Brufa - Turismo Italia News

  • ARTE | “Scultori a Brufa” festeggia trent'anni con Hidetoshi Nagasawa: in Umbria un itinerario naturale, artistico e culturale

    (TurismoItaliaNews) Viene inaugurata il 22 agosto 2016 nel borgo di Brufa, nel Comune di Torgiano (Perugia) la scultura di Hidetoshi Nagasawa “I due mondi”, nella foto qui sopra. L'opera, realizzata per la trentesima edizione di “Scultori a Brufa, la Strada del vino e dell'arte”, va ad aggiungersi a quelle di Massimo Pierucci, Marcello Sforna, Mario Pizzoni, Agapito Miniucchi, Giuliano Giuman, Aurelio De Felice, Bruno Liberatore, Nino Caruso, Loreno Sguanci, Umberto Mastroianni, Mirta Carroli, Carlo Lorenzetti, Joaquín Roca-Rey, Nicola Carrino, Giuliano Giuliani, Gino Marotta, Eliseo Mattiacci, Mauro Staccioli, Valeriano Trubbiani, Pietro Cascella, Teodosio Magnoni, Federico Brook, Umberto Corsucci, Ettore Consolazione, Beverly Pepper, Federica Marangoni, Marco Mariucci, Tito Amodei, Paolo Pasticci.

    Dal 22 agosto al 4 settembre, inoltre, la Sala polivalente comunale ospita una mostra personale di Nagasawa. E in occasione dell’evento la Pro Loco di Brufa propone una selezione di gustosi piatti e vini tipici, allietati da eventi musicali e teatrali. Si arricchisce così di anno in anno la famosa Strada del Vino e dell'Arte con l'opera di uno scultore di fama internazionale, che si va ad aggiungere a quella della precedente edizione, dando vita a un museo a cielo aperto unico e preziosissimo. Gli spazi destinati all’istallazione permanente delle opere vengono individuati su indicazione dell’artista che vive e studia il territorio per conoscerne le caratteristiche, le usanze, ma anche la memoria e la storia in un incontro - scambio continuo con gli abitanti che questo territorio vivono ogni giorno. Le sculture risultano un vero e proprio arricchimento dell’ambiente circostante e, senza intaccare gli elementi caratterizzanti, creano un nuovo itinerario naturale e culturale.

    L'artista Hidetoshi Nagasawa

    Lungo le strade che arrivano a Brufa, con l'antico Castello Grifone, al centro del paese e all'interno dell'abitato stesso, nel corso degli ultimi anni sono state istallate sculture di artisti di fama internazionale, di vario materiale e diversi linguaggi espressivi, che per questo territorio costituiscono un'originalità assoluta. Inerpicandosi sulla collina ci si trova ad ammirare opere d'arte di grandi dimensioni, studiate e realizzate appositamente per questi luoghi e che si sono integrate perfettamente con l'ambiente circostante, connotandolo come un luogo unico e sorprendente. Torri dalle linee svettanti, archi che incorniciano il paesaggio, portali e porte di gusto antico e moderno, steli, pietre incastonate di ferro, monumenti di acciaio e figurazioni realistiche hanno invaso strade e piazze: ogni anno una nuova opera arricchisce questa strada, sospesa tra natura, gusto e arte.

    Brufa si trova a due passi dal capoluogo Torgiano, altro antico borgo medievale nel cuore dell'Umbria, sorto sulla confluenza del Tevere con il Chiascio, immerso fra colline ricche di vigneti ed uliveti. Una leggenda lo vuole unito al nome del dio Giano, al quale era dedicato l'antico torrione denominato appunto "Torre di Giano". Noto per le sue eccellenti produzioni tipiche, soprattutto vino e olio, il paese ha saputo fondere la memoria storica del suo passato con una moderna vocazione all'ospitalità che garantisce a turisti e residenti una confortevole permanenza in una verde oasi di pace e tranquillità. Percorsi naturalistici permettono di seguire lunghi tratti dello sviluppo fluviale del Tevere, in un contesto agricolo che sembra essere rimasto fermo nel tempo. Grazie all'opera di Giorgio Lungarotti, che fin dalla seconda metà degli anni '60 ha gettato le basi della moderna enologia umbra, Torgiano rappresenta oggi una tra le grandi ed indiscusse capitali italiane del vino.

    Per saperne di più

     

  • Sapienza e tradizioni dell’Umbria nel benessere a tutto tondo di Borgobrufa, esperienza per i cinque sensi (e per la mente e il cuore)

    Giovanni Bosi, Brufa / Perugia

    Il benessere a tutto tondo. Quello che riscalda e tonifica, ma anche quello che soddisfa i cinque sensi e persino il cuore. E sì, perché già percorrendo la strada che conduce al borgo votato al ben-essere, sulla dolce collina vitata che accoglie l’abitato di Brufa con l’antico Castello Grifone, la mente sembra ritrovare dimensioni ormai perdute. Da queste parti è Borgobrufa la testimonial del wellness che combina nella stessa cornice tutte le opportunità per ritrovare l’equilibrio del corpo.

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...