Calabria, dolce e croccante il Finocchio di Isola Capo Rizzuto: la denominazione Igp è a portata di gusto

Stampa
images/stories/calabria/FinocchioIsolaCapoRizzutoIgp_01.jpg
turismo   italia   news   turismoitalianews   gusto   tradizione   Igp   Calabria   2020   Isola Capo Rizzuto   Finocchio  

Eugenio Serlupini, Isola Capo Rizzuto

Sapore tipico, molto dolce, con forte percezione di freschezza al palato e croccante. E’ il Finocchio di Isola Capo Rizzuto, la specialità calabrese pronta per l’Igp. La zona di produzione comprende l'intero territorio amministrativo dei Comuni di Botricello e Belcastro nella provincia di Catanzaro e di Mesoraca, Cutro, Isola di Capo Rizzuto, Crotone, Rocca di Neto e Strongoli nella provincia di Crotone.

 

(TurismoItaliaNews) Tracce di commercializzazione del Finocchio di Isola Capo Rizzuto risalgono agli inizi del Novecento, ma è a partire dalla metà del secolo scorso che è diventata una presenza importante  nei mercati ortofrutticoli italiani, principalmente nel periodo che va da novembre a maggio. In occasione della festa patronale in onore della «Madonna Greca», patrona di Isola Capo Rizzuto, dal 1990 si svolge la Festa degli Agricoltori, dove si evidenzia l'attenzione verso questo prodotto del  territorio.

Calabria, dolce e croccante il Finocchio di Isola Capo Rizzuto: la denominazione Igp è a portata di gusto

Calabria, dolce e croccante il Finocchio di Isola Capo Rizzuto: la denominazione Igp è a portata di gusto

L’epoca di raccolta va dalla seconda decade di ottobre a metà febbraio: il Finocchio di Isola Capo Rizzuto nella tipologia precoce si presenta con il grumolo compatto con forma schiacciata ai poli e canne erette; il colore è bianco con venature verdi chiare e ciuffo verde; l’odore è altrettanto caratteristico, con spiccato aroma primario. Per la tipologia tardiva la raccoltava da fine marzo a metà giugno; l’aspetto in questo caso è di un grumolo compatto con forma tondeggiante; il colore è bianco con estrema brillantezza e venature verdi chiare; il sapore tipico è molto  dolce, con forte percezione di freschezza al palato e croccante; il filamento è di facile distacco.

Nella zona di produzione si è sviluppata sin dagli anni Cinquanta del secolo scorso e sussiste intatta ai giorni nostri, una tecnica colturale che consente di esaltare le caratteristiche qualitative del prodotto ed in  particolare il colore bianco dalle venature verdi chiare, la tenerezza, la croccantezza, la dolcezza, la bellezza della forma, caratteristiche alla base della sua reputazione. Tale elevata specializzazione si è tramandata nel tempo.

Le Castella di Isola Capo Rizzuto

Calabria, dolce e croccante il Finocchio di Isola Capo Rizzuto: la denominazione Igp è a portata di gusto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...