VinitalyBio, Fivi e ViViT, vini artigianali e sostenibili: è “green” Vinitaly 2018

images/stories/varie_2018/Vinitaly2017b.jpg

Michele Broccoletti, Perugia

Biologici, biodinamici, artigianali, sostenibili: i vini del 2018 stanno guadagnando nuove nicchie di mercato, fatte di clienti che cercano prodotti certificati, controllati e garantiti nella filiera, per un consumo sempre più attento e sempre più consapevole. A conferma delle tendenze c’è l’impostazione sempre più “green” di quella che è la rassegna delle rassegne se si parla di enologia e di vitivinicoltura. Nell’edizione 2018 di Vinitaly organizzata da Veronafiere, la cui 52ª edizione è in programma a Verona dal 15 al 18 aprile, trovano spazio saloni speciali nonché gruppi di vignaioli che credono in un approccio vitivinicolo strettamente collegato con il territorio e rispettoso dell’ambiente, dell’ecosistema, della natura e della biodiversità.

 

(TurismoItaliaNews) Nel Padiglione 8 è giunto ormai alla sua quinta edizione VinitalyBio, salone realizzato in collaborazione con FederBio, Federazione italiana agricoltura biologica e biodinamica, che accoglie quest’anno ben 74 diverse aziende, alcune delle quali provenienti anche dalla Spagna. Il vino bio non è più una moda, e il trend è molto chiaro: una costante crescita della domanda, corrispondente a una altrettanto costante crescita della produzione, portano l’Italia a occupare il primo gradino del podio del mondo se si parla di vino biologico certificato, con una produzione che è arrivata a offrire 500 milioni di litri.

Se poi ci si sposta di poco, rimanendo sempre all’interno dello scenario del padiglione 8, la melodia che si potrà ascoltare sarà un po’ diversa ma il genere di musica rimane sempre lo stesso, con il ViViT - Vigne Vignaioli Terroir - salone speciale dei vini artigianali, che vede tagliare quest’anno il traguardo della sua 7ª edizione, per un’iniziativa anche questa assolutamente in linea con le tendenze del mercato, attento sempre di più all’identità territoriale e alla sostenibilità ambientale. Ecco allora che il compito del ViViT diventa quello di riunire in sinergia tutti i vignaioli che condividono uno stesso codice etico e una stessa filosofia produttiva, pur mantenendo ciascuno una precisa connotazione individuale.

Dagli Stati Uniti e dal Nord Europa, ma anche dalla Cina, dalla Korea, dall’India, dal Sudafrica e dall’Australia arrivano i buyer che solitamente affollano il ViViT, a caccia di etichette uniche, vere e proprie chicche enologiche da scovare tra quelle dei 117 vignaioli che quest’anno parteciperanno al salone, provenienti sì dall’Italia ma anche dalla Slovenia e dall’Austria. È sempre il padiglione 8 di Vinitaly, infine, a ospitare anche la quarta edizione della collettiva della Fivi Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti, che si presenta anch’essa in crescita netta e costante, con una presenza che per questo 2018 è arrivata a raggruppare 158 aziende complessivamente, su un totale di 1.100 realtà vitivinicole rappresentate. Una scelta netta e chiara, che vede unirsi grandi e piccoli produttori senza distinzioni, nel segno della tutela e della valorizzazione del territorio, con in particolare un approccio in vigna che vede quasi la metà delle cantine certificate biologiche o biodinamiche.

Aziende che sono accomunate anche dal fatto di seguire direttamente tutto il processo produttivo del vino, controllando tutta la filiera che inizia dalla vigna e finisce con la commercializzazione della bottiglia. Rappresenta ormai quindi un punto di riferimento, il padiglione 8 di Vinitaly, il più “green” di tutta la fiera, approdo sicuro per tutti coloro che cercano tanto produzioni di nicchia quanto etichette di grandi aziende, in ogni caso unite insieme e fianco a fianco nel segno della massima esaltazione dell’essenza naturale che ogni vino racchiude.

Per saperne di più

Chi siamo

TurismoItaliaNews, il web magazine che vi racconta il mondo.

Nasce nel 2010 con l'obiettivo di fornire un'informazione efficace, seria ed obiettiva su tutto ciò che ruota intorno al turismo...

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie, di prima e di terza parte, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la Cookie Privacy...