Birmania, nella Shwedagon Pagoda di Yangon per un’esperienza di vita: ecco il capolavoro del Buddhismo

Giovanni Bosi, Yangon / Myanmar

Quello che colpisce di chi ti sta accanto sono il silenzio, la concentrazione, l’intensità del ritrovarsi in se stessi. Ma al contempo anche la gioiosità, la condivisione, una gestualità e una preghiera che non sono fini a se stesse. Essere nella Shwedagon Pagoda di Yangon, il simbolo della città più importante dell’antica Birmania, l’attuale Myanmar, è ben più di una visita ad un patrimonio artistico eccezionale. E’ come trovarsi nel cuore della spiritualità buddhista.