CORONAVIRUS | Federturismo chiede misure straordinarie: “Comunicazione isterica che non tiene conto delle reali condizioni del Paese”

“In poco più di 48 ore da Paese sicuro siamo passati, senza una sola ragione valida o logica, ad essere focolaio europeo con la conseguenza, anche per colpa di una comunicazione isterica che non tiene conto delle reali condizioni di sicurezza del Paese, di provocare una valanga di cancellazioni, mancate prenotazioni, disdette, chiusure del mercato italiano e dei flussi turistici che non hanno nessuna giustificazione”: è quanto ha dichiarato la vice presidente di Federturismo Confindustria, Marina Lalli.