Il gazpacho andaluso alfiere della gastronomia spagnola: un piatto a base di pomodori che è non solo nutriente, ma anche gustosissimo

images/stories/spagna/Gazpacho_Andalucia_01.jpg

 

Giuseppe Botti

Un piatto alfiere dell’Andalusia e della più buona gastronomia iberica, ormai divenuto un elemento presentissimo anche sulla tavola italiana più ricercata. E’ il gazpacho, a base di pomodori maturi, peperoni verdi, aglio, pane alle mandorle, olio extravergine d’oliva, aceto e pure un uovo sodo per l’impiattamento. Dunque un alimento a pieno titolo nella dieta mediterranea. Proprio al gazpacho la Spagna dedica in questo 2022 un’emissione filatelica con un francobollo stampato in versione foglietto.

 

(TurismoItaliaNews) L’immagine scelta per il francobollo-foglietto della Spagna, realizzato nell’ambito della serie “La gastronomia spagnola in 19 piatti” in collaborazione con la Real Academia de Gastronomìa, evoca tutto il gusto di questa delicata quanto gustosissima pietanza tipica dell’Andalusia. Una vera e propria tradizione: “ Il clima caldo del sud della Spagna richiede piatti freschi, proprio come il gazpacho andaluso. Un piatto a base di pomodori che è non solo nutriente, ma anche gustosissimo - spiegano da Turespaña – quando arrivate in Andalusia non dimenticatevi di assaggiare i mille sapori che la regione vi offre, dai vini di Jerez (Cadice) e di Montilla – Moriles (Cordova), al pescaíto (pesce di piccole dimensioni) fritto di Cadice e Malaga, dal prosciutto di Huelva e Cordova, all'olio d'oliva e ai piatti tipici come il gazpacho e il salmorejo (due tipi di zuppe fredde a base di pomodoro, aglio e altri ingredienti).

Proprio al gazpacho la Spagna dedica in questo 2022 un’emissione filatelica con un francobollo stampato in versione foglietto

Ma come si prepara il vero gazpacho andaluso? Ecco la ricetta.
Ingredienti per 4 persone: 1 kg di pomodori maturi, 2 peperoni verdi piccoli, 2 spicchi d’aglio, 100 g di pane alle mandorle, 4 cucchiai da minestra di olio extravergine d’oliva, 1 cucchiaio di aceto di vino di Jerez, Acqua, Uovo sodo, Pane e Sale
Preparazione. Pestare in un recipiente il pane (prima messo a bagno) e le verdure a pezzi con l’olio, l’aceto, il sale e l’acqua a piacere, a seconda se lo si vuole più o meno denso. Oggi si usa il frullatore, che ha il vantaggio di macinare meglio tutti gli ingredienti.
Presentazione. Servire in quattro ciotole individuali di maiolica. Normalmente va accompagnato con pomodoro, cetriolo, peperone verde, cipolla, pane e uovo sodo, tutto tritato finemente. Ogni commensale si serve a piacere.

Per saperne di più

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...