolari oscillazioni dell’angolo dell’asse terrestre.

  • Antartide, un laboratorio sotto i ghiacci marini del Mare di Ross per studiare i cambiamenti climatici

    Studiare i cambiamenti climatici attraverso i processi di crescita di alghe coralline e piccoli invertebrati in un luogo a dir poco straordinario: un laboratorio a 25,5 metri di profondità nelle acque gelide del Mare di Ross in Antartide. È questo l’obiettivo del progetto biennale Ice-ClimaLizers, coordinato dall’Enea e realizzato nell’ambito della 34.a spedizione italiana in collaborazione con due istituti del Cnr (Scienze Marine di Bologna e ingegneria del mare di Genova), Istituto di oceanologia di Sopot (Polonia), Università di Portsmouth e Museo di storia naturale di Londra (Regno Unito) e Università della Borgogna (Francia).

  • Antartide: scatta il censimento dei pinguini grazie ai primi droni italiani a supporto dei ricercatori Enea [VIDEO]

    Immagini suggestive e di straordinario interesse naturalistico e scientifico. Per la prima volta in Antartide, droni pilotati da ricercatori Enea hanno sorvolato la base italiana “Mario Zucchelli” e il territorio circostante a supporto delle attività scientifiche dell’ultima spedizione, la 34.a campagna estiva del Programma nazionale di Ricerche in Antartide (Pnra), finanziata dal Miur e attuata dall’Enea per la parte logistica e dal Cnr per il coordinamento scientifico.

  • Antartide: spedizione italiana con 250 partecipanti per 50 progetti di ricerca, aerei di grandi dimensioni atterrano per la prima volta sul pack

    Avrà una durata di 4 mesi durante i quali scienziati e tecnici opereranno in condizioni ambientali difficili, sfidando forti raffiche di vento e basse temperature (come i -40/50°C che si registrano in questo periodo nella stazione italo-francese Concordia, nel cuore del continente a 3.300 metri di quota). E' la 34.a campagna estiva del Programma nazionale di ricerche in Antartide, finanziata con 23 milioni di euro dal ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e attuata dall’Enea per gli aspetti logistici e dal Cnr per la programmazione e il coordinamento scientifico.

  • CULTURA | Al Museo Matenadaran di Yerevan in mostra tre manoscritti armeni del XIII e XIV secolo provenienti da Firenze

    Tre manoscritti armeni del XIII e XIV secolo provenienti da Firenze sono in mostra al Museo Matenadaran di Yerevan grazie all'impegno dell'Ambasciata d'Italia e del Cnr. La mostra - che è una perfetta sintesi tra scienza, arte, storia e tecnologia - permette, grazie alle modernissime tecniche digitali sviluppate dal Cnr di Pisa, di apprezzare l'incisività e la ricchezza del messaggio contenuto nei codici armeni.

  • Energia pulita: Salina tra le isole "capitali" delle rinnovabili in Europa, sostenibilità e nuovi posti di lavoro

    L’iniziativa è quella denominata “Clean Energy for Eu Islands” della Commissione europea che intende favorire un percorso verso l’autosufficienza, la sostenibilità e la creazione di nuovi posti di lavoro nelle isole minori. Salina, nell’arcipelago delle Eolie in Sicilia, è stata scelta tra le sei isole pilota dell’Unione europea per la transizione verso l’energia pulita.

  • ROMA | Tecnologie per beni culturali: sensori hi-tech per monitorare gli effetti di smog e traffico sulle Mura Aureliane

    Sensori hi-tech per monitorare gli effetti di smog e traffico sulle Mura Aureliane, ma anche indagini laser per il restauro di Palazzo Chigi ad Ariccia. Sono alcune delle attività iniziali del progetto Adamo per la conservazione e il restauro del patrimonio culturale dell’area romana, coordinato dall’Enea e finanziato dalla Regione Lazio all’interno del nuovo Distretto Tecnologico per i beni e le attività Culturali (Dtc).

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...